Fonzie

non riusciva mai a dire di aver sbagliato. Qualcun’altro oggi invece c’è andato vicino, adducendo poi anche argomenti significativi, come la minaccia di costituirsi parte civile.
A bocce ferme sarebbe carino anche un giudizio sereno su Repubblica. Che la storia ha per primo iniziato ma che poi, con dovizia di mezzi e particolari, è stata quella che più si è avvicinata alla realtà.
In generale a me piacerebbe, e lo dico di nuovo, che la storia non avesse strascichi ma si concludesse con delle scuse pubbliche. Penso avrebbero molto più effetto come indice di serietà da entrambe le parti, che un ulteriore commissione d’inchiesta sulla commissione d’inchiesta.. :-)

(Visited 3 times, 1 visits today)

Commenta per primo

Rispondi