L’autorevolezza del Franti, l’arroganza del copione

Com’era esattamente quella storia dei blog che non avrebbero autorevolezza rispetto ai quotidiani? Ricordo discorsi tipo: “La professionalità di un giornalista garantisce che venga sempre citata la fonte; un blogger non può fare altrettanto”.
Ebbene, signori, come un qualsiasi arrogante Franti che pretende di copiare il compito in classe, gli autorevoli quotidiani – quelli di cui vi fidate, quelli che leggete ogni mattina -, gli autorevoli telegiornali, pur di non cedere all’umiliazione (presunta, e solo da loro) di citare un blog come fonte (e malgrado la notizia fosse in rete dalle 9 di questa mattina), han cincischiato, han fatto gli gnorri, han sostenuto di essersene accorti “per caso”.
Chapeu.


Corriere.it

Repubblica.it

Tgcom.it

Ansa.it

Epperò stamattina, quando al blogger sembrava persino brutto sprecare una notizia del genere pubblicandola solo sul proprio sito, quando il blogger li ha cercati – tutti – in redazione per condividerla, lorsignori – era il primo maggio – se la dormivano alla grande.

(Visited 148 times, 1 visits today)

50 Comments

  1. QP, a che ora l’hai pensato? perché ho altre prove, io, cosa credi!

    (ah, se qualcuno mette poi lo stream dell’intervista… io la tv non la guardo se non quando sono a macchiaradio)

  2. Per chi non ne sa nulla è un hacker, per chi millanta di saperne troppo è un semplice copia e in colla: non è il come si fa. E’ se si fa oppure no. Non mi pare che Gianluca abbia detto che s’è fatto un mazzo così, la questione era banale. Ma nessuno di noialtri ci ha pensato. Ah, sbadato, fatto salvo per il greco/bolognese.

  3. QP: ah, sei stato tu a preparare il checkpoint? (e naturalmente ti sei premurato di non apparire nemmeno cancellato). Adesso capisco molte cose…

  4. primo o secondo, cambia un cefalo. Io avrei fatto lo stesso e me ne sarei vantato nella stessa maniera. Come quasi tutti. Incredibile come l’invidia renda nervosi.

  5. L’opzione “contentino dal govUsa al govIta” è avvalorata dal fatto che i nomi dei soldati americani non potranno comunque essere usati per formulare un’incriminazione da parte della magistratura italiana, visto che il nostro codice prevede l’acquisizione della prova in giudizio.
    Ad un’eventuale rogatoria internazionale chiesta dal GovIta per avere conferma dell’autenticità del documento, il GovUsa risponderebbe sicuramente “classified”.
    In questo modo il GovUsa può proteggere comunque i propri soldati (ma non dai fanatici..) e nessuno rischia nulla. Tranne forse l’agente AC del Sismi (“il terzo uomo”), il cui nome era stato comunque già diffuso da un sito collegato alla Polizia italiana (sic!). http://www.poliziaedemocrazia.it/live/index.php?domain=archivio&action=articolo&idArticolo=816

    Così, l’opinione pubblica potrà distrarsi per qualche giorno e magari nessuno si chiederà se il documento è proprio quello giusto.

  6. Io ho provato a rifare il procedimento con cui l’anonimo studente greco citato da ANSA sostiene di aver notato che si potevano “togliere” le censure (selezionando il testo), e gli spazi censurati RESTANO censurati (preciso però che non dispongo del programma professionale di Adobe, ma solo del lettore freeware versione 7.0).

  7. Neri, perdonami eh, ma conoscendoti quel poco che ti conosco credo piu’ all’Ansa che a te.

  8. non è per menarlo, Gianluca, ma alle dieci di questa mattina avevo già inviato il testo in chiaro a Repubblica (che infatti a quell’ora ha tolto il file per mezz’ora prima di rimetterlo in chiaro), Il Foglio, Il Riformista, Il Corriere Mercantile. E’ una procedura normale, vista la lentezza di stampa dei file pdf, fare un copia/incolla su word per stampare più in fretta.

