L’Italia s’è destra (post avvelenato)

La soluzione sta nel prendere atto una volta per tutte che il nostro è un paese che nasce di destra e continua a esistere fingendo di non sapere di esserlo.

Invece è tutto abbastanza chiaro: in Italia più o meno il 40% delle persone è, è stato e resterà di destra, a fronte di un 30% circa che si definisce “di sinistra”, e di un restante 20% composto in parte da opportunisti che ballano da una parte all’altra a seconda della convenienza, e in parte da veri idioti con il quoziente intellettivo di una foca che tiene il pallone in equilibrio sul naso. Questo 20% fluttuante è quello che di tanto in tanto – mediamente una volta sì e una volta no – porta a convincerci che, sì, forse una sinistra esiste; forse la gente è buona; forse esiste un futuro radioso per noi e i nostri figli. Invece no.

Ora, chiariamoci almeno sulle etichette, perché la cosa che “destra e sinistra non esistono più” è una vaccata accettabile forse solo sulla bocca di un rapper diciassettenne che si è forse emancipato dal bullismo di Quarto Oggiaro ma non ancora dalla mamma e dalla zeppola. E’ facile, proviamo.

Io sono di destra se l’unica cosa che mi interessa è il mio benessere e quello di una ristretta cerchia di persone che sono a me vicine.

Io sono di sinistra se ho a cuore il mio benessere e quello delle persone che amo, ma penso che tutti abbiano il diritto di ricercarlo e ottenerlo.

Io sono di destra se penso che fondamentalmente potrei anche essere d’accordo sul fatto che tu abbia diritto di ambire al benessere, ma che siccome il benessere è un bene finito, se tu ne prendi un po’ poi ne resta meno per me, quindi no: sono contrario al tuo benessere.

Io sono di sinistra se riesco a ammettere – perfino con fatica: sia chiaro – che di una parte di ciò che desidero posso fare a meno e farebbe felice te.

Poi possiamo discutere giorni, mesi, sulla coerenza di chi si dichiara l’una o l’altra cosa o, se volete, anche del perché servirebbe un post perfino più cupo e crudo di questo per parlare dell’esperienza della sinistra che è stata al governo fino a qualche giorno fa e che, figuratevi, è pure la migliore che ci è riuscita, ma diciamo che – almeno a livello teorico e giusto per la necessità di mettere etichette sulle cose per poterle riconoscere – destra e sinistra sono queste cose qui.

Al netto delle bolle che ciascuno di noi si è creato per vivere in armonia con amici e conoscenti che condividano i nostri stessi valori, gli elettori di destra sfuggono ai radar per il semplice motivo che è difficile che le persone di destra ammettano di essere di destra. E il motivo è che non è facile – diciamolo – rivendicare apertamente il diritto all’egoismo e alla grettezza: sì, non me ne frega un cazzo di nessuno se non di me stesso e di una manciata di altre persone: ho già abbastanza problemi di mio, quindi, voialtri, fottetevi.


(Mi rivolgo a tutti, ma in particolare a voi che avete votato Attilio Fontana alla regione Lombardia, in barba non dico al Lombroso, che comunque già dava una ragionevole indicazione, ma proprio alle regole di una pacifica convivenza civile che prevede che debba almeno fregartene qualcosa del posto in cui vivi, lavori e crescono i tuoi figli: se non te ne frega nulla – e se hai consegnato il cadavere della tua regione nelle mani di Fontana è chiaro che non te ne potrebbe fregare di meno – sei un incosciente, un barbaro, un delinquente o tutte e tre le cose assieme).

(Visited 1.624 times, 12 visits today)

11 Comments

  1. Bellissima foto, è la quintessenziale espressione del vostro fallimento. E non lo hai ancora capito.

    “Chi non la pensa come me è fascista”… e poi usate i media, la “satira”, i film, le fiction, i giornali, i libri … per tirare merda su chiunque non segua l’ideologia imperante… con l’umiliazione sociale da scuola superiore, fino ad arrivare alla punto folle che se non sei contro i confini di stato, sei di estrema destra.
    Avete descritto i vostri antagonisti con hyperboli negative per decenni, e poi vi stupite che vince Trump battendovi al vostro gioco, superandovi a destra… by the way, un anno uno, ISIS è al collasso e il Nord Corea ha ceduto… altro che le disastrose bombe e i droni di Obama.

