Iscritti italiani alle logge massoniche /1

La lista dei massoni italianiCuoreC’è un’iniziativa di Cuore che parecchi di voi probabilmente ricorderanno, e che il “Settimanale di Resistenza Umana” non riuscì mai a portare a termine: la pubblicazione della lista dei nomi (completa di comune di residenza, data di nascita e professione) dei 26.409 iscritti italiani alla massoneria.

Era il 1998, se ben ricordo, e l’esperienza del giornale stava volgendo al termine: la divulgazione degli elenchi tramite un inserto a parte risultò allora troppo dispendiosa, e si fermò al terzo fascicolo. Nel frattempo, ignoti professionisti fecero irruzione nel corso della notte in redazione, per visualizzare (o probabilmente prelevare) le liste: furono sorpresi da una giornalista (a Cuore si faceva spesso l’alba in redazione: c’erano persino due camere e due letti per chi doveva pernottare) e fuggirono dalla finestra. Entrarono e uscirono, in pratica, senza alcuna effrazione.

Una cosa va chiarita: l’adesione ad una loggia massonica non è reato (lo era nel caso della P2, strutturata come segreta, oggetto di innumerevoli inchieste, i cui affiliati sono stati coinvolti in vicende di eversione, stragi, tentati colpi di Stato, depistaggi). Al di là di questa fondamentale precisazione, è assodato che buona parte degli italiani che non contano niente (e che, al massimo, sono stati iscritti alle Giovani Marmotte, ma poi non hanno rinnovato la tessera) si chiedano quale sia il motivo che spinge un individuo ad aderire ad una loggia massonica, se non la speranza di assicurarsi favori che non sarebbero ottenibili per vie legali o con l’ausilio del solo sudore della fronte.

I nomi degli aderenti alle varie logge massoniche legali sono (o dovrebbero essere, secondo legge) pubblici. Dal momento che chi fa parte della massoneria va fiero della propria scelta e, anzi, ne ribadisce con orgoglio la legittimità, nessuno che non abbia, invece, qualcosa da nascondere, se la prenderà per la pubblicazione da parte di Macchianera (in più di 60 puntate) degli elenchi di 26.409 persone che, tra la bocciofila e il Lions, hanno preferito la terza via del cappuccio, della squadra e del compasso.

Clicca qui

(Visited 1.859 times, 1 visits today)

50 Comments

  1. La massoneria altro non e’ che una sorta di associazione a delinquere di stampo clientelare,chiunque ne faccia parte certo non e’ l’operaio metalmeccanico o la casalinga bensì soggetti che hanno interessi in vari campi e comunque dove circola denaro sonante,le mille connivenze poi in ambiti istituzionali ne fanno una vera associazione con iniziative e funzioni parallela allo stato e quindi come tale andrebbe abolita in ogni sua espressione,e’ ora di finirla con il paese delle marionette, a volte mi vergogno di essere italiano.

  2. errata corrige del messaggio precedente dove mancava per errore di battitura una frase : la massoneria altro non e’ cosiderata che una sorta……, non certo per mia convinzione bensi’per stregua comune e dei mas media,non vorrei essere frainteso, mi vergogno di essere italiano per il fatto di dare importanza ad avvenimenti come questi rispetto ad altre priorita’.

  3. Per Alberto:
    L’ignorante non è ammesso nella nostra Istituzione quindi la possibilità per te di farne parte è sicuramente esclusa.
    Ti invito a riflettere e a documentarti prima di esprimere concetti poichè giudicare senza conoscere è sinonimo di arroganza e presunzione.
    Sono daccordo sul fatto che ti debba vergognare : non per essere Italiano ma per la stupidità che rappresenti.
    Un MASSONE di nome Stefano Brasca

  4. Un ringraziamento a chi pubblica la lista, che non dovrebbe poi dare tanto fastidio agli appartenenti…. Chi ha veramente gli strumenti culturali per valutare e studiare il “fenomeno massoneria” adesso ha anche preziose informazioni, come può esserlo un censimento per una indagine sociologica… ok gianlu, vai avanti!

  5. Vedendo il suo elenco, mi rammarico di essere un massone in sonno, perchè ho paura che il mio nome non comparirà nelle liste. Di fronte alla tracottanza e agli atteggiamenti persecutori e non riesco a non reagire, forse dipende dalla mia formazione sessantottina, comunista e libertaria. Mi fa in ogni caso piacere che una persona come lei, apparentemente libera e democratica, mostri il suo vero volto: quello di un bigotto, forcaiolo e inquisitore.
    Credo che la gente saprà giudicarlo per ciò che veramente è.
    Saluti
    Giovanni Bulgarelli
    Nato a Carpi il 24 giugno 1941
    ex sociologo in pensione (e non metalmeccanico)
    ex iscritto al PCI (mi sono tolto quando ha cambiato nome)
    Ex iscritto alla CGIL (mi sono tolto perchè non ha preso una posizione decisa contro le guerra in Kossovo)
    Massone in sonno
    Se le serve qualche altro dato che mi riguarda non esiti a chiedermelo, sarò felice di accontentarla.

