Kamerasutra! Tutti pazzi per la Bertinotti-sexy-webcam: «Chiamami e guardami mentre faccio cadere Prodi»

Non contento di esibirsi ogni giorno sui giornali e in tivù, l’anziano esibizionista trasferisce in rete il suo vizietto preferito: “Ciao, mi chiamo Fausto B., porto una terza carica dello Stato e ho tanta tanta voglia di fottere il governo come nel ’98, vuoi guardarmi? Solo 0,90 euro al minuto“.
Subito migliaia gli utenti collegati con il live-show più piccante del momento: “E’ più eccitante di Libero, del Tg4 e perfino delle porno-chat di Clemente Mastella.” Con un piccolo sovrapprezzo, i fan possono vedere Fausto mentre fa il pissing nel piatto dove mangia. Erotomani divisi: per alcuni era più arrapante il Bertinotti di nove anni fa, quando inchiappettava Prodi in tandem con Massimo D’Alema. Rifondazione prende le distanze dal suo leader carismatico: “Novanta centesimi al minuto ci sembra un po’ troppo per un lavoratore, la Brambilla ne chiede solo settanta“.
Palazzo Chigi prova a riconquistare il mercato dell’hard on-line: presto attivo un sito per collegarsi in diretta al navigatore satellitare di Silvio Sircana.

(Visited 16 times, 1 visits today)

9 Comments

  1. Io devo essere proprio scemo, scusatemi se vi affliggo. E’ che continuo a non capire perchè quando c’è un problema dentro al centro sinistra è sempre colpa di RC e di Bertinotti, mai dell’altro.

    Dini ha minacciato il mondo se si stabilizzavano i precari nella P.A. o se si allargava la platea dei lavori usuranti (ottimo tempismo, Lamby, vai alla ThyssenKrupp e digli che non loro non si usurano, dioboia) enessuno lo sputtana come con il sub presidente Fausto.

    Mastella e la Binetti vogliono che non si combatta la discriminazione omofoba, ma nessuno li sputtana così tanto per questo.

    Boh.

  2. assolutamente meglio che questo governo cada.
    bertinotti fa bene. questo governo non fa nulla di sinistra (leggasi giustizia sociale).
    per quello che ne so forse veltroni è peggio di berlusconi. almeno il cavaliere si fa leggi ad personam e più o meno li si ferma. l’altro invece mi fa molta paura…
    potrebbe portare una sana ventata di liberalismo in italia… insomma la merda per tutti. saluti

  3. Chiedo scusa a Lia e a tutti quanti per l’O.T., ma non sapevo come fare altrimenti: Lia, o chi degli altri giornalisti del blog vuol rispondere, questo sito mi piace molto, è possibile collaborare con Macchianera come autore, e se sì, cosa dovrei fare? Grazie e scusate ancora tutti quanti

  4. Si dia ancora un po’ di tempo, non sia precipitoso (un consiglio spassionato)

    Se Dini e la moglie fraudolenta non stuzzicano la creatività di Lia Celi più di quella minestra riscaldata del faustino, siamo davvero alla frutta.

  5. come non quotare piti o giovanni…
    la colpa sempre e solo all’unico…

    ma poi dico: se ci si accorda che si dice si farà X, si prende i voti per fare X, poi per una scusa o un altra si fa tutto fuorchè X, si può colpevolizzare se uno dopo un pò dice: ragazzi organizziamoci se non si fa X me ne vado…

    con sta storia che si ha la responsabilità di governare teoricamente una votla fatta una coalizione dovrebbe sempre comandare la maggioranza interna alla coalizione, anche se decidesse di dare nel matto e fare ogni cosa che gli pare..

    assurdo

    si rispetti la coerenza delle poche persone che ancora ce l’hanno… quantomeno..anche se si può non condividerle..

  6. E’tutto previsto per Gennaio 2008. Crisi adesso vorrebbe dire esercizio provvisorio e come se li compra i gessati il parolaio rosso? Dopo l’epifania spallata a Prodi e elezioni anticipate. Visto è facile!

  7. Scusa Lia, una segnalazione:
    Oggi si è visto un giornalista mediaset in tv chiamare i membri di AN i “postfascisti”. L’epiteto è in fase di prove e non si conosce ancora quando sarà pronto per la primadonna.

    Si prega grande attenzione all’evoluzione del prontuario FI/PPL… i ragazzi sono in vena creativa.

  8. Lungi da me difendere Dini e Binetti (brividi…).
    Ma il risalto dato alle parole di FB e di conseguenza le critiche che gli sono piovute addosso mi sembrano giustificate, visto che in veste di terza carica dello stato avrebbe il dovere del riserbo o quantomeno non dovrebbe entrare a gamba tesa sullo stinco del presidente del consiglio.
    Invece dagli altri due (o da mastella, o da di pietro, o ecc. ecc.) possono venire certo degli attacchi, anche fastidiosi, ma sono conflitti parlamentari, non istituzionali.
    Comunque a me il post sembra divertente ed azzeccato, non si può negare che FB abbia una certa propensione al protagonismo ‘a luci rosse’ ;)

Rispondi