    Questa umiliazione pubblica, specialmente se estorta dal buonismo, ha funzionato per anni, ha plagiato anche me… ma caro amico uligano, a forza di tirare merda sulla gente siete rimasti senza gente, e l’internette ha smascherato la vostra ipocrisia… per questo la volete censurare…incredibile. Poi ti posso assicurare, per esperienza personale, che nella bolla di destra si ha paura a dire che si è di sinistra… perchè l’umiliazione è invertita .

    E’ evidente anche nella tue definizioni partigiane, dove la sinistra sono i buoni compassionevoli, e la destra sono stronzi e avidi… poi se vai a guardare avete idolatrato l’america e le sue fiction per anni, america dove le libertà individuale vale più del contesto economico generale… definizione di destra più sensata… che alla fine ha portato più benessere di chi pesava l’opposto. Perchè il mondo funziona in maniera controintuitiva e voi non ci arrivate… dove se vai a prendere quelli che partono con i barconi perchè sono in pericolo… ne fai partire ancora di più mettendone di più in pericolo.

    Ce la prendiamo con la storia ma io dico che la colpa è nostra è evidente che la gente è poco seria quando parla di sinistra o destra.

    Vivete nel mondo fatato tra spumante, diet-coke e perbenismo e non vi rendete conto che anche i socialisti democratici vi stanno mollando, voi SIETE i BORGHESI. L’elite illuminate che ciclicamente porta alla distruzione dei popoli. I principi senza etica. Siete Robespierre che non si è accorto che ora tocca a lui. L’elettorato della lega formato da operai a te fa schifo, ma tu un lavoro in fabbrica lo vedi con il cannocchiale…borghese, borghese, borghese.

    Non avete nemmeno idea di cosa sia la felicità e di come si crei, o come si combatta la povertà… agite seguendo stupide emozioni e secondi fini.

    Non posso nemmeno citare “l’amico imborghesito”, perchè eravate borghesi 20 anni fa, Sky qua, Sky la… ma chi michia ci aveva sky… or so che era la bolla. Citare Morgan con il cervello bruiciato che fa pubblicità per la liberalizzazione delle droghe mentre c’è una epidemia di oppiacei in america … è tutto un’altro capitolo sulla stupidità sinistroide… poi per associazione si passa ad Asia Argento.. mio dio, da eroina a vittimista, neo-femminazista che si lamenta dei produttori ammmerigani, che quando stuprano da ebrei diventano bianchi, con cui ha avuto una proficua relazione sessuale… Sono sicuro fosse attratta dal bell’aspetto di Weinstein visto che il suo carattere è una merda. Victim blaming sta minchia… a dire il vero mi ha dato più fastidio quando l’ho vista fumare tra i sui bambini. Great role model.

    AMICO MIO E’ TUTTO FINITO. IL COLLASSO E’ TOTALE. ERA UNA CASA DI CARTE. GLI EROI ERANO FINTI O SONO MORTI , anche quelli Marvel, anche Hollywood sprofonda… a nessuno più importa nemmeno degli oscar, propaganda farcita di standing ovation per il pedofilo Polanski.
    Atteggiamenti da psichiatria… ma sul serio.

    “L’italia è di destra” lo diceva Berlusconi nelle sue psy-ops demoralizzanti. Renzi, mentre va a sciare pensando ai milioni di euro che farà in futuro ai convegni delle aziende che ha favorito da politico, dovrebbe chiedersi perché la gente trova una mummia più rassicurante di lui… nota a margine, le mummie e gli egiziani non erano neri africani e nemmeno gli inglesi preistorici… la sinistra è alla follia. FOLLIA.

    L’italia è di destra come l’USA è razzista dopo aver votato Obama due volte. Come è razzista la polizia americana che si concentra sugli africani quando il 50% degli omicidi in america è commesso dal 6% dei maschi neri. Ma Google sa come risolvere il problema basta cercare “American inventors” e ti mostrerà solo inventori neri, così la gente si dimentica delle gangs, di Chicago, Detroit… SIAMO ALLA FOLLIA

    O forse è l’innegabile parassitismo statale che domina in italia da sempre che fa votare la gente contro chi lo alimenta nel disperato tentativo di fermare gli abusi e avere giustizia, gente che lavorava il fine settimana, in fabbrica, non a scrivere minchiate su un computer… per mantenere forestali al sud che passavano il tempo a fare l’elicottero con l’uccello.

