E’ un latte che piove

Le righe da (¹) a (²) spariranno nel giro di 24 ore.

(¹) Il gioco è questo: dicono che i blog, per quanto poco letti dalla massa, siano in grado di influenzare l’opinione pubblica e imporre modelli culturali? Vediamo se è vero.
L’idea nasce, inevitabilmente, dal cazzeggio durante la puntata di Macchiaradio di giovedì scorso: si prende una canzone audace, ritmata e sconosciuta, la si recensisce entusiasticamente (ma anche no: non è importante) su quanti più blog possibile, con l’obiettivo di sentirla pompare per radio e nelle discoteche la prossima estate. La rivoluzione ci porterà al Festivalbar.

Il fato ha voluto che la scelta cadesse su un brano di Immanuel (qui il suo blog; le altre canzoni stanno nella sezione “discografia“).
Che cosa sia, esattamente, il “bukkake”, lasciamo che sia Wikipedia a spiegarvelo. Noi ci limitiamo a farvi ascoltare la canzone (cliccate sul tasto “play” verde).

Clicca sul tasto play verde
per ascoltare Bukkake:
Download bukkake.mp3

Regola numero uno: non si parla del Fight Club. Ovvero: queste righe spariranno proprio perché il gioco virale non venga svelato.
Regola numero due: ogni blog, prima della recensione, metta un link a quello dal quale è venuto a conoscenza di questo colpo di stato mediatico (non tutti Macchianera, quindi: è importante seminare link a tappeto).
Regola numero tre: all’interno della recensione inserire una variante della frase “Bukkake (il nome della canzone) sarà il singolo dell’estate”.
Regola numero quattro: coinvolgete tutti gli amici giornalisti che avete: mandategli la canzone e ditegli che tutta la blogosfera ne sta parlando. Ecco, magari non dite proprio “blogosfera”, che è un termine orrendo. Fate voi.
Regola numero cinque: una volta scritta e pubblicata la recensione (siete liberi di redigerla come volte, secondo i vostri gusti) lasciate un commento o un trackback a questo post. Tenteremo di stilare una lista sempre aggiornata, in modo che i motori di ricerca arrivino prima ad indicizzare tutte le pagine coinvolte.
Regola numero sei: la recensione va scritta e messa in linea entro le ore 23 di giovedì 16 febbraio, quando Immanuel sarà ospite dal vivo, in studio, a Macchiaradio. Poi il gioco continuerà comunque, ma senza queste righe a spiegarlo.
Regola numero sette: se vi va, copiate e incollate il codice per fare apparire il banner “E’ un latte che piove” sul vostro blog.

• Banner 185×95

• Banner 468×72

• Banner 608×72

Iniziamo noi, con la recensione inviata dall’ultimo blogger che vi sognereste capace di scriverla. E di cui taciamo il nome, perché il gioco è bello anche per questo.(²)


Immanuel - Deflorato (2005)Era diverso tempo che non si riscontrava nel panorama della musica italiana una tale capacità di descrivere con immediatezza il rapporto tra il mondo empirico ed extrasensoriale come nel riuscito esperimento del cantautore Immanuel, ormai vero cult della Rete e dei suoi motori di ricerca. Unendo infatti il desiderio eterno di felicità dell’uomo alla saggezza del mondo orientale, il giovane artista poliedrico racconta le esperienze di apertura della propria anima e del proprio corpo al totale abbandono verso l’Infinito che tutti ci circonda mediante l’incontro con un antico rimedio omeopatico. Nonostante il tema non sia facilmente riscontrabile nel genere della canzonetta esso risulta subito comprensibile ed apprezzato grazie ad un arrangiamento e una melodia di immediato ascolto che, mescolando le particolari doti canore dell’Artista a cori multietnici di accompagnamento, producono un effetto di partecipazione e immedesimazione riguardo al contenuto delle parole.
Di certo questo pezzo metterà sotto i riflettori dell’opinione pubblica un genere nuovo, capace di raccontare grandi tematiche esistenziali con la facilità e sonorità del jingle, di cui Immanuel oltre che precursore sarà di certo anche guida.
In questi tempi di dispersione dell’arte compositoria gioverà a tutti sapere che esistono ancora tentativi di unire concetti complessi come “latte che piove” vero emblema esistenziale della canzone e la musica nazional popolare, finalmente liberata dalla povertà di concetto in cui era stata reclusa. Da ascoltare, gustare e perchè no meditare e quindi segnalare: “Bukkake” sarà il singolo dell’estate.