  6. Sono combattuto tra il lasciar perdere e lo scrivere la mia opinione.
    Ma poi mi vengono in mente le liste di proscrizione, contro cui la maggior parte di quelli che concordano con l’idea di pubblicare le liste dei fraatelli credo non esiterebbe a scagliare i propri strali.
    Se la Massoneria è legale e lecita, se in Italia vige ancora la libertà di associazione, di pensiero e di parola, perché una lista del genere suscita così tanto scalpore ?
    Possibile che la curiosità dei freuqntatori di queste pagine sia così tanto morbosa ?
    O davvero temete che la casalinga, il carpentiere, il marmista ed il metalmeccanico possano cospirare contro la vostra libertà ?
    Dobbiamo aspettarci la prossima pubblicazione di una lista di chi va a messa la domenica, o di chi legge giornali di questa o quell’altra parte politica e, perché no, anche una lista di ebrei (non si sa mai, potrebbe tornare utile) ?
    Ma siamo sicuri che l’associazione alla Massoneria non sia un “dato sensibile” ai sensi della Legge sulla Privacy (bella parola …) ?
    Io rifletterei…

  7. enzo, solo una precisazione: nella sterminata lista sopra riportata ci sono solo UNA casalinga, UN marmista, DUE carpentieri, e NESSUN metalmeccanico, mentre stranamente c’è una elevata concentrazione di dirigenti aziendali, avvocati, bancari, e dipendenti ministeriali. Se poi si considera la lista di soggetti “poco comuni” (Presidenti, Generali e Imperatori vari) gentilmente fornita dall’Arcanissimo Signor GLM, forse e’ piu facile pensare che magari questo gruppo di persone una qualche influenza sulle nostre vite-non-adepte la possano pure avere.
    …ho riflettuto, ora tocca a te.
    ;o)

  8. risposta a stefano
    Vedi caro Stefano sapevo che le mie righe avrebbero trovato altra interpretazione,ad ognimodo io sono un metalmeccanico, forse ignorante si, ma che non si arroga la facolta’ di decidere quali siano i limiti all’ignoranza umana.
    Credo che se i tuoi fratelli ti sentissero parlare così probabilmente ti riterrebbero scomodo e suscettibile di provvedimenti.
    Accetto le critiche ed anche le offese e con questo voglio chiudere senza creare torpiloqui che risulterebbero fuori tema.
    Una cosa e’ certa,questo e’ un paese in cui le vere tradizioni si sono perdute nei meandri delle ideologie piu’ disparate, da povero ignorante un po’ di mondo l’ho girato per poter dire che alla fine sta’ meglio chi sta’ peggio, sto’ parlando del Venezuela,paese di brava gente sfruttato fino all’osso anche da noi italiani,a buon intenditor poche parole si suol dire,chi sa leggere fra le righe rifletta. cordiali saluti

  9. E’ molto piacevole sapere che qualcuno vuol sapere i fatti altrui .
    Perche’ lei signor Neri non ci dice anche i fatti suoi ,cioe’ se sua moglie gli mette le corna oppure il suo conto in banca a quanto ammonta oppure se lei mette le corna a sua moglie ..prima di dire le cose che riguardano persone che non conosce, dica le sue ..ci farebbe piacere saperle …tra un po’ comunque vedra’ che le sapremo ..e allora rideremo
    suo mauro santini

  10. Carissimi fratelli io vi propongo di essere tolleranti verso gli ignoranti e verso chi non conosce la nostra BELLISSIMA ISTITUZIONE

  11. Ritengo che la scelta di pubblicare i nomi degli appartenenti alla massoneria sia dettata principalmente dalla volontà di incrementare le visite al presente sito. Come mai nessuno si sogna di pubblicare gli elenchi dell’Opus Dei o della Militia Christi? Nel Rotary ci sono persone facoltose, ma come potrebbe essere altrimenti se lo scopo è la solidarietà? Comunque per saperne di più sulla massoneria basta entrare in una libreria ed acquistare qualcuno degli innumerevoli libri sull’argomento. Sarebbe sicuramente meglio che confrontarsi sulle pagine di un sito che mira ad aumentare i contatti, e veder aumentare così gli sponsor. O ci sono altri motivi?