    Vivete in un mondo fatto di propaganda, e statistiche distorte… la bolla non solo ti esclude ma fa anche echo, un echo interno che si ripete e convince, un eco che diventa triplo. Bulli ideologici dove la peer pressure sui social network ha sostituito il manganello nella tua foto. Dove le dichiarazioni dei banchieri sono i discorsi a piazzale Venezia. Dove l’ennesimo impero tedesco ha una bandiere blu con stelle gialle. Dove il PIL ha sostituito il popolo.

    TU, VOI. SIETE. I. FASCISTI… look at me…you are the fashy now.
    VOI SIETE OPPRESSORI che fate l’opposto di quello che vuole la gente.
    Voi siete, corrotti, con gli amici d’alto borgo candidati… e il nepotismo imperante.

    La verità è che sta succedendo ovunque… anche nella tafazziana Svezia. Tutto l’occidente sta tentando di salvarsi dalla “sinistra” globalista, corporativa e le su radici avide e psicotiche, la sinistra che piace ai capitalisti, o come la chiamano in asia “la sinistra autodistruttiva dei bianchi”. Per questo DESTRA E SINISTRA NON ESISTONO PIÙ’.
    Invetare le tue definizioni come un bambino capriccioso è inutile, sono senza una analisi razionale sui vantaggi e le conseguenza che portano quei giudizi squisitamente e ottusamente emotivi, una cosa da Peppone e Don Camillo. Il riferimento al prete è appropriato visto che ormai c’è una nuova religione, social justice cult… quando nel mondo reale, anche la moralità è inventata. La sinistra è morta perché l’avete assassinata voi.

    La vostra sinistra non sinistra è un cancro mentale senza precedenti… terrificante. Ora capisco il comunismo sovietico. Va spazzata via, cancellate, eradicata, epurata, mondata, vaccinata, sterilizzata, dimentica… prima che sia troppo tardi.

    La cosa che mi fa sorridere è che io potrei aver scritto questo post anni fa, quando ero ancora succube dell’indottrinamento sinistroide, o forse era un periodo in cui aveva più senso, si celebrava Wikileaks… non sono io quello che è cambiato.

    P.S. Se vuoi avere una buona quantità di internet tra te e chi non ti piace, non andare su 4chan a recuperate foto di celebrità, sei tu che sconfini… moralista di sta cippa.

  2. Tornando a parlare in modo garbato, io credo che l’utilità di tutti in questo momendo è fermare il male più grande che affligge questo paese del cazzo in cui siamo nati: e cioè la corruzione e le tangenti. Mo detto questo: chi dovevo votare? Me sta a fa venì er dubbio!

  3. E mi dispiace Gianluca, questo post mi sembra puerile. Sembra scritto tra un’ora e l’altra di liceo. Io sono di sinistra, estrema. Ho votato e voto e voterò cinquestelle perché non c’è nient’altro che tangentari in giro oltre a loro. Sì sì, c’è brava gente in tutti i partiti lo so, ma il sistema si regge tutto sul quel dolce 15% sugli appalti. Ora, vorrei sapere siete anche voi tra quelli che si sono fatti inculare da quella paraculata sul fascismo e antifascismo durante l’ultima settimana di campagna elettorale? Vi siete resi conto che il fascismo è stranamente morto e sepolto alle 23.01 del 4 Marzo scorso? Lo capite che il sistema fatto di tangenti cerca di difendersi in tutti i modi? Lo capite che girano miliardi su questa cosa? Dormite in piedi? Almeno risparmiateci queste analisi da panineria del centro.

  4. Poi per carità, sono convinto anche io che ci sia un’anima, non fascista, ma qualunquista in questo paese. Dettata da ignoranza e inconsapevolezza, ben utilizzata dai media per far pensare ad un popolo bue come il nostro quello che il sistema vuole. Quindi credo proprio che abbiate sbagliato bersaglio. Il nostro popolo non è quello che dite, è ‘solo’ un popolo di ignoranti qualunquisti male informati che è poi l’anticamera dei regimi totalitari. I cinquestelle propongono una soluzione a tutto questo. Auguri a tutti.

  5. Purtroppo l unico valore della sinistra italiana è l’antifascismo , e una società basata sull’odio sappiamo benissimo che fine abbia fatto.

Rispondi