Postilla alle votazioni dei #MIA2012

Ci sono alcune novità.

La prima è che – ascoltando le proteste di chi sosteneva che votare obbligatoriamente per 40 categorie fosse a) faticoso e b) inquinasse il risultato finale con voti a caso dati tanto per arrivare a fine scheda – abbiamo deciso di tentare un esperimento e un compromesso: perché la vostra scheda sia ritenuta valida dovrete votare per almeno il 50% delle categorie (fanno 20 voti in tutto). Non c’è più, quindi, l’obbligo di votare per tutte le categorie, anche se noi ve lo consigliamo: è un’occasione per conoscere nuovi siti e personaggi). In caso contrario la tua scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI.

Voi direte: “Eh, ma io ho già votato e in alcune categorie dato il voto a caso solo perché era obbligatorio, ora voglio ricompilare la scheda”. Non c’è problema: è possibile cambiare il proprio voto ricompilando la scheda con lo stesso nome e lo stesso indirizzo e-mail (verrà considerata valida solo l’ultima in ordine di tempo) oppure cliccando sul link “Edit your response” nella mail di conferma che potreste ricevere a voto avvenuto. Potrete cambiare idea fino alla chiusura delle votazioni.

La seconda notizia è che abbiamo dovuto – purtroppo – escludere dalla votazione una battuta che concorreva al titolo “Miglior battuta su Twitter”. Era quella di Luca Rosati (@rosati_luca): “Solo io penso che il concorso di “Miss Universo” sia una farsa? Vince sempre una terrestre!”. Molti di voi ci hanno segnalato di avere già sentito una battuta simile da Daniele Luttazzi e, comunque, di averla letta nel suo libro “La guerra civile fredda”, uscito in libreria nel 2009 per Feltrinelli. Abbiamo controllato (potete farlo anche voi cliccando qui) ed è vero: a pagina 230 del libro si legge: “Concorsi di bellezza: Miss Universo, vince di nuovo una terrestre”.

Ora: noi siamo sicurissimi della buona fede di Luca: capita spessissimo (e ci sono comici che si tengono il muso a vita proprio per questioni come questa) che a due persone diverse vengano in mente due battute simili. Però non possiamo fare a meno di escludere la battuta dalla gara.

E qui viene il bello: decidiamo di ripescare l’11ª battuta tra quelle che voi avete segnalato come migliori e, bam!, è di nuovo una battuta di Carlo Giuseppe Gabardini, che ne ha già due in concorso, su dieci. Dopo un interminabile dibattito interno terminato nel giro di cinque secondi e mezzo, ci è sembrato più giusto chiedere a Carlo di sceglierne due tra le sue tre e di ripescare la 12ª (sempre secondo le vostre indicazioni), che è di Azael (anche lui, quindi, a quota due battute su 10, come Gabardini).

Per fare un po’ di ordine, le due battute di Gabardini sono:

  • “-Senta, io son qua col secondo e ci stiamo informando; ho trovato Bordighera, Boretto, ma BORDOCAZZO proprio non lo trovo! #vadaabordocazzo” [link]
  • “Sul letto di morte diremo le nostre password” [link]

e quelle di Azael:

  • “Berlusconi dava a Ruby 47.000€ a settimana. Non 45.000 e non 50.000, ma 47.000€. Questo vuol dire essere depravati.” [link]
  • “Se il prezzo della benzina aumenta ancora mi sa che Maometto e la montagna cominceranno a vedersi su Skype” [link]

E’ tutto. Buona votazione!

(Visited 33 times, 1 visits today)

21 Comments

  1. questa votazione, già inizialmente amatoriale e di basso livello (vedi la categoria “siti andati a PUTTANE”…), diventa ancora più farlocca e ridicola.
    mi spiace davvero per chi ha deciso di partecipare e associare il nome del proprio sito a macchianera, perché ne esce veramente degradato

  2. ho tentato di rivotare, ma ricevo questo messaggio:

    Il modulo “Fai la tua proposta per le nomination dei Macchianera Italian Awards 2012” non accetta più risposte.
    Se ritieni che vi sia un errore, contatta il proprietario del modulo.

  3. Tipiche stronzate all’italiana insomma. Non sapete combinare un cazzo. Se il sistema l’avesse fatto mio fratello di 2 anni, l’avrebbe fatto meglio!