  12. Chi non e’ massone non puo’ capire cosa spinga ad aderire alla Massoneria, percorso spirituale che puo’ essere effettuato bene o male, con scopi elevati o con altre intenzioni, ne’ piu’ ne’ meno di quanto avvenga per tutte le altre attivita’ associative, dai circoli delle bocce ai club della caccia e via dicendo.
    Ovviamente e’ difficile comprendere come mai si diventi massone per chi non ha mai pensato o sentito la necessita’ di diventare massone, ma il ragionamento e’ senza fine: un cane che si morde la coda !
    Io sono massone da 40 anni, non ho mai chiesto ad un Fratello un piacere eccedente la norma dei piaceri che si possono chiedere a parenti, amici o conoscenti, ne’ farei mai ad un Fratello un piacere che eccedesse la stessa regola…
    La pubblicazione degli elenchi non mi preoccupa neanche un po’ ma la trovo sbagliata per una serie estesa di motivi:
    a) in questa lista – vecchia di piu’ di 10 anni, ci sono quasi piu’ morti che vivi, come il povero Alberto Albonico, scomparso nel 1992… – non si fa alcuna distinzione fra le diverse Obbedienze: alcune sono serie, caratterizzate da una profonda serieta’ di ammissione e di mantenimento, variamente impegnate in campo culturale e sociale, altre sono piccole entita’ locali, del tutto sconosciute o poco conosciute; fare di tutt’erba un fascio significa dare un’etichetta molto opinabile e, nella maggior parte dei casi, del tutto impropria;
    b) come e’ gia’ stato fatto osservare, le liste delle appartenenza massoniche sono a conoscenza del Ministero degli Interni e appare abbastanza strano dare la preferenza a questo tipo di raggruppamento anziche’ ad altri, come le liste degli iscritti ai partiti politici: dopo l’affaire della P2 – condannabile ma comunque esagerato in quanto al momento poteva servire come destabilizzatore politico, infatti la Commissione Anselmi non giunse mai ad alcuna conclusione definitivamente negativa – nelle due principali Obbedienze (Grande Oriente d’Italia e Gran Loggia d’Italia) non ci sono piu’ personaggi di rilievo pubblico (quei pochi che ci sono non fanno un mistero della loro appartenenza…);
    c) in generale, parlare di cose che “si pensa che siano” ma di cui in effetti non si sa nulla e’ opera non solo infruttifera ma anche cretina, dannosa, bieca, discriminante… Se c’e’ qualcuno che si diverte a farlo, lo faccia pure ma il distinguo fra loro e il resto del “pubblico profano” e’ netto e autoclassificante.
    In ogni modo resto a disposizione di chi vuol saperne di piu’, la Massoneria moderna – quella cioe’ che vive ordinatamente all’interno di un sistema democratico – non ha segreti di sorta… Li aveva, li ha avuti e li avra’ sempre quando il sistema diventa schiavo dell’intolleranza religiosa (non ci sono Officine nei Paesi di ortodossia mussulmana), politica (non c’erano nell’URSS e nei Paesi satelliti), o ideologica (non c’erano sotto il nazismo ne’ sotto il fascismo).
    Concludo con queste poche parole: per parlare di un fenomeno, qualsiasi sia, e’ necessario almeno conoscerlo. Solo in questo caso si potra’ giudicarlo e, se del caso, criticarlo o addirittura combatterlo.

  13. L’elenco é vecchio e con nomi impropri.
    Non capisco l’utilità quando cercando opportunamente e discretamente si possono avere gli elenchi ufficiali depositati ed aggiornati. A meno che la voglia di scoop per rivitalizzare un sito appas…sito, vi obblighi ad abbindolare i creduloni, gli stolti ed i cercatori di ……notizie clamorose. Sono finiti quei tempi ed anche chi lo ha fatto prima di voi, e con intenti analoghi, ha ricevuto solo un posto di senatore per una legislatura, per poi ritrovarsi a fare l’assessore. Meditate gente!

  14. Sono profondamente deluso da questa iniziativa inquisitoria, anche perchè ti ho sempre seguito con simpatia e questa volta devo invece associarmi con chi non è con te d’accordo.
    Caro Neri, dacci anche l’indirizzo di questi sporchi massoni così potremo segnalare le loro abitazioni ed i loro luoghi di lavoro con vernice rossa per meglio indirizzare l’odio liberticida, …… pare che mangino anche i bambini.
    Non sono un massone, ma solo un irriducibile laico rispettoso della libertà altrui e fotunatamente senza pregiudizi.

  15. Ah che noia queste storie.
    Ad esempio: non solo io sono iscritto alla Massoneria, ma lo dico online da, almeno, il 1998: arrivate tardi, almeno per quel che mi riguarda, e sul mio sito ci sono articoli massonici dal 2001, con il mio nome e cognome. Questo quanto alla segretezza.

    Le liste non sono segrete, sono liste che vengono mantenute riservate come viene mantenuto riservato tutto: allora, fate così: andate ora, ma subito, in una palestra di cui non siete membri, e chiedete la lista dei “ginnasti” iscritti: poi contate quanti minuti passano prima che vi mandino via dalla palestra a calci in culo – e senza la “lista”.

    Ora, non capisco perchè per una palestra sia ritenuto ovvio che non dia le liste a chiunque le chiede, mentre questo non è ritenuto ovvio nel caso della Massoneria. La Massoneria non è una istituzione pubblica. Se voi andate a chiedere le liste a un sindacato (ben più pubblico della massoneria), col cazzo che ve le danno.

    Ora, per quello che riguarda perchè ci si iscrive alla massoneria: che noia queste sopravvalutazioni. Ma davvero c’è gente che pensa che i massoni chissà chi siano e che facciano?
    Ci si chiede “perchè si iscrivono” e, citando le Giovani Marmotte, la stessa domanda non la si pone.

    Io ho problemi a mettere assieme il pranzo con la cena: nonostante qualche colloquiale profanità in questo post, sono uno dei tanti poveri intellettuali intelligenti che scrivono tanto e non pubblicano mai esattamente perchè non hanno le raccomandazioni: in Italia non si pubblica se non le hai.
    Se volevo una raccomandazione non mi sarei iscritto alla massoneria: essa infatti non è in grado di farne, e magari mi sarei dato al mestiere più vecchio del mondo, che garantisce quello sì conoscenze importanti, ritorni economici, e network saldi di professionisti.

