Che cosa accade alle parole

che cosa accade alle parole quando più nessuna
viene pronunciata e intesa come se fosse vera?
la crisi moderna della scrittura
di fronte a un mondo non più dicibile
praticabile dalla parola apportatrice di senso
in cui il molteplice e l’indistinto sono
diventate le sole categorie del reale
anche le parole in qualche misura sono virtuali
parole della storia parole della letteratura
parole altre parlate per noi già dette
e soprattutto già pronunciate per tutti
una mondializzazione dell’esperienza
gestita da multinazionali del sentimento
ogni informazione che ci viene
elargita dal regime mediocratico
più che reale comunicazione sembra
essere una specie di comando travestito
[…]

Nanni Balestrini, La parola nella “finzione”, in Tutto da capo 01, “rivista di arti, scritture, tecnologie”, Lupetti editore.

(Visited 22 times, 1 visits today)

5 Comments


  1. ogni informazione che ci viene
    elargita dal regime mediocratico
    più che reale comunicazione sembra
    essere una specie di comando travestito
    […]

  2. Mi pare che al posto di “informazione” per Balestrini si possa mettere di tutto, anche “poesia”…
    Anche “questa” poesia?
    Ma allora…

Rispondi