  9. invidioso,
    il nostro greco ΤέσσεραΒήματα può benissimo avere inviato la notizia all’Ansa stanotte all’una e mezzo. Resta il fatto che la prima velina Ansa (e le prime pagine di Repubblica Corriere e simili) sono apparse *ben* dopo che la notizia circolava sui blog. Visto che la verifica non era poi così difficile, mi sento di dire che non sono solo i vertici Usa ad essere dei cazzoni…

  10. UNA CORREZIONE A MOLTI :
    anche se si applica la protezione da copia al pdf, come letto e sentito più volte, basta cambiare colore del testo (opzione presente anche nel reader) e si vede tutto.

    Se non si sanno le cose meglio star zitti invece di dare informazioni errate, purtroppo a molti mani e lingua non stanno star ferme.

  11. Dai, concedetegli questo quarto d’ora di celebrità wharoliana a questo illustre sconosciuto, signor Neri.
    Nel frattempo, noi parrucconi dell’informazione, continuiamo a lavorare in silenzio, a cose più serie: voi continuate pure a giocare a Watergate.

    P.S. Neri, certo che sputtanato dall’Ansa in quel modo… allora Repubblica ha fatto bene a non citarti visto che non eri tu la fonte… Fai meno il Franti e goditi la celebrità!

  12. Invidioso e Marco Capurro: per carità. Ripeto: la notizia è stata data alle nove del mattino, con i lettori che commentavano in diretta. Chissenefrega da dove arriva. Fa solo un po’ tristezza e un po’ tenerezza che a qualcuno faccia gola la fama effimera che ne deriva.
    Detto questo, la gloria è per chi la vuole.

  13. Oh tutte ncazzose ste’ blogstar! Linkami qui, postami lì, syndacalizzami altrove. Macchianè, e come sei sprucido. Ja, ridici su. Mica t’entra qualcosa nelle tasche. Pure Giuseppe Fioroni, responsabile Enti locali della Margherita t’ha fatto i complimenti. E checcosavuoipiùdallavita, il noto amaro Lucano? Pure il Televideo cita “blogger 33enne”. Io sul televideo ci sono finito solo quando mi hanno picchiato i disoccupati incazzati durante una manifestazione. E che vuo’ fa, ci vuole ciorta pure per questo ,)

  14. Chiedo ufficialmente e non credo sia impossibile che il prossimo Premio Pulitzer sia attribuito a Gianluca per il grandioso scoop di oggi.

  15. Solo una nota tecnica: a me risulta (ho provato)che basta usare Adobe Acrobat Reader 5.0 e fare seleziona tutto-copia-incolla.
    Viceversa non so perché (o ho capito male) ma non leggo sotto le “macchie gialle”.

  16. Gianluca mi limito a quello che ti ho scritto via SMS. E lo ribadisco. Good!!
    Bel colpo! e aggiungo… Grazie.
    Ax

  17. Ci provo? Ci provo. E’ che quando vedo la logica torturata proprio non je la fo…

    Allora, la questione non e’ quando una informazione x (PDF non protetto) si e’ materializzata nella capoccetta di qualcuno. Diciamo pure che il Neri, il greco, Marco Capurro, il murena e il patata hanno fortunosamente o ingegnosamente scoperto la faccenda del PDF in un lasso di tempo tra ieri sera e oggi alle 13. Ci siamo? Ok, ora procediamo. E’ un saltone logico micidiale, ma forse ce la si puo’ fare.

    Siamo d’accordo che questi individui agivano in maniera indipendente l’uno dall’altro e nessuno aveva installato microspie a casa del murena o del greco? Ok. Allora ognuna di queste scoperte e’ “originale”, perche’ avvenuta indipendentemente, e quindi tutti costoro sono ugualmente da lodare per la loro brillante deduzione. Ok?

