I have a dream

Salve gente! Mi chiamo viscontessa ho 43 anni e vengo da Firenze.
Sono simpatica, allegra e un po’ chiacchierina. Adoro stare in mezzo alla gente, mi piace conoscere gli altri e divertirmi con gli amici ma le cose che amo di più sono il sole sulla pelle e i temporali d’autunno ma solo se posso stare sotto al piumone insieme al mio amore Oreste.
Chi è Oreste? Ma il mio super tenerissimo cinghiale domestico, che vi credevate?
Comunque, parlando seriamente, nella vita vorrei fare un lavoro che mi permette di stare in mezzo agli altri e, si certo, mi piacerebbe anche lavorare in televisione ma, cazzo, nessuno mi vuole e…
Ma io non mi perdo d’animo, sono una ragazza (?) decisa, un po’ testona ma molto intraprendente e così siccome non mi hanno voluta neanche al concorso di Miss Vestaglietta Bagnata, ecco che sono qui a proporvi a titolo completamente gratuito un servizio utilissimo per voi che aiuterà anche me ad ottenere un po’ più di visibilità.
Perché io ci ho pensato, che vi credete? Ci ho pensato e mi sono resa conto che a questa favolosa Blog Fest manca qualcosa. Cioè non mi hanno voluto come aspirante Miss da nessuna parte e, porca miseria, mi avessero almeno chiesto di organizzare le pulizie del palco per questa accidenti di festa io avrei accettato immediatamente. E invece niente, c’è tutta questa autogestione dei blogger che parlano, parlano, parlano….. e quello che fa una cosa, quello che ne fa un’altra, tutti che mi dicono ci vediamo lì ma io avrò da fare, ma io lavoro, ma io sarò impegnata…. insomma uffa che palle!
E io? Cioè non è che mi possa presentare lì senza avere un ruolo, un compito o anche solo un motivo concreto per andarci. Però, ecco, per questi Blog Awards ci sono un sacco di candidati e mica tutti potranno essere lì a ritirare il premio.
E allora ho avuto questa idea fa-vo-lo-sa: che ne direste se il vostro premio lo ritirassi io al posto vostro? Chi non può presentarsi mi fornisce la sua delega (e non crediate di essere i primi ho già una lista di blogger che mi hanno affidato l’incarico) e io in un tripudio di flash e applausi e telecamere mi faccio il red carpet (si scrive così? boh) al posto vostro e vado a ritirare il vostro premio. Naturalmente per ciascuno di voi preparerò un discorsetto di ringraziamento personalizzato!
Dai raga, mi date una mano? Ciao ciao a tutti!

p.s per le prime dieci adesioni in regalo la bellissima suoneria del Cinghiale l’incubo del cellulare.
Mi chiamo Oreste, sono un cinghiale e sono l’incubo del tuo cellulare, chiusa parentesi, chi sa chi è, se non rispondi esco dal monitor e fracasso proprio te….

(Visited 4 times, 1 visits today)

12 Comments

  1. vis,
    ritira pure il mio.. sono candidato come “Miglior blog scritto da uno di nome Spad”.. sarà una competizione dura, ma ho buone possibilità di vittoria: gli altri quattro candidati sono tutti ingegneri al CERN di Ginevra..

  2. Viss, potresti aprire un barcamp dal titolo: l’importanza del ritirapremi con delega ai tempi del podcast.
    Faresti un successone.
    “Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente?” – No, vabbè, non vengo.

  3. Ciao Vis, siccome hanno acceso l’acceleratore e non si sa bene che succederà (mi sembra di tornare ai tempi in cui mio fratello decideva di aggiustare la lavatrice facendo avanzare qualche pezzo, ma la pisciasotta funzionava comunque e inspiegabilmente), volevo salutarti, votarti e augurare a tutti buon anno.
    :p

  4. Io in liguria ho trovato un cinghiale domestico di nome Ale.
    Gli ho anche dedicato una poesiola.

    Scappo dalla città: la vita, l’amore, il cinghiale.

    Parto.
    Domani è sabato
    e lunedì anche.
    Vado
    e torno
    e nel mentre
    che tutto si compie,
    sublimo nel trionfo bucolico
    della selvaggia brughiera ligure,
    quella a strapicco del ciripiglio sul mare,
    groviglio di ramandoli e ortiche, basilico
    e mi raccomando il pecorino.
    E il vino.

    Altro che Santa. Altro che Courma.

    Parto: vado da Ale.
    Aspettami lì sotto il tuo albero di ghiande, animale!
    Grufola felice tra la rucola e rotolati nelle erbacce, ti porto un po’ di focaccia e non se ne parla più.

    Sei ligure anche tu.

  5. cinghiale maschio di nome “Ohoh” cerca pari requisiti di nome “Ale” per creare cori di incitamento da stadio nel momento dell’incontro.

  6. Io ti faccio da addetta stampa se mi regali una vestaglietta. Mh no. Ti serve una colf (che non debba saper cucinare)? Posso anche badare a Oreste, di suini me ne intendo.

  7. Aggiudicate due suoneria con il cinghiale, ottima l’idea del barcamp sul ruolo del ritirapremi e quella della colf no cucina (baryna, semmai spazziamo insieme il red carpet), commoventi i versi di Gaia che porterò nel mio cuore come un regalo prezioso e vada per la centrifuga della vestaglietta (era questo che intendevi Gabriella?).
    Credo di aver capito la vera essenza della blog fest.

Rispondi