Hanno già recensito “Bukkake” e lasciato un commento a questo post:

Igi – Tra la via Emilia e le Prealpi
Discanto
Piadina allo zenzero
Sasaki Fujika
Kurai
Wannaplay
Camuma.net
Infinitesimo
Diderot
Articolo 98
mah’l:moh:sto:zo
Angeljoke
Il lamento di Zuck
Bassini35
E io che mi pensavo…
Botulinux
Poldo
Tutti vogliono un blog
Mytwocents
Bloggo o son desto?
Diario di quotidiana resistenza
Pensiero atipico
Akiller Application
Void Studios
Cliick
Veliero Velenero
Anija
Freddy Nietzsche
Angeljoke
Do ut des
Remly
Il novissimo “Ohibo’ mi garba”
Wannaplay
ilMorso
Yago’s Blog
Blog V
Sondaggi inutili
Cordonata
Il Morso
Tell a vision
La Voce del Procione
Sonno profondo
Flying away
Rebelot
ManLoPot
Cicciocotroneo
Quasi.dot
Lettera ventidue
Blukas blog
Buon tempo
Onanismi Selvaggi
Caymag
Champion
Ciarle Quotidiane
Fratelli d’Italia
Discanto
Sextaluna Babelog
Vortice assurdo
Oh Sexy Ladies
Mezzomondo
Kromeblog
Colori e Parole
Lanzablog
Bloggo o son desto?
Sounds|blog.it
Eple
Art in Progress
Ludik
Hotel Earle
Unpercento
Antoniosimonetti
(Visited 303 times, 1 visits today)

50 Comments

  1. Bukkake: Senti come viene giù

    Mi sono chiesto a lungo come parlarne. Perché incontrare l’opera artistica di Immanuel non è come dirlo. Lo scontro intellettuale provocato dal solo accorgersi che esiste è di quelli che lasciano il segno. Si chiede nella sua biografia “Cosa farà ora …

  2. Ma Immanuell, il casto divo, cosa ne pensa di tutta questa storia? E soprattutto, vi paga? La canzone fa schifo, questo è comunque evidente. Ma schifo, schifo, schifo…

  3. Basta! ho tentato e ritentato, ma i trackback non fanno per me… perciò mi gioco la carta del commento (per qualche motivo a me oscuro sono l’unico a cui sembrano non funzionare, probabilmente devo prenderla con karma… :-)

  4. Mi sono salvato lo stamp della pagina di questo post, e appena verrà cancellato lo metterò su emule da scaricare, e lo invierò a tutti i blog che vorranno smascherare questa farsa idiota. Neri quanto mi paghi per cancellare il file?

  5. Bianco Latte

    Immanuel è decisamente un genio: il modo in cui ha legato goliardia, musica da aria sacra, tradizione giapponese e cori mistici non ha eguali (che io sappia) nel mondo della musica moderna.

  6. Bukkake: un successo annunciato

    Quando ho sentito per la prima volta questa canzone ho avuto come un sussulto… a leggere titolo non avrei mai immaginato a cosa le mie orecchie stavano andando incontro, e invece è successo. E\’ difficile descrivere la serie di emozioni che qu…

  7. Bukkake: un successo annunciato

    Quando ho sentito per la prima volta questa canzone ho avuto come un sussulto… a leggere titolo non avrei mai immaginato a cosa le mie orecchie stavano andando incontro, e invece è successo. E\’ difficile descrivere la serie di emozioni che qu…

  8. Bukkake ci piace!

    Da ieri ne parlan tutti, ma io mi son fidato solo di eio prima di andarmi a sentire una canzone dal titolo poco raccomandabile. Bukkake si chiama la canzone: l’ha scritta questo giovine qui. Voi lo sapete cosa significa bukkake?. Io lo sapevo. per questo

  9. Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte

    “Bukkake / ci piace / è un latte / che piove”, scandisce un coro femminile di slaves bioniche. Non è dato sapere se sarà il superamento di una stasi creativa e filosofica che caratterizza da troppo tempo l’espressione artistica italiana…

  10. Kurama, che la canzone faccia davvero schif lo credo anch’io. Ma l’ho fatto lo stesso perchè è un esperimento e io credo nella scienza e nel progresso ;)

