Sante parole

Daniele LuttazziRisposta di Daniele Luttazzi alla domanda “Come mai le sue proposte di format concorrenziali a Striscia vengono rifiutate dalla Rai?”: “Me l’ha spiegato un dirigente: perché io non saprei rispettare i cinque tabù, le cinque cose su cui in Rai non si può ironizzare: la religione, il capo dello stato, le razze diverse, gli handicap fisici e l’omosessualità. L’ho ringraziato. Se tornerò in tv, la prima battuta che dirò sarà: «Cristo di un Dio, dice Ciampi, quello zoppo d’un negro è una checca!»”.


• “Meno male che Gesù non era masochista. A quest’ora avremmo crocefissi con un’erezione”.
• “Credo che Dio sia maschio: se fosse femmina lo sperma saprebbe di Nutella”.
(Daniele Luttazzi)
(Visited 48 times, 1 visits today)

10 Comments

  1. luttazzi gioca solo a stupire, in realtà più che stupire con le sue”battute”, si rende patetico. Se poi alla RAI non lo vogliono e Mediaset non sa che farsene, perchè non se ne va a La7? E perchè tutti questi grandi comici e giornalisti di sinistra hce, poverini, non possono lavorare o gridano al monopolio televisivo non se ne vanno a lavorare sempre alla 7 o a Odeon TV (Funari insegna)!!!!!!!!!!!!!!

  2. … giampieri, 3 domande: ti pagano a punti esclamativi? Sei dell’ufficio personale di tronchetti provera? ti posso mandare il mio curriculum?

  3. Conosco abbastanza Mediaset da sapere che se Luttazzi garantisse ascolti elevati, rimanendo all’interno di una devianza non troppo volutamente provocatoria, e cioè non fatta appositamente e palesemente per farsi cacciare, lo prenderebbero subito. Luttazzi c’era anche prima,e bastava: poi ha fatto tutta una serie di cose troppo provocatorie per essere casuali. Uno che non viene in Rai perchè pretende di dire per forza “Cristo di un Dio, dice Ciampi, quello zoppo d’un negro è una checca” secondo me è un cretino. Secondo me Luttazzi, che ha il vizio di copiare, sta cercando di emulare il fantasma del mitico Beppe Grillo. Ma non vale il mito che lui stesso, secondo me, cerca di alimentare: più di quanto non faccia qualche imbecille oscurantista e bacchettone.

  4. Va detto che è invece proprio Luttazzi, nell’intervista che ha rilasciato al Manifesto (http://www.ilmanifesto.it/Quotidiano-archivio/27-Febbraio-2003/art97.html ), a sostenere che Grillo e Benigni l’abbiano copiato. A me Satyricon non è piaciuto granché. Preferivo di gran lunga il Letterman, l’originale. E avrei preferito che il plagio (perché tutto, in Satyricon, era copiato: dallo studio alle rubriche, dai filmati esterni alla tazza e alle matite lanciate verso la telecamera) fosse dichiarato sin dal principio. Detto questo, alcune sue battute restano fenomenali. Quelle sul Gesù e la Nutella, ad esempio.

  5. anche se e’ uno dei dogmi di gianluca, non sono certo che luttazzi abbia copiato da lettermann – o almeno, non piu’ di quanto non l’abbiano copiato jay leno, pat o’brien, jon stewart… (e potrei continuare). tutti con la tazza sul tavolo.

    ps a proposito, ma non e’ che lo sperma sa davvero di nutella e ce l’hanno sempre tenuto nascosto?

  6. dalla Prima Enciclica di MacPhisto “Pro Luttazzi”
    1) Luttazzi mi fa ridere un casino. Le sue battute non sono patetiche: è patetico solo chi non le capisce e magari si scompiscia per una scorreggia di Boldi o una stronzata di Martufello.
    2) Satyricon fu dichiaratamente la versione italiana del Letterman show e come tutte le “cover” è smaccatamente somigliante
    3) Anche il peggior comico ha diritto ad avere il suo spazio televisivo (soprattutto quando garantisce ottimi share)
    4) Luttazzi non ha mai speso una buona parola per la sinistra italiana. E’ vero che col Berluska ci è andato pesante, ma come fa uno che fa satira politica ad ignorare un uomo come Berlusconi?
    5) Luttazzi a Odeon Tv? Raggiunge più pubblico con i suoi spettacoli teatrali che registrano sempre il tutto esaurito nonostante i boicottaggi delle amministrazioni comunali di centrodestra (ucci ucci sento odor di censuruccia)

  7. Francamente, sta menata che Luttazzi abbia copiato da Letterman non la capisco.
    Si importano in Italia decine di programmi infami (i famigerati “format” – Grande Fratello, Ruota della Fortuna, Al posto tuo ecc.) e l’unica volta che si copia un programma divertente c’è gente che si incazza???
    Senza contare che non tutti hanno RaiSat per vedersi Letterman. Siempre viva Luttazzi!

  8. Ma basta co ‘sto Luttazzi che sarebbe una vittima! Faceva lo stesso, identico programma su Italia 1, “Barracuda”, e nessuno se lo filava. Poi è andato su Raidue cambiando il titolo e la scenografia (in peggio), e ha cercato di fare notizia sollevando polveroni. Era meglio sotto la tutela della Gialappa’s, quando faceva Panfilo Maria Lippi e Fontecedro!

Rispondi