    Cosa differenzia Neri, il greco, il patata e il murena nelle loro brillanti, originali e indipendenti intuizioni? Che Neri ha un blog. Una pubblicazione su internet che prevede dei lettori. Un mezzo di comunicazione di massa di fatto (anche se non legislativamente). E Neri – a differenza der murena e der patata che hanno chiamato il cuggino all’Ansa che pero’ j’a detto nel migliore dei casi “eeeeeeh… il caporedattore e’ a torvajanica…” o nel peggiore “a mure’, machestaiaddi’, er piddieffe? ma mo’ me dovrebbi magna’ er panino c’aaa frittata che ddevo segui’ er concertone” – Neri, dicevamo, ha usato il mezzo di comunicazione di massa a sua disposizione, rischiando in prima persona (io avrei smaltito…), e ***pubblicando per primo la notizia***. Eccola la differenza.

    Ora, so che ad alcuni di voi seguire il ragionamento sara’ costato uno sforzo inumano, ma una volta l’anno magari ci si puo’ stare, no?

  18. sono d’accordo con Te, Gianluca, e, ripeto, questa procedura è usuale per chi vuole stampare in fretta documenti pdf. Probabilmente molti surfers lo hanno scoperto subito e hanno riflettuto su cosa fare. I giornali da me citati non ne erano a conoscenza e due hanno cortesemente richiamato sul mio cellulare, addirittura preoccupati quando il file pdf è sparito per un po’ dal sito di repubblica.it. Chissà quanti altri se n’erano accorti..?

  19. rimane sempre da capire per quale motivo l’ansa ha avuto la notizia dal greco all’una di notte e l’ha messa in rete all’una di giorno. dodici ore per fare un copiaincolla?

  20. Sì vabbè, ma qui siamo sul filo della «gloria da stronzi»; altro che «invecchiar bene, anzi, direi: benone».

    Ogni tanto, ciò nondimeno, una bella fotografia a colori del panorama giornalistico italiano non guasta. Che poi, chiudendo il giro delle citazioni, «chi fa il giornalista si vergogna». Se ne salvano tre, in periodo di grassa.

  21. Sembra ormai assodato, persino la pasionaria Paola lo ammette, che Neri non sia stato l’unico ad accorgersene. Lettori, giornalisti, semplici navigatori occasionali hanno tempestato di segnalazioni le redazioni di alcuni giornali, tra i quali, anche quelli citati in questo post.
    Ora, dando per buono l’orario (9 am) del post di Neri (potrebbe modificarlo a piacimento il webmaster del sito) e ammettendo che sia stato lui il primo italiano (come azzarda AP/Com), mi spiegate cos’avete contro chi non cita Macchianera?

    “L’autorevolezza del Franti, l’arroganza del copione”

    Franti? Copione? O semplicemente accorto nel tenere riservate le proprie fonti? Perchè avete questa sindrome da furto di notizie e mancata citazione da parte del mainstream?

    Io cambierei il titolo del post in

    “L’autorevolezza della Stampa, l’arroganza del novellino”

  22. Repubblichino, che resti nel segreto di questo blog, ma e’ una cazzata. Io oggi ero a lavorare al PC, e non ho combinato un cazzo per appassionarmi a questo teatrino dell’assurdo. Pero’ ho potuto divertirmi tantissimo a seguire la faccenda minuto per minuto.

    Il documento decrittato di Macchianera per almeno una decina di minuti e’ stato (leggi bene) *linkato* dal Corriere.it. Verso le 13, ovvero APPENA LA NOTIZIA E’ STATA LANCIATA.
    E ce l’avevano solo Repubblica e il Corriere. NESSUN ALTRO QUOTIDIANO. Anche l’Ansa che se la mena tanto: nisba.

