Quando la misoginia è (anche) donna

La BBC riporta che il think thank Demos ha condotto una ricerca su tre settimane basata sul conteggio di due parole (“slut” e “whore”) che sono indicatrici di misoginia.

I risultati sono stati preoccupanti: 6.500 utenti sono risultati essere il bersaglio di 10.000 tweet di abuso verbale.

Tra le altre cose tristi, il dettaglio che almeno il 50% di questi tweet provenisse da donne.

E va già bene, perché un vecchio studio del 2014 condotto dall’azienda di cosmetici Dove riportava invece che su oltre 5 milioni di tweet negativi riguardanti la bellezza o l’immagine legata al corpo, 4 su 5 erano inviati da donne.

Link: http://bbc.in/1qM9waZ

[sc name=”quarantadue-iscrizione” ]

(Visited 182 times, 1 visits today)

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.