Facci blog.

Mi hanno proposto di farne uno.
Mi darebbero in cambio anche qualche soldo. Io non ne ho mai fatti, prima, perchè pensavo: preferisco vivere.
Ora non so se valga molto chiedervi se nel caso andreste a vederlo, perchè dalle risposte che potreste darmi risulterebbero esclusi tutti quelli che andrebbero a vederlo solo perchè mi odiano, coloro che cioè non l’ammetterebbero mai.
Ho idea che siano tanti.
Boh. Ditemi qualcosa. Se vi va.


Stronzi.

(Visited 166 times, 1 visits today)

50 Comments

  1. se prometti di non mettere i cuscini a forma di cuore come sfondo io verrei a leggerti volentieri. per amicizia e per stima.

  2. Solo se permetterai i commenti. :-)

    Io, per quel che vale, cercherò di commentare solo a tono sull’argomento del post, senza svalvolare su complotti massonico-mediatici.

  3. io andrò a vederlo sperando che su un blog personale tu sappia andare oltre.
    certo, se ti sposti macchia però perderà ancora punti e già ora non è che stia molto bene; peccato perchè mi ero affezionato al logo nero/giallo, mi mancherà.

  4. una considerazione: lo sai, probabilmente l’avrai già valutato, se ti pagano diventa una sorta di lavoro, un impegno costante che dovrai mantenere. se per questo senti che perderesti spontaneità, immediatezza, cazzutaggine che poi sono la tua vera forza, o semplicemente il piacere di farlo allora pensaci su.

    vale comunque sempre la pena provare.

  5. Dipende da quello che scriverai. Dipende da chi ti paga e cosa vuole in cambio. Fossero la brambillona o handsome peter, per dire, tanti saluti dal mare.

  6. Facci il blog, Facci.
    Facci! Faccia il blog,
    ci metta la faccia.
    Facciamo che Facci fa il blog.

    Facciamo anche che non mi dai più dello stronzo senza motivo, testina di cazzo, e andremo d’accordissimo.

  7. Fare per soldi ciò che saresti disposto a fare gratis, è prositituzione.

    Fare gratis ciò che qualcuno sarebbe disposto a pagarti per fare, non ha prezzo.

    (Campagna per la salvaguardia della dignità intellettuale)

  8. Facci, e quale sarebbe il vantaggio? I soldi? Mah… se e’ solo per quello allora tanto vale la pena restare qui.
    Tanto ti si legge lo stesso.

  9. Fare gratis qualcosa che uno è disposto a pagare ( perché evidentemente ne trae un vantaggio economico) è da ebeti.
    Pretendere che venga dato valore al proprio lavoro, anche intellettuale, non è prostituzione ma rispetto per se stessi.
    Detto ciò qualunque cosa scrivi caro Filippo, per me è fonte di divertimento e stupore, quindi sarò lieta di avere un altro spazio dove poter leggerti!

  10. se c’è qualche demente disposto a pagarti purchè scriva le tue bestiate, non vedo perchè non dovresti accettare… se poi nessuno ti legge, problemi di chi ti paga

  11. Fai un po’ come ti pare. A me piace leggere quello che scrivi. Non per il contenuto ma per come lo scrivi.

    Dovresti buttarti in letteratura, ci hai mai pensato?

    Ah, se ti pagano è una fregatura.

  12. io sono assolutamente proletario e penso che essere pagati serve per avere la possibilità di dedicare il tempo necessario alla propria “arte”, è una necessità.

  13. Ovviamente lo leggerei volentieri.
    Però commenti aperti e feed completi, mi raccomando.

    p.s. Neri non ti fa una controfferta? Perché non so se per Macchianera perdere Facci sia così indolore…

  14. La mia morale è tutt’altro che proletaria. Ma sai Gaia perché le donne sono pagate meno degli uomini?
    Perché sottosotto l’idea di fare qualcosa per danaro anziché per nobiltà d’animo ci mette a disagio.
    Sempre rapido il collegamento con la prostituzione, come hai fatto tu. Questo mi inquieta. Allora meglio sgobbare tanto, non chiedere più del minimo, così la coscienza è apposto. Non sono una puttana e non lavoro per denaro. Quest’atteggiamento non lo condivido.

  15. …inoltre, qualunque lavoro è prostituzione, svendita di tempo, alienazione tranne l’arte che è forse l’unica che merita di essere retribuita; nonchè l’unica per cui non mi sentirei in colpa per essere pagato, visto che mi pagherebbero per essere me stesso, per una volta.