    Non l’ho visto solo io, e ti rimando ai commenti del post precedente. Il Corrierone ha tenuto il link a questo blog per il tempo sufficiente a decidere che valeva la pena di farsene uno da ospitare sul loro server (perche’ anche Repubblica.it l’aveva fatto).
    Quindi per il Corriere.it Macchianera *e’* stata la fonte. O una delle. Pochi cazzi.

    E non dare per scontato di essere l’unico a sapere come funziona una redazione ;)

  23. d’accordissimo con paola.

    e si’, cari miei, sono il misterioso greco… non me ne importa nulla della pseudogloria e delle interviste televisive. ho contattato farnesina e le agenzie. ho chiamato (anzi, ho PROVATO a chiamare) anche diversi quotidiani (Manifesto incluso) senza successo (non c’era nessuno o c’era il fax). ho scritto mail a zucconi, a gabibbo… la cosa doveva essere resa nota e basta!

    quello che mi ha lasciato molto perplesso e’ stata la lentezza della cosa, iniziata alle 01:25 di ieri notte e finalmente resa pubblica su grande scale solo al mezzogiorno di oggi, causata forse anche dalla giornata speciale.

    quello che non mi piace e’ che qualcuno prenda il merito di una cosa che non e’ neanche sua. parlo sia di me che dell’amico gianluca neri. questa facenda, come ho sottolineato nell’intervista, era in onore di calipari ed era una risposta al modo che vi/ci vogliono prendere in giro (pur non essendo la vincenda finita e non conoscendo se qualcuno voleva o no far passare queste informazioni).

    il fatto di selezionare con acrobat reader (e non writer) il testo che appare nell’intervista non e’ proprio come l’ho detta al M.L. (il giornalista di ansanews). io intendevo che si vedeva che SOTTO la barra selezionava i singoli caratteri. lui l’ha messo cosi’. ma va bene lo stesso.

    alla mia intervista ho voluto specificare l’ora non per prendere il merito della “scoperta” (capirai poi che scoperta) ma per evitare che qualcun’altro lo facesse.

    e’ vero che gianluca e’ stato il primo (almeno per ora) ad aver reso la versione integrale disponibile online. ed e’ stato bravissimo a farlo. diciamo che (sempre per ora) io sono stato il primo ad avertire farnesina ed agenzie… ma la cosa piu’ importante di tutte e’ che tutti quelli che hanno segnalato la notizia hanno fatto una cosa giusta.

    vi ringrazio dell’attenzione…

    ps. magari qualcuno potra’ pensare “ma chi e’ ‘sto cretino che si fa passare per il greco fantomatico”? pensate quello che volete. io so chi sono e NON voglio che il mio nome si renda pubblico, ma solo per una cosa personale di modestia e non per altro, pur avendolo fornito a farnesina per ogni evenienza.

  24. Non ho idea se la cosa può deluderTi o meno, Paola, ma due dei quotidiani che ho sopra citato mi hanno richiamato sul telefonino (e non ho idea di come abbiano avuto il mio numero, che anch’io non ricordo) non appena il file nerettato è sparito (lasciando solo tre pagine d’indice nerettate) dal sito di repubblica.it, perchè i dementi non avevano salvato il file. E non ho mai affermato di aver “scoperto” la notizia, che già appariva sul forum del Riformista alle nove di questa mattina (ora registrata).

  25. Due elefanti / si dondolavano / sopra il filo / di una ragnatela / e trovando / la cosa interessante / andarono a chiamare / un altro elefante… / Tre elefanti / si dondolavano / sopra il filo / di una ragnatela / e trovando / la cosa interessante / andarono a chiamare / un altro elefante… /

  26. Marco, scusami se ti ho inserito nell’elenco un po’ “ridicolo” degli scopritori. Rispondo a te – e poi basta giuro :) – proprio perche’ a posteriori mi rendo conto che poteva suonare offensivo nei tuoi riguardi. Cosa che non intendevo affatto.

