Topaie

Questa sera ho assistito ad un altro momento di grande televisione.
E staccarmi dalla mia poltrona blu per recarmi al portatile, in zona letto, è stato un atto sofferto. Eppure.
L’arancione capigliatura della Ripa di Meana ha consacrato La Talpa come trasmissione ricca di pornografia. Tutti insorgono gridaldole da befana a bagascia, finendo con una bella frase della De Grenet che le da della zoccola.
La Ripa di Meana, che, per dio, è pure una donna che mi sta simpatica, soprattutto per certi gioiellini patacca che le ho visto indossare sui terrazzi romani, certe volte è ingenua in maniera disarmante.
Ma secondo lei, per quale motivo l’hanno chiamata come commentatrice de La Talpa? Semplice, scarseggiavano buchi capienti.

(Visited 5 times, 1 visits today)

11 Comments

  1. Secondo me si tratta di sua moglie che mentre lui è al cesso… si attacca al portatile.

  2. Prima “per deo gratias” ora un “per dio” più un esercito di banalità. Era meglio la poltrona blu.

  3. Conosco abbastanza bene la Rapina di Meato per supporre che fosse tutto combinato. Un po’ di proteste, una gragnuola di insulti, una carrettata di improperi e un cachet abbastanza succulento per farle addentare l’ospitata a ‘sta trasmissione fecale. Ursula, ma veramente c’hai creduto davvero-davvero-davvero? Guarda che quando si parla di Tv spazzatura, non è come la nostra monnezza, che la produciamo e la portiamo fuori casa. Loro la producono e ce la scaricano (preconfezionata) nei nostri appartamenti. Vedrai i titoloni, vedrai i blobbamenti, vedrai… Ma perché dovresti / dovremmo vederle, ‘ste volgari cagate?

  4. “…che le da della…”, da con l’accento. O vuoi rendere più verosimile la fighissima annoiata post-moderna, dietro la quale magari si nasconde un baffuto invidiosissimo frustrato Ursolo? Le donne non sono così caricature di se stesse. In genere quando si comincia a sentir odore di Samanthe, Jessiche e Deboreh, la cosa puzza.

Rispondi