  16. Vai che almeno diventi una blogstar e puoi finire nei video della persona depressa…
    Cmq attento che finisce come il blog di mastella … dopo è più una rogna che altro…

  17. un blog non si nega a nessuno, ormai.
    fossi in te ci proverei.
    qualunque sia la motivazione.
    gloria, noia o pecunia.
    in bocca al lupo.

    stronzo.

  18. Io non ti odio, nemmeno ti amo, ti leggo. Difficilmente condivido le tue opinioni, ma condivido il campo di attenzione. Immagino che continueresti ad apparire anche qui, quindi aspetto il link, il blog reaction, il bookmark, il coso che si clicca o come diavolo si chiama.

    Non credo che ti sentiresti diverso, “a casa tua”, ma non si sa mai: sono curiosa di sapere che effetto ti farà. Molto curiosa.

    Un saluto

  19. Facci,
    commenti aperti, nessuna censura, nessuna minaccia di querela. Se questa sarà la tua linea editoriale prevedo un grande successo, alla grillo.
    vai e in bocca al lupo.

    P.S.
    poi non andare da Vespa a lamentarti… mi raccomando. :)

  20. ops,
    dimenticavo:
    devi indicare chiaramente chi paga. Non trovo sconveniente per un blogger farsi pagare a patto che sia chiaro chi paga cosa.

  21. Ma Lunar,
    che Facci sarebbe, senza minacce di querela, di chiusura commenti e così via?

    Per questo voglio vedere che effetto gli fa un blog. Spero nessuno, ma magari metterà pure in campo una redazione, nel qual caso avremo un Facci style, ma non un Facci.

    L’ho detto, che sono curiosa.

  22. Uh che tenera, questa domanda.

    Facciamo che è seria.

    Parto dicendo subito che per quanto il motore che mi spingerebbe non sarebbe certo la simpatia, personalmente lo leggerei e certamente non lo negherei se lo facessi.

    Detto questo, una domanda:
    Non lo apri spontaneamente ma sei pronto ad aprirlo per soldi?
    Cioè sei disposto a scrivere in un posto dove per contratto dovresti considerare il lettore più importante di te visto che se ti pagano certo non potresti mandare affanculo i lettori a gruppi di 50 a colpo come puoi permetterti di fare qui?

    Se duri tre giorni è tanto.

    Perché il blog sarebbe quello.
    Non ti pagherebbero per scrivere, quella è la facciata.
    Ti pagherebbero per “La vostra soddisfazione è il nostro miglior premio”.
    Tu?
    Tu specchietto per allodole ma non per scelta bensì per soldi?

    Se riesci a farti mettere nero su bianco la cifra che vale un legaccio del genere, sei davvero un grande.

  23. stavo appunto apprezzando la simpatia e la leggerezza della pacca sulla spalla dei commenti tutti finchè: broono, riesci a maciullalre le palle pure su una cosa del genere, ma vaccagare va, te e le tue domande retoriche.

  24. se gia ti leggevamo qui figurati in un blog tutto tuo. però post brevi come i commenti sul giornale, che sugli articoli troppo lunghi passo oltre.

  25. Ci veniamo, altroché.
    Soprattutto se metti tue foto osé (si ammettono anche prestiti di quarti di tette altrui) e sottofondo musicale new age.

  26. Si io di sicuro ogni tanto verrei a guardarlo :
    attualmente leggo i 3/5 dei post di FF pubblicati in rete ripartiti tra i 2 blog.
    Quindi non vedrei quale motivazione mi tratterrebbe da fare un salto.

    Egoisticamente preferirei che i post etc. di FF rimanessero su Makkianera, per limitare la dispersione : ho già troppi blog nei preferiti.
    Azi fosse per me mi auspicherei più blog collettivi.
    Bloggers ! forse l’unica cosa da prendere come esempio dalle banche : più fusioni.
    Si potrebbe iniziare da “Mantestein” e “Freddy Swanaki”… “DavAkiRelli”.
    Già con la limitazione dell’ italiano come lingua vi si legge praticamente solo nel quartierino almeno massimizziamo.
    Che 26 is megliuk che 20 + 7,così ci hanno detto , poi si farebbero anche le blog primarie : figata.
    Ma tanto lo so che il vostro blognarcisismo maledetto vi proietta verso uno status alla Mastella di merda.

  27. un blog è come l’eroina.All’inizio sei tu a divertirti con lei,poi si ribalta la situazione.Più o meno sono d’accordo con Kluz(ma se decidi di fondare una sorta di Factory Wharoliana,e col coiffeur stai già ben messo,potresti perfino imbatterti in una Nico rediviva)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.