  4. Ma poi “CheFuturo!” che dovrebbe essere una rivista seria che pubblicizza questa farsa autocelebrativa, ma soprattutto non doveva supportare una marchettona di Telecom Italia orientata ad accattivarsi l’amicizia dei blogger (stupidi a cascarci).
    saluti
    Zampy

  5. Caro Gianluca Neri, la frase “non c’è più, quindi, l’obbligo di votare per tutte le categorie, anche se noi ve lo consigliamo: è un’occasione per conoscere nuovi siti e personaggi”, dimostra che non avete capito una sega in relazione alle decine e decine di lamentele sulla impossibilità/inutilità di dover votare su siti/blog/argomenti di cui non si ha nessuna conoscenza.
    Come puoi “consigliare” di farlo comunque ? Premesso che non mi interessa andare a vedere, per esempio, i siti andati a puttane, o quelli stile Novella 2000, questa fastastica “occasione per conoscere nuovi siti e personaggi” francamente non la comprendo; c’e’ anche una vita reale fuori dal web, e non abbiamo ne’ voglia ne’ tempo di farlo, e poi, solo per poter compilare compiutamente la vostra bella schedina ?
    Dovete lasciare libertà di espressione anche per una sola categoria, se chi vota lo desidera. Non vogliamo questo porcellum, anche se tardivamente dimezzato.

  6. Vediamo un po’
    sul punto a) dando comunque un obbligo ai VOSTRI lettori non e’ certo che li facilitate. Facilitarli e’ togliere beghe, per i lettori, inutili.

    Sul punto b) vuol dire ridurre il rumore: Se parlano in 100 e non capite nulla non e’ che se parlano in 50 voi riuscite a capirci qualcosa.
    Per essere CERTI di capire si parla uno per volta: ovvero si vota solo quello che si sa.

    In piu’ vi e’ la menata del contare a manina le 20 categorie con conseguenti errori.

    Ma questa roba del 50% certifica definitivamente che la votazione e’ una menata per RICEVERE TANTI voti verso macchianera e non verso gli eleggibili che ovviamente valgono come il famoso 2 di picche.

    Benvenuta furbitudine.

  7. Ehi! ma come vi scaldate! E’ un premio piuttosto giocoso non il nobel per o l’ala medicina…
    mi domando chi lo fa fare a Neri ogni anno… (so che risponderete telecom e gnègnègnè ma non fa niente).

    Detto questo trovo che per il post dell’anno è in classifica un orripilante post di Fed-ex che immangino essere uno dei simpaticoni di spinoza, su Israele e l’olocausto che avrei preferito non trovare e non leggere (quello che mi inquieta e che qualcuno l’abbia pure votato).

    Questo non per chiedere censure o minchiate varie ma perchè mi sembrava strano che nessuno ci avesse fatto caso.

    Se è satira non fa ridere manco per il cazzo, se non è satira credo che fed-ex dovrebbe ricoverarsi…

    Saluti

  8. ma quante lamentale, madò. io appoggio le 40 votazioni mentula canis e pure le 20, mentula o con consapevolezza. se voti il web, qualche cazzo di ora è pur giusto che ce la passi sopra. e se non ti va non votare. non è difficile. è internet.

  9. Qualche ora è pur giusto che ce la passo sopra, ma ce la passo per quello che mi pare, non perchè devo perdere mezza giornata solo perchè altri mi costringono a votare cose di cui non mi interessa e che non conosco. Le votazioni alla cazzo di cane sono il modo migliore per rendere praticamente tutto nullo. E soprattutto se mi va di votare qualcosa e qualcos’altro no, lo voglio poter fare. Altro stronzate pseudo alternative del tipo “se voti il web qualche cazzo di ora è pur giusto che ce la passi”, che fanno solo tamarro, e dimostrano che non hai capito niente di internet.

  10. After examine a couple of of the weblog posts in your web site now, and I really like your way of blogging. I bookmarked it to my bookmark web site listing and will likely be checking again soon. Pls try my web site as properly and let me know what you think.

  11. Can I just say what a reduction to search out someone who really knows what theyre talking about on the internet. You positively know learn how to bring a difficulty to gentle and make it important. More folks must read this and understand this facet of the story. I cant imagine youre not more common because you positively have the gift.

  12. The next time I read a blog, I hope that it doesnt disappoint me as much as this one. I mean, I know it was my choice to read, but I actually thought youd have something interesting to say. All I hear is a bunch of whining about something that you can fix should you werent too busy looking for attention.

  13. Spot on with this write-up, I really suppose this web site wants way more consideration. I�ll most likely be once more to learn way more, thanks for that info.

  14. It�s laborious to search out knowledgeable folks on this subject, but you sound like you already know what you�re talking about! Thanks

  15. An interesting dialogue is worth comment. I think that it’s best to write extra on this topic, it might not be a taboo topic however generally people are not sufficient to talk on such topics. To the next. Cheers

Rispondi