Nucleare? È pulito e inesauribile, come il sole. Parla James Hansen

Facciamola finita con il petrolio, con il carbone e con tutti i combustibili che producono troppi gas serra, buttiamoli fuori dal mercato, facciamo spazio all’energia pulita e lasciamo che i diversi modi per produrla competano tra di loro per trovare il mix più conveniente e meno inquinante. Anche il nucleare? Ma certo, fa parte del gioco quanto il solare, l’eolico e tutto il resto. E la tecnologia riuscirà a renderlo sicuro e inesauribile.
Parole di James Hansen, uno dei più importanti climatologi al mondo, una vera autorità mondiale in tema di cambiamenti climatici. Nel 1988, la sua audizione di fronte al Congresso americano ha fatto storia: per la prima volta mostrò le previsioni del riscaldamento globale causato da gas serra.

Continua a leggere…

(Visited 2 times, 1 visits today)

6 Comments

  1. Ok, devo scrivere al buon Stephen Chu, che abbiamo ascoltato il mese scorso, per dirgli che e`inutile continuare a fare ricerca sul solare, basta affidarsi alle tecnologie giapponesi. Se non e`un errore di traduzione, sembra una grossa bufala.

  2. Be’, non mi sembra che dica nulla fuori dal mondo. A parita’ di energia prodotta il nucleare e’ sicuramente la soluzioni piu’ ecologica.

    Il problema delle scorie e’ relativo: al momento quello che consideriamo un rifiuto e’ combustibile non ancora sfruttato visto esistono tecnologie (rebreeder ad esempio) che permettono di riutilizzarlo. Dovremmo mettere da parte le isterie e spingere la ricerca anche in questa direzione se vogliamo davvero risolvere il problema – reale – dei cambiamenti climatici.

  3. Minicuccio è molto confuso.

    Prima il nucleare non è più economicamente vantaggioso per gli eccessivi capitali iniziali.
    Poi è molto vantaggioso.

    Minicuccio torna a spaccar legna, il termocamino della suocera forse è meglio del nucleare.

    Minicuccio ci beve sopra.

  4. @Enrico Marsili: non è un errore di traduzione, hansen dice davvero che ci sono tecnologie giapponesi, al momento molto costose che riescono a tirar fuori uranio dall’oceano. Quello che sostiene Hansen è che una no carbon society avrà probabilmente bisogno di un mix di fonti energetiche e tra queste potrebbe starci il nucleare, am di generazione avanzata: pulito, e sicuro. Per la cronaca: Hansen non ptrende nemmeno in considerazoione gli impianti che si pensa di costruire in Italia (terza generazione, già vecchi in partenza).

1 Trackback / Pingback

  1. click here

Rispondi