    Io vado in Loggia perchè mi piace: ogni volta viene letto un saggio sui più varii argomenti (detto “tavola”), e poi se ne discute. Lo trovo intellettualmente stimolante, e se andate a vedere il mio sito e quanto scrivo, vi chiederete come mai pubblico online GRATIS ma non trovate un solo libro mio a pagamento. Bhe, semplicemente perchè non ho le raccomandazioni giuste: e non le dà la Massoneria.

    Comunque questi vostri post sono un potenziale reato penale. Non posso denunciarvi perche non ho i soldi per l-avvocato, sono lussi che non mi posso permettere, questi. Ma pubblicare una lista di nomi premettendo che sarebbe una lista di affaristi, si chiama diffamazione, da sempre. E qualcuno di tutti quelli che citate potrebbe chiedervi di provare la vostra affermazione davanti ad un giudice anziche lanciarla online. Voi non pubblicate una lista, pubblicate una lista con una tesi. Fa differenza, penale.

  16. buono,… il mio primo commento è che ho scoperto che c’è mio zio nella lista… certo è iscritto(tesserato) a FORZA ITALIA!!!
    mi sembra proprio collimentente lo pseudo-programma berlusconiano con il buonismo-eroico[maf.] Massonico…
    Ci sono due cose che stroncano il mio senso di percezione della realtà: possono essere iscritti, badate bene, solo se VENGONO PRESENTATI DA UN ALTRO “CONFRATELLO”- credo che il FAVORITISMO nasca già da questa premessa. Secondariamente LE DONNE NON SONO AMMESSE, “ma le rispettiamo sono al pari nostro”!!!….
    … ah se la cosidetta Massoneria è così immmacolata perchè colui che a dato vita a questa iniziativa viene minacciato!!!perchè sanno tutto di lui…
    sono sgomento stiamo vivendo in un “perioduccio”,
    …sono con te!!!

  17. Notevole polemica, notevoli gli interventi, senza dubbio pesante l’argomento.
    Mi permetto di dire la mia, da studente 20enne, semisquattrinato e con una conoscenza della materia non approfonditissima, ma abbastanza completa per poter esprimere un’opinione articolata a riguardo:
    La scelta di pubblicare la lista degli aderenti alla Massoneria non è da me condivisa in pieno.
    Trovo che istituti quali le logge massoniche, o presunte tali, siano in ogni caso istituzioni poco affidabili. Ma è un mio parere, assolutamente scevro da qualsiasi dato storico, sociologico e/o culturale. E’ solo una mia impressione. Il problema è un’altro: alcuni parlano della P2 come una “macchia”, altri dicono che le accuse contro la P2 erano frutto di sciacallaggio giornalistico…dato di fatto, e qui non c’è revisionismo e/o rimaneggiamento storico che regga, è che il programma della P2 era senz’altro pericoloso per le istituzioni democratiche e repubblicane, e i suoi membri influenti dal punto di vista economico e politico. Altro dato di fatto è che gli appartenti alla Massoneria (non alla p2, leggete bene..Massoneria) sono per la maggior parte membri della cosiddetta “classe dirigente”. Non sarà un’associazione segreta, ma i suoi rituali lo sono (parola dei massoni stessi che hanno commentato!); questa mancanza di trasparenza, in uno stato democratico, suona strana, o perlomeno “originale”, se vogliamo essere politically correct, e comunque non aiuta di certo i comuni cittadini, “non-adepti”, a non diffidare in qualche modo da un’istituzione di questo tipo.
    Dal momento che massoni e “pro-massoni” di cui ho letto le opinioni rivendicano con orgoglio la loro appartenenza alla massoneria, e sottolineano con forza la legalità e la trasparenza di tale istituzione, non vedo il problema, se viene pubblicata la lista degli iscritti. In qualche modo, è comunque pubblicata. Mi basterebbe chiederla in questura, se mi interessasse.
    Quindi, risparmiatevi i paralleli con le liste di proscrizione, il maccartismo, gli ebrei, le liste degli iscritti al sindacato e via dicendo, perchè quella è solo facile demagogia. Non ci vuole un genio per capire che differenza ci sia fra una istituzione che mantiene segreti i suoi rituali e che ha avuto per lunghissimo tempo al suo interno un gruppo di eversori (tuttora difesi da molti massoni..basta che vi leggiate alcuni commenti a riguardo), e un sindacato, un partito politico o una qualsiasi altra associazione; una cosa è pubblicare una lista di aderenti ad una associazione poco trasparente, un’altra è pubblicare liste di proscrizione o apertamente persecutorie nei confronti di chicchessia.
    Resto contrario alla pubblicazione della lista come atto puramente provocatorio, oltre che probabilmente anche poco rispettoso della privacy..personalmente, non mi piacerebbe vedere il mio nome, cognome, professione e residenza sbattuta su una pagina web visitata da migliaia di persone al giorno. Questo aldilà della legislazione sulla privacy.

  18. Per Alberto :
    Le antiche tradizioni fanno parte del nostro bagaglio culturale per questo motivo cerchiamo di mantenere vivi i valori più alti lavorando prima su noi stessi per poi spargerli nel mondo attraverso l’amore, la tolleranza, la libertà, l’uguaglianza, la fratellanza ecc.. Valori cui crediamo e su cui hanno creduto le più alte menti ed eroi dei tempi passati.
    Non dico altro se non invitarti a documentarti sui personaggi che hanno fatto la storia ed onorato la nostra nobile Istituzione.

