Quale tristezza preferite?

Stanotte ho tirato tardi per qualche motivo.

Tra le altre cose, mi son chiesto: ma il b*** sarà più lo Speakers’ Corner di Hyde Park, o i vecchietti che urlacchiano opinioni (rigorosamente senza ascoltarsi tra loro) sulla pubblica piazza?

(Visited 4 times, 1 visits today)

12 Comments

  1. Domanda non nuova nè particolarmente originale, ma sempre di sorprendente attualità, for whom it may concern.
    A me piace pensare, per la (molta) stima che nutro di me stesso, che somigli allo Speaker’s Corner. Ma, alla prova dei fatti, è un corner in un circle, ovvero una moltiplicazione tale di corners che la confusione prende il sopravvento su tutto. E con la scusa che “il b*** è mio e lo gestisco io” chiunque si sente autorizzato a scrivere qualsiasi cosa e a trattare male chi osi dissentire. Insomma, la seconda che hai detto.

  2. credo che il b*** sia un processo in divenire: sicuramente è DI qualcuno (che ci mette quel che vuole: tempo, denaro, speranze, capacità…) ma anche, essendo appunto un processo, PER qualcuno.
    Se è un processo INTERESSANTE seleziona i vecchietti che si urlano addosso nelle varie, personali, piazze per offrirli in menu a viaggiatori culturali (che intendiamoci, siam gente strana e un po’ schizzinosa..ci piace distinguerci dalla massa ma stando bene attenti a non separarcene mai) che si fermano a commentare e a leggere..se la cosa si reitera abbastanza allora il b*** rischia addirittura di diventare un magazine, o per dirla alla alta, una rivista (il caso limite sono le riviste scientifiche soggette a peer review e che vengono citate come fonti nella ricerca universitaria). Certo serve equilibrio e un genuino interesse per le posizioni altrui, anche e soprattutto quando sono ideologicamente “OT”. è aver mestiere.
    se non riesce diventa cio’ che diventa, in ogni caso niente su cui soffermarsi, o alla slashdot “Nothing for you to see here. Please move along”

    complimenti Neri, continua così :)

  3. io niente?
    onanismo, ostentazione compiaciuta e improduttiva di se con un velo di arroganza chich, discutere della discussione perchè non si ha nulla che faccia da argomento, farlo e fare passare questo come un qualcosa di intellettualmente valido solo perchè si usano temi che si alzano un filo sopra la mediocrità.
    sbagliando la virgola, l’unica, che uno deve anche rileggere.

    ridatemi facci (!), almeno era divertente.

Rispondi