L’apocalisse è vicina

Durante una partita della nazionale in genere il mondo si ferma: ricordo scene surreali di una Roma deserta attraversata solo da arbusti rotolanti (wikipedia mi informa trattarsi di salsola) che riuscivano addirittura a prenotare l’attraversamento pedonale ai semafori.

Durante un Key Note di Steve Jobs invece è internet a fermarsi: gli utenti impazziscono con l’iniziare della diretta insieme a molti dei tanti servizi 2.0.

Combinando insieme i due fenomeni ho come l’impressione che stasera il mondo, così come lo conosciamo noi, potrebbe finire.

(Visited 16 times, 1 visits today)

16 Comments

  1. “There is a theory which states that if anyone discovers just exactly what the universe is for and why we are here, that it will instantly disappear and be replaced by something even more bizarre and
    inexplicable. Then there is a theory which states that this has already
    happened.”
    – Douglas Adams

    per chi vuole seguire il live blog in diretta…

    http://news.cnet.com/8301-13579_3-9960064-37.html?tag=blgs

  2. alex: adoro il libro da cui hai preso la citazione.

    Bruno: sto aspettando di sentire l’eco della partita affacciandomi semplicemente al balcone.
    E’ una delle cose che più mi piace quando c’è la nazionale.

  3. Rossella, Alex: ma allora non ci siamo solo io il Neri e il Grassilli a stare in fissa con gli asciugamani e il gotto esplosivo pangalattico (http://www.macchianera.net/2008/05/25/oggi-e-gia-di-nuovo-il-giorno-dellasciugamano/)

    anyway Rossella, finire proprio no dai..
    mica è una finale, o il lancio di una nuova lineup di prodotti..piu’ che altro sono upgrade da mass market (da non utente mac, ma è l’ostensione dei prodotti o è semplicemente l’apparizione di Jobs a scatenare l’estasi nei discepoli? :D ) questa volta il mondo perderà qualche colpicino al massimo, ma poi vedrai che si riprende :D

  4. Rossella,
    mica per dire, ma c’è anche chi se ne sbatte di tutti e due gli eventi e campa bene. GARANTITO. ;)

  5. 404: io ogni anno arrivo tardi. Mi ricordo dell’asciugamano il giorno dopo.

    Sono stupita del fatto che durante questo key note cose tipo twitter non siano crollate.

    Lunar: ad ulteriore garanzia di quel che hai detto non ho mai seguito un key note e non amo particolarmente il calcio.
    Mi piace tuttavia osservare il fenomeno da fuori. E’ l’effetto che ha su gli altri che mi fa scrivere cose del genere.

  6. qui a Roma dalle finestre volavano “mortacci sua” e “daje” a livelli audio mai visti.
    dopo la partita si respirava tristezza da tutte le finestre.

  7. “qui a Roma dalle finestre volavano “mortacci sua” e “daje” a livelli audio mai visti.”

    durante la presentazione dell’iphone? come mai ? :-)

  8. Emanuele: sopravvissuto? :P

    stone: non riesco nemmeno a commentarla la partita (mi sono anche addormentata tra il secondo e il terzo gol dell’olanda).

    ciccio: eh eh eh.

  9. Rossella:
    uno psichiatra è colui che va alle Folies Bergères e guarda il pubblico (Mervin Stockwood)
    ;)

    e visto che si parla di rete, un’altra, di Bruce Sterling:

    I’m frequently surprised, and when I consider the biggest surprises, I’m heartened that they were mostly positive. The Internet, for instance, crawled out of a dark atomic fallout shelter to become the Mardi Gras parade of my generation. It was not a bolt of destructive lightning; it was the sun breaking through the clouds.
    Bruce Sterling – Wired 14.12.2006

    cheers

  10. iphone a 199 dollari?
    che pacco hanno preso tutti quei fissati che si sono svenati su ebay

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. In breve
  2. Apocalipse now - Vittorio Pasteris

Rispondi