  19. Eccoci di nuovo! La storia della pubblicazione delle liste di iscritti alla Massoneria è ciclica e basta lasciar passare un po’ di tempo che torna a galla. Qualche anno fa ci aveva pensato il quotidiano “l’Unità” uscendo con un inserto speciale allegato al giornale: un simpatico libretto con nomi, cognomi, indirizzi, loggia di appartenenza e via dicendo. Lo scoop ebbe un grosso impatto e le copie del giornale andarono a ruba. Chi, come me, ne è ancora in possesso, ha in mano una rarità… proprio come il libro pubblicato per il ritrovamento delle teste di Modigliani nei fossi di Livorno. Per quanto riguarda il sottoscritto e migliaia di altri fratelli come me, l’apparteneza alla Massoneria è soltanto motivo di orgoglio e non certo un vergognoso segreto da tenere nascosto. L’unico vantaggio che sono riuscito ad ottenere in quasi 25 anni di appartenenza, è stato quello di essere stato radiato dalla Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Firenze dopo che era apparso il mio nome nel libretto poco sopra citato. Parlo di “vantaggio” perchè in tanti anni di servizio alla Misericordia, non mi ero ancora reso conto della meschinità dei sui vertici che, nell’invitarmi a dimettermi, mi ricordavano che il servizio di volontariato che prestavo, non poteva essere esercitato da gente senza fede come i Massoni….
    Gianni Fernandes – R.L. Citius 825 oriente di Firenze

  20. Roba vecchia di dieci anni.
    Spero non debba servire per fare politica a qualche bell’ingegno, anche questa è storia già scritta.
    A quando le liste della Bocciofila, dell’Opus, della GCL, Uil, dei partiti, ma sopra tutto quella degli anarchici collegati a Clarence.
    Andrea 3° 30°

  21. Siamo purtroppo in presenza della ennesima lista di proscrizione che dequalifica più chi la propone che chi ne fa parte, a vario titolo con diverse aspirazioni.
    La Massoneria, come qualunque altro gruppo di persone od associazione, contempla al proprio interno persone specchiate, persone preparate, illusi, opportunisti .. e chi più ne ha più ne metta… Sono i principi e le finalità a qualificare le Associazioni e sinceramente una mera lista di nominativi costituisce il modo più superficiale che si conosca di affrontare un fenomeno.
    Il fenomeno Massoneria è ben poco conosciuto, anche perchè, trattandosi prevalentemente di fenomeno culturale, mal si addice alla cruda sensibilità popolare ed invece ben si presta a alimentare sospetti, dicerie, frasi fatte.
    Ben vengano le pubblicazioni di liste, ma non solo della Massoneria, ma di tutti le associazioni, pubbliche o private, lecite od illecite, nel nome della trasparenza e nel rispetto della privacy di ciascuno di noi.
    Se però, come pare essere intenzione dei redattori, ci si debba limitare ad una od altra associazione, con un potere di scelta, quasi divino, allora si abbia il coraggio di dire il perchè si intenda muovere guerra e quali sono le finalità.
    Diversamente un sasso lanciato nello stagno a mano nascosta, non può che far sorridere, come l’atto di un bambino irresponsabile e non consapevole ..
    Attendo le prossime pubblicazioni delle varie associazioni (Partiti compresi) od una sana marcia indietro .
    Complimenti.

  22. Ma la privacy in Italia esiste o no?
    Sapete perchè non devono essere pubblicate le liste degli iscritti alle squadre di calcio? Per evitare che qualche psicopatico di una squadra avversaria vada a spaccare la testa al figlio di un tifoso per il solo motivo di tifare una squadra avversaria. Credo che pubblicare liste di una qualunque associazione sia sempre un errore, perchè, contrariamente ai Massoni che praticano la Tolleranza, il popolino forcaiolo ama la gogna e la delazione e spesso anche la violenza.
    A proposito: non conosco personalmente metalmeccanici in Massoneria, ma so per certo che un massone ex-Presidente degli Stati Uniti (di quelli famosi per essere stato democratico) aveva come Maestro Venerabile di Loggia il proprio giardiniere… che doveva essere una persona intelligente!

  23. “alpe vieni c’e’ un uomo in redazione”. con questa telefonata, tra le due e le quattro, la giornalista mi sveglio’ nel cuore della notte. io dormivo dall’altra parte del corridoio, pelle d’oca, cecità senza lenti a contatto, prendo una vecchissima olivetti lettera-qualchecosa per il carrello (lungo, da a3 orizzontale), una ventina di chili di ghisa, onde non incontrare a mani vuote il biondo e alto intruso in calzamaglia nera… fuggito. cuore e la massoneria mi hanno insegnato a non usare le lenti a contatto. a disposizione per il mirroring. :P

  24. Sono veramente felice che oggi l’argomento Massoneria non sia più un tabù per molti e un argomento da tenere nascosto per i pochi. Il vero Massone è aperto a qualsiasi dialogo perchè non fuole “indottrinare” nessuno, vuol far conoscere solo a chi desidera sapere; il vero Massone non può dialogare con gli intransigneti, perchè questi non sanno cosa è il dialogo. Io sono un giovane massone (età 35 anni)del Grande Oriente d’Italia-Palazzo Giustiniani- e da 15 anni mi dedico all’Ars Regia,cercando di non disturbare nessuno,sono Maestro Venerabile dell’Officina a cui appartengo, e mi metto a disposizione di chi è interessato alla mia cultura massonica affinchè, tutti insieme, si riesca a sanare quel grande male della società d’oggi che si chiama ” IGNORANZA”, così che coloro che oggi non accettano la Massoneria,senza conoscerla, domani non l’accettino ugualmente ma conoscendola.