    Pero’ il ragionamento era un altro. Sono certa che piu’ persone se ne siano accorte, te compreso.
    Quello che affermo e’ che in tanti se ne sono accorti, ma Macchianera ha dato la notizia per primo. Una segnalazione sul forum del Riformista NON e’ una notizia. Il tuo telefonare ai giornali NON e’ una notizia. Il post precedente E’ una notizia. Spero di essere stata piu’ chiara, e detto cio’, andrei a “get a life”. Orvua’ :)

  27. @Goge
    Prendo atto (e preciso che sono ben lontano dall’essere un esperto).
    Sottolineo solo che ho seguito la procedura che, secondo ANSA, avrebbe fatto lo studente greco quando avrebbe “notato” che le censure si potevano togliere (solo evidenziare il testo, non cambiare colore) e il testo nascosto NON appariva.

  28. Non capisci un tubo di Baci Perugina in materia di donne ma sinceramente 6 stato fenomenale con questo scooppettone!!! Bravo! Bravo! Bravo!!! Bis!!1

  29. D’accordissimo con Anto’.

    Io credo che ci sia un equivoco di fondo: non si discute chi sia stato il primo a pubblicare online una copia decrittata del rapporto Calipari: sembra assodato ormai che sia Gianluca Neri.

    Ma il titolo di questo post, diffamatorio nei confronti di prestigiose testate nazionali, è totalmente sconclusionato oltre che pretestuoso e infondato.

    Come puo’ Macchianera rivendicare una citazione se, come è ormai chiaro, il fatto è emerso nel corso della serata di ieri, e non questa mattina?

  30. Paola, anch’io mi permetto di risponderTi per poi finirla lì. Non ho telefonato ad alcun giornale, che la mattina di domenica normalmente sono di fancazzismo andante. Ho inviato, via email, il file in chiaro in formato word. Un’ora dopo, verso le dieci e trenta, il file pdf nerettato è sparito da Repubblica per due orette, ed è verso quell’ora che mi hanno richiamato due dei quotidiani (che già disponevano del file word, visto che l’avevo inviato) in quanto non erano più in grado di effettuare i riscontri con il file originale succitato (che infatti ho inviato subito). Ed insisto! l’informazione è informazione e non vedo differenze tra blog, forum o siti, quando di informazione si tratta.
    Good life, My Lady.

  31. Accidenti sono arrivato lungo, 87 messaggi da leggere + rapporto calipari senza omissis+ eventuale rapporto calipari con omissis. Rinuncio. Tanti auguri a tutti e buon primo maggio :)

  32. x tutti:
    qui: http://italy.indymedia.org/news/2005/04/783084.php
    su indymedia alle ore 0.36 di ieri 30 aprile veniva postato tutto il rapporto senza censure in formato testo con la seguente spiegazione ironica:
    “Grazie a potenti mezzi informatici e di intelligence siamo riusciti ad ottenere il rapporto Calipari in versione non censurata, eccolo.”
    Gianluca neri è comunque un gran divulgatore. Ha spiegato alla stampa quello che altri avevano scoperto molto prima. Facendo pure un altro pdf (non lo squallido formato testo) da confrontare al primo.

  33. Bravo Gianluca. Bel colpo. Ma non ti stupire per le “sviste” dei servizi americani. La loro bravura è un falso mito e di cazzate ne fanno davvero tante. L’elenco è ormai lungo.

  34. Lo scoop dell’anno

    Ovviamente è stato messo a segno da Gianluca Neri, che in altro loco si lagna giustamente della coda di paglia dei grandi siti web. Peccato che abbia a disposizione anche un blogger dell’Ansa, che oggi era fuori servizio, e regala…

  35. Scusate, è solo a me che non frega una minchia di chi abbia scoperto la cosa per primo, o di chi per primo abbia dato la notizia?

    Io personalmente, nel tempo in cui voi siete stati qui a discutere di una questione di lana caprina, mi sono letto il rapporto.

    Qualcun altro lo ha fatto? Oppure il Neri al TG5 per voi è più importante di quello che successe quella notte?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.