  11. Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte

    “Bukkake / ci piace / e’ un latte / che piove”, scandisce un coro femminile di slaves bioniche. Non e’ dato sapere se sara’ il superamento di una stasi creativa e filosofica che caratterizza da troppo tempo l’espressione artistica i…

  12. Kurama, che la canzone faccia davvero schif lo credo anch’io. Ma l’ho fatto lo stesso perchè è un esperimento e io credo nella scienza e nel progresso ;)

  13. Neri: dei Google adsense ‘sti cazzi.
    Quelli ce l’hanno pure i siti “Questo è il mio cane”. Se vuoi ignorare le critiche, fai pure: sei il massimo esponente del “Io detto le mode e tutti gli altri che si adeguino oppure restino fuori dalla cosca”; quindi figurati. Sono mesi che vengo su Macchianera solo quando qualche amico o lettore mi segnala l’ennesima scempiaggine da te promossa. Allora vengo a vedere di che si tratta (nè commento mai, ma stavolta non ho saputo trattenermi). Ne sono fuori, ecco: di ammaestratori e di ammaestrati ne è già pieno l’etere e il Parlamento.

    Se invece ti va di argomentare con intelligenza, senza per forza ricorrere a spiritosaggini alla Emilio Fede, sono qui. Ma sappi che il guinzaglio non ce l’ho. Tantomeno la ciotolina col nome stampato sopra.
    [Ste]

  14. Veni Vidi Vici

    Non capisco, ma mi adeguo: eseguo pedissequamente le istruzioni trovate sul blog di Macchianera, nella speranza che la mia anima dannata sia salvata in extremis.
    Beccatevi la recensione….
    Era dai tempi di “Respiro albicocche” ch…

  15. Non so se sono io o i trackback che non funzionano… comunque, eseguito, anche se come dicevano i Trettre’: “che vi devo dire Maestro… sara’, ma a me me para ‘na strunzata!”
    Ciao

  16. Ragazzi, ma quanto siete seriosi, cazzo! Io certo non difendo a spada tratta GNeri, ma a vlte comincio a pensare che i “vaffanculo” di Facci non siano così gratuiti come appaiono.
    La canzone fa schifo, embé? E’ stata scelta proprio per quello, se si sceglieva di farlo con una dei Baustelle era troppo facile, qui non si sta facendo come in Inghilterra per gli Arctic Monkeys, si gioca come facevano un tempo i Luther Blissett o come quell’altra puttanata della “Barzelletta più bella sulle bionde”.
    Non volete partecipare? Amen. Ma farne un punto d’onore, perché si cerca di fare una simpatica e scazzona guerriglia mediatica mi pare ridicolo.

  17. Bukkake Day 2006

    Un’ombra aleggia nel web. Ma dopo tutto non è nemmeno tanto un’ombra. Facciamo una presenza.
    Adesso lasciate perdere per un secondo la presenza e spostatevi con il pensiero (perchè se ci riuscite fisicamente, siete i miei idoli) nel &#82…

  18. Per non farmi mancare nulla ho anche aggiunto il trackback se torna a funzionare. Mi avete messo in lista 2 volte… quasi quasi metto AdSense e ci guadagno anche io 10dollari a click.
    TrikkeBallakke a tutti.

  19. È tutto latte che cola…

    Pensavo che questa fine d’inverno, musicalmente parlando, non mi avrebbe riservato gran che, giusto l’uscita di Walk the line che poi, fra le altre cose, è anche un film. Cosa mi riservava invece il futuro? Meraviglie signori, merav…

  20. Nessuno mi risponde. Ma se Immanuel va al Festivalbar, vende dischi e fa successo grazie a tutta questa enorme pubblicità renderà grazie ai blogger che l’hanno recensito mentendo spudoratamente? Magari con qualche donazione in denaro… non so … magari… Mettiamo che si riesce a mandarlo al FestivalBar, che la sua “orrenda” e “volgare” Bukkake diventi l’hit dell’estate, dico mettiamo, così per assurdo, e mettiamo che lui faccia i soldi… sempre per assurdo… un piccolo regalo no? Facciamo 500 euro a neri e 100 per ogni blogger che ha scritto bene di lui? Perchè in quel caso potrei anche vendermi… ma magari c’è già un accordo.. non lo so… chiedo eh?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.