Ed è subito sera. Su Raidue

Diaco e La Rosa. La Rosa e Diaco. In televisione. Insieme. A fare informazione. Su Radue.
Sai, io considerai la notizia che Pierluigi Diaco e Anna La Rosa avrebbero sostituito Giovanni Masotti come un autentico evento che su un piano strettamente personale poteva rappresentare una svolta esistenziale della mia vita, una conversione estetica ed esistenziale, ciò che in effetti fu.
Non sto scherzando, ascoltami: non sai lo stupore e l’umiltà che anteposi a quello che probabilmente era ormai un mio definitivo distacco dalla realtà, il punto di non ritorno della mia capacità di discernere tra il vero e il verosimile, il paradossale e il grottesco, la cronaca e la satira, il possibile e l’impossibile. Ero ormai in pieno cultural lag, non ero più evidentemente in grado di avvertire le modificazioni strutturali di una società: ero un vecchio che pateticamente già rimpiangeva tempi migliori anche se avevo solo 38 anni. Andò così, e ogni riflesso critico e ogni sarcasmo lasciarono spazio al rassegnato rispetto che merita tutto ciò che è altro da noi, che non possiamo più comprendere. Lo dissi anche ai miei amici e ai miei lettori: lasciatemi perdere, io ormai sono inattendibile, accadono cose che avrei definito barzelletta.
Fu nel tardo settembre 2005 che io diedi le mie vere dimissioni dalla gioventù.

(Visited 105 times, 1 visits today)

50 Commenti

  1. cazzarola, mi è piaciuto un post di Facci.. roba da strapparmi in faccia la tessera delle Giovani Marmotte Socialiste.. (giusto per farti almeno notare che sono più giovane..)

  2. … non avete rispetto… cof… voi giovani del compiuterino non ci avete più rispetto di un casso… cof cof… ahia la sciatica…

  3. Fcci, la tua è una reazione da compleanno, ma il tuo compleanno era mesi fa…scoppio ritardato? ci dobbiamo preoccupare sul serio?

  4. Mi su minga dove ho preso gli abiti, io della moda di voi bagai me ne sbatt’ i bal, pistulin de l’ostia.
    Cof.
    Tel lì il bastone, ‘camadòna.

  5. Filippo, malimorte’ (tipico intercalare bielorusso), mio nonno ha 96 anni e non fa tutte ‘ste storie…suvvia, un po’ di contegno, giovinotto!

  6. Sordo, orbo e claudicante però in quanto a botta e risposta sei ancora bello arzillo eh? Quasi quasi non te sfugge niente.

  7. …cought cought… cof cof… vech vech… ron ron… sghingle sghingle (cigolio di ossa)

  8. Aspetta un attimo…giovinastrO? Temo ci sia un equivoco. (permaloso…si scherza, non era poi così pesante!)

  9. Urli perché non ci senti o perché sei incaz…? Aridaje con “la tua amante” semmai “il tuo amante” sono donna, cioè voglio dire: donna donna.

  10. Lascia stare la Madonna, non nominare invano il nome del Signore che poi ti tirà uno schiupetùn.

  11. Non sono orbo, porto gli occhiali ma ci vedo benissimo. Non si prendingiro la gente per i suoi difetti.

  12. Dici a me? Mi sfugge qualcosa…chi ti prende in giro? Pensa che io sono orba e pure zoppa (momentaneamente, spero) ma sul serio sai?

  13. (Sei orba, sei zoppa e perdi tempo in internet: fossi in te farei una serata di riflessione).

  14. Mi hai letto nel pensiero…penso proprio che chiuderò così questa paradossale conversazione, almeno per questa sera troverò qualche altro perditempo/scacciapensieri.

  15. cacca, cacca, culo…volevo giocare anche io che poi so una parolaccia bruttissima ma non la posso dire.
    Vlad dilla tu!

  16. Perché non tastare il livello di ipocrisia generale con il giochino dei complimenti, fin troppo facile dirsi parolacce di questi tempi.

I commenti sono bloccati.