  25. Che grande stupidata!
    Sono pienamente daccordo con STEFANO.
    Da secoli abbiamo a che fare con discriminazioni ben peggiori…..ben venga questo sito,sono convinto che non arriverete mai alla lettera “b”….con tutta la tolleranza possibile mi fate ridere,dove volete arrivare?
    hasta

  26. Per Stefano
    Caro Stefano credo che fra persone civili non servano le offese bensì la ponderanza, cosa che sto’ intravedendo in te, vorrei che m’illuminassi su questo mondo meraviglioso e magari poterne discutere a quattr’occhi,se fossi così gentile da scrivermi la mia mail e’ visibile,il mio e’ un approcio serio ed incondizionato,da persona matura anche se certamente non del tuo livello culturale,ne sono conscio. ciao

  27. Per ALBERTO :
    Sono venuto a conoscenza della pubblicazione dell’elenco in modo del tutto casuale e, ti premetto, la cosa mi è piuttosto indifferente anzi, ritengo quasi buona cosa il fatto che ciò sia avvenuto.
    La Massoneria Italiana ha sofferto moltissimo il suo stato poichè di essa fecero parte i grandi patrioti che unirono le repubbliche sotto un’unoca bandiera.
    Morirono e soffrirono per guadagnarsi la LIBERTA’ di cui oggi godiamo il frutto innaffiato col sangue dei nostri EROI.
    Garibaldi ( Gran Maestro) ti dice niente? Sarebbe troppo lungo l’elenco e lascio a te il compito di ricercarlo.
    Con la Carboneria e La Giovine Italia fecero un patto ed unirono i loro sforzi per conbattere il totalitarismo e l’oscurantismo dell’epoca.
    Oggi ne godiamo i frutti : la Libertà di parola è stata conquistata col sangue dei nostri Martiri.
    Se facessi parte di questa Nobile Istituzione ti renderesti conto di quanto meraviglioso sia ascoltare estasiato le tavole (così si chiamano le relazioni) dei Fratelli che credono nei sublimi valori oggi insabbiati dalla stupida quotidianità fatta di odio, rancori, vendette, superficialità ecc.ecc. ecc. Per questo pretendiamo un minimo di cultura da chi desidera farne parte…………poichè consci di non sapere nulla desideriamo attraverso la ricerca e la collaborazione avvicinarci il più possibile alla scoperta del nostro io e alla nostra Verità.
    Sono certo Alberto che ti ricrederai ma la ricerca è necessaria per poter meglio comprendere i sentimenti di cui godiamo ogni qual volta ci riuniamo nella infinita catena d’amore che unisce tutti i Massoni del mondo (e sono tanti).
    Un T(riplice)F(raterno)A(bbraccio) Stefano

  28. Sono profondamente deluso da questa iniziativa inquisitoria, anche perchè ti ho sempre seguito con simpatia e questa volta devo invece associarmi con chi non è con te d’accordo.
    Caro Neri, dacci anche l’indirizzo di questi sporchi massoni così potremo segnalare le loro abitazioni ed i loro luoghi di lavoro con vernice rossa per meglio indirizzare l’odio liberticida, …… pare che mangino anche i bambini.
    Non sono un massone, ma solo un irriducibile laico rispettoso della libertà altrui e senza pregiudizi.

  29. Ring dice che la massoneria «tiene segreti i suoi rituali». Meno male che si dice informato. Allora una breve bibliografia, così potrà documentarsi e constatare quanto sono segreti:

    _I primi catechismi muratori_, a cura di W. De Donatis, Foggia 2001 (raccoglie rituali massonici manscritti e pubblicati dal 1696 al 1740 circa).

    S. Farina, _Massoneria azzurra. Rituale dei lavori ALAM_ , Milano 1946, Milano 1960, Carmagnola 1985. (Rituali di lavoro dei primi tre gradi)

    S. Farina, _Rituali dei lavori del rito scozzese antico e accettato, Roma 1946, Roma 1955, Milano 1960, carmagnola 1992. (Rituali di lavoro dal 4° al 33°).

    Se poi è necessaria altra bibliografia sui rituali «segreti» sono disponibile a fornirla. Anche in rete se ne trovano diversi…

  30. Per quale motivo pubblichi questa lista ?

    Formuliamo alcune ipotesi :

    Motivi Economici ?
    Informazione ?
    Manifesta repressione ?
    Rabbia
    Perche volendone fare parte non sei stato ammesso ?.
    Non avevi nient’altro da raccontare ?
    Incapacità di analizzare e divulgare notizie d’interesse sociale di rilevante interesse ?

    Forse puoi rispondere solo tu.

    A parte le ipotesi dovresti spiegarmi da cosa è mosso l’astio che manifesti nei confronti degli appartenenti all’istituzione. Sarebbe interessante avere una risposta senza scontate giustificazioni o stupidi preconcetti

    A proposito dei favori e del sudore, ti garantisco che la mia fronte, spesso durante la giornata di lavoro (circa 12 ore), suda e se riesco a portare la pagnotta a casa , nessuno me l’ha regalata.
    A differenza di come avviene per alcuni impiegati statali o simili muniti di tessera. Alle volte la loro fronte suda……….. si, quando rientrano al posto di lavoro con le borse della spesa in mano. – Hai mai fatto caso a questo – oppure non ti interessa che il loro stipendio lo paghi pure tu.

    Sicuramente lo stipendio che percepisco io non influisce in alcun modo sulla tua retriubuzione.

  31. Ah, dimenticavo :
    Come scritto da Alberto, un azione legale sarebbe auspicabile.
    Mettiamo che su circa 26.000 solo il 30 % entrano nel sito (7.800)
    Che il 50% si senta leso (3900) e di questi il 60% voglia intraprendere un azione legale (2.350) –un numero niente male.
    Propongo un unione nell’azione legale dove (se riconosciuto) i proventi derivanti dal procedimento vengano devoluti in beneficenza. Potrebbe essere un idea.

    Mi dispiace profondamente che nel 2004 si cerchi ancora di creare dubbi, sospetto e discredito su gli appartenenti all’istituzione, senza interessarsi minimamente alle iniziative lodevoli e meritorie

  32. Sono massone e sono onorato di appartere alla Istituzione della quale hanno fatto parte gli uomini più illustri del mondo.La massonerià non è un luogo dove si fanno affari o favori.E’ un luogo dove ci si eleva culturalmente e spiritualmente.La scienza,le religioni non danno tutte le risposte.La Massoneria ti indica la strada almeno per provare a cercarle.Certo per far questo ci vuole Cultura.In questo avete ragione siamo una elite.Vi siete mai chiesti come mai la Massoneria esiste in tutti i paesi democrati e non esiste invece nelle dittature,sia di destra che di sinistra e non esiste neppure nei regimi teocratici.Questo dipende dal fatto che noi siamo veramente degli uomini liberi,non inquadrabili inqlacun modo pronti a ripetere a pappagallo slogan.Non accettiamo dogmi.Discutiamo di tutto e su tutto.Siamo onesti,lavoratori e non ci facciamo favori.Anzi esiste prorpio il divieto di chiedere e fare favori.Naturalmente la nostra è una associazione di uomini e come tale può ospitare come ogni altra associazione qualche mela marcia,ma quando la si trova la si espelle.Noi siamo tolleranti,pertanto accettiamo e rispettiamo chi non la penza come noi.Chiedamo quindi di essere ugualmente accettati e rispettati.Il confronto arricchisce tutti.Le chiusure preconcette impoveriscono tutti.Andrea

  33. 825 nella testa (quella di sopra, distinguo perchè sembrano uguali) hai solo numeri, statistiche, sudore da affanno “Per guadagnarsi la pagnotta”, guadagno (quanto lecito?).
    Perchè t’incazzi? Ti danno fastidio i luoghi comuni e gli sterotipi?
    E se poniamo che delle migliaia di impiegati statali (non so il numero preciso ma quello tu lo conosci senz’altro) il 50% legge le cazzate che hai scritto.
    E di questi il 30% restea offeso.
    edi questi il 70% legge regolarmente Topolino, ma tifa per Paperino.
    e il 20% ha un numero di scarpe…. poniamo… fra il 36 e il 44.
    Ma va a cag….. Ciao!!

  34. Caro vivapaperino o Sig. Gargano,
    questo è il confronto elegante e colmo di tolleranza di cui la societa odierna sente il bisogno.
    Grazie

  35. ciao Carlo,ciao Gianni,ciao Vallini,come sempre la CITIUS è in barricata,non lasciamogli spazio a quei cretini(ed è un eufemismo)che pur di apparire,calpestano l’essere.Essere vuol dire in una sola parola “MASSONE”

  36. tanto per far felice qualcuno,io sono un metalmeccanico da 37 anni,e non mi sono certo vergognato ad accettare l’invito a far parte dell’Istituzione.Quello che ho trovato dentro,con enorme stupore e incredulità iniziale,era tutto quello che sapevo da sempre,che provavo da sempre,che era nel mio DNA,non sono diventato Massone aderendo,Massone,tollerante,libero,fraterno,lo sono sempre stato nonostante la macchia del METALMECCANICO che con orgoglio mi porto appresso.

  37. Cari amici, vi siete per caso resi conto di aver abboccato all’amo teso?
    Qualcuno disse “che si parli bene o male di mel’importante e’ che se ne parli” state facendo, me compreso ovviamente, la fortuna di questo sito che sta’ crescendo in popolarita’, fra un po’ portera’ a casa il premio “campiello”,credo che invece bisognerebbe impiegare questo spazio per delle tematiche molto piu’ utili al fine di “arricchirci”, credo che ne abbiamo bisogno tutti indipendentemente da livello culturale ed estrazione politica o sociale.
    Cordiali saluti

  38. Noto con dispiacere che siamo alle offese oppure ai luoghi comuni,ad esempio la legittimità della pubblicazione delle liste.Non ho certo niente in contrario ma gradirei la pubblicazioni anche delle liste degli iscritti ai centri sociali,ai partiti politici,ai vari clubs compresi i bocciofili.O tutti o nessuno.Gradiremmo poi non venir offesi solo per il fatto che non condividete le nostre idee.Grazie a Dio abbiamo, NOI, il nostro cervello e lo facciamo funzionare facendo le nostre scelte liberamente.Noi rispettiamo le vostre idee anche se non le condividiamo.Gradiremmo faceste altrettanto.Grazie Andrea.

  39. Noto con dispiacere che siamo alle offese oppure ai luoghi comuni,ad esempio la legittimità della pubblicazione delle liste.Non ho certo niente in contrario ma gradirei la pubblicazioni anche delle liste degli iscritti ai centri sociali,ai partiti politici,ai vari clubs compresi i bocciofili.O tutti o nessuno.Gradiremmo poi non venir offesi solo per il fatto che non condividete le nostre idee.Grazie a Dio abbiamo, NOI, il nostro cervello e lo facciamo funzionare facendo le nostre scelte liberamente.Noi rispettiamo le vostre idee anche se non le condividiamo.Gradiremmo faceste altrettanto.Grazie Andrea.

  40. Mi sono sempre chiesto cosa pensa la massoneria di Gesù Cristo.
    Qualcuno può rispondermi?

    Grazie.

  41. Credo che qui ci sia un equivoco fondamentale.
    Io vi posso dire che sono massone, e che – prima di tutto – rispetto le idee di tutti gli altri. Anche quando sono basate su una sana disinformazione, o meglio, assenza di informazione.
    E voglio fare una domanda: avete mai provato ad informarvi – e vi assicuro, non ci vuole davvero molto – su che cosa sia la Massoneria e come funzioni? Basta digitare “massoneria” dentro Google: vedrete quante pagine saltano fuori.
    Prima di scrivere filippiche speciose in difesa di un atto che viola un principio che io ritengo fondamentale – ovvero che la libertà di chiunque finisce là dove inizia la libertà di chiunque altro, vi inviterei a farlo.
    E se qualcuno è interessato ad approfondire, per quanto mi è possibile, mi ritenga a sua disposizione.

  42. E’ la prima volta che entro in questo sito, ne ho avuto notizia dal blog della Lucarelli e devo dire che sono rimasto estremamente colpito dalla violenza verbale di coloro i quali si scagliano contro associazioni di cui non hanno alcuna conoscenza solamente in nome, talvolta ,di una presunta appartenenza di campo; più spesso di una politicizzata esuberanza tardo-adolescenziale, rinunciando così ( tristemente ) ad una seria e critica analisi delle proprie convinzioni ed in fin dei conti, a crescere e a migliorarsi. Preciso di non essere un massone ma, con la pazienza e l’impegno del curioso, di avere studiato in qualche modo l’evoluzione della Massoneria nell’arco di un tempo che si misura con il passo della storia e non con quello della cronaca, pur rendendo atto alla cronaca di avere contribuito a ripulire il nome della Massoneria. Mi piacerebbe poter spezzare una lancia in favore della Massoneria ma credo che servizio migliore non poteva essere reso dai suoi stessi detrattori.

  43. E’ un ottimo lavoro, bravi, la gente non se ne rende conto che i veri burattinai del pianeta si celano dietro a questo tipo di associazioni. La gente crede che la Massoneria sia solo un pò di gente che si riunisce e discute come in un salotto del 700 ma in realtà, io lo so bene,fanno anche altre cose e prendono decisioni che influenzano x il 90% la società, la politica e l’economia, addirittura la massoneria è un’associazione potente ma non la più potente, vedi Rotschild e Rockfeller. Bene questa è vera INFOlotta, il sapere è l’unica arma che ci allontana da loro, dai potenti e dai malvagi che lo negano alle masse.

  44. C’è inoltre da osservare che una percentuale significativa di massoni ( e ne conosco anche di influenti ) è convinta di agire nel bene della comunità, ma purtroppo sono degli ingenui, inoltre in molte riunioni massoniche ho sentito chiamare i non iniziati con il termine di “BESTIE” vi sembra una cosa simpatica ? per niente, so bene con cosa e chi si ha a che fare.. mi spiace per tutti voi conviniti di agire nel bene perchè state solo aiutando la forza opposta, ah dimenticavo che vi sono sephire dove il bene ed il male non hanno senso, certo per voi ci sono cose che vanno al di là del bene e del male, ma per la gente semplice come me non si scappa dalla bipolarità di questo universo o sei nel bene o nel male. Vi sto scrivo da Tiphereth che è il centro dell’Amore cosmico, altrimenti avrei da dire anche altre cosucce alla gente.. e poi almeno d’estate via certi cappucci.. fa caldo.. non c’è da temere.. ah dimenticavo la paranoia dei segreti.. chi ha segreti è nel bene ? certo perchè lke bestie non capirebbero. Quando i media e la pubblicità e la TV saranno spazzati dal buonsenso non so come farete a modellare le vostre SIMCities o SIMSocieties.. dovete inventarvi qualcosa e presto, i giovani non sono quelli della vostra era…arriveranno con le torce. ma non vi brucieranno, solo vi diranno “e smettetela.. sappiamo anche noi le cose che sapete voi.. e accendete un pò la luce qui dentro non si vede niente !!” hihihi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.