Troppo avanti.

“«Il Senato ha approvato un finto testamento biologico che consegna il tuo corpo inanime nelle mani dello Stato e ti impone dei trattamenti sanitari obbligatori fregandosene del tuo consenso: e fregandosene, soprattutto, del particolare che la maggioranza degli italiani di destra e di sinistra (dati-alla-mano) non è d’accordo per niente». Sono parole di Filippo Facci sul Giornale di ieri, prima pagina. Le sottoscrivo una per una, e le controfirmo”.

(Michele Serra, L’amaca, Repubblica, 28 marzo 2009)

Queste parole per compiacervi: siccome un numero sterminato di precedenti commenti stava a spiegare ch’io avessi scritto solo delle ovvietà, è mio piacere comunicarvi che da queste parti siete più avanti di Michele Serra. In alternativa: persino lui è più indietro di voi, nota avanguardia dei miei coglioni.

Occorre saper riconoscere i propri errori. Il mio è stato mendicarvi ancora una volta qualcosa.

Chiedo scusa ai pochi in buona fede.

(Visited 68 times, 1 visits today)

50 Comments

  1. Facci, non posso credere che davvero tu sia così incapace

    Ti nascondi dietro Serra e previdibilmente raccoglierai altre secchiate di merda, semplicemente perché Serra non è prima passato di qua ad insultare e non sono anni che spara -menzogne- di parte.
    Dov’è che Serra scrive “Mi permetto di tornare a pubblicare su questo giornale di minorati mentali”???

    L’unico tuo errore è pensare di avere a che fare con gente che davvero se la prende per le tue puerili provocazioni da bamboccio.

    O davvero credi che ti abbiano coperto di guano per quello che hai detto e non per come lo hai detto e per -chi- o ha detto?

    game over

    insert coin

    try again

    ma anche no, che stiamo bene lo stesso

    piuttosto cerca di fari veder da uno buono. oppure trovati un hobby, fai qualcosa insomma, così non diventerai mai Emilio Fede

    aloha

  2. Ah, ma allora se lo dice Michele Serra …..

    ….che tenero che sei!

    Serra ti cita sottoscrivendo il tuo bellissimo articolo e tu corri qui a fare “tie'” a tutti questi brutti cattivoni.

    Sei simpaticissimo, non mollare che ci piaci cosi’, insicuro e imbronciatello!

  3. Facci, so che per te è molto difficile, ma a volt penso che l’Italia starebbe meglio se ti facessi una scopata

  4. ” nota avanguardia dei miei coglioni.”
    “Il mio è stato mendicarvi ancora una volta qualcosa. ”

    Non e’ periodo Facci, i tipi come te divertono in tempi di abbondanza, virtuale o concreta che sia (cari e vecchi edonistici anni ’80, per esempio).
    C’e’ la crisi, si ha poca voglia di trastullarsi. Bisogna badare al sodo. Cia’, giochiamo un’altra volta.

  5. Io considero che Lei stia chiedendo scusa per esempio a me, visto il mio commento al suo articolo precedente. Così, solo perché non mi piace prendermi dell’avanguardia dei Suoi coglioni (né dei coglioni di chiunque altro, se è per questo).
    E comunque, se Le interessasse, io La considero, pur essendo di parte politica avversa alla Sua, molto più avanti di Michele Serra (a parte l’insulto, naturalmente).

  6. Mazzetta: “L’unico tuo errore è pensare di avere a che fare con gente che davvero se la prende per le tue puerili provocazioni da bamboccio.”

    Ah no? Allora come mai nel tuo commento sottolinei ancora i minorati mentali e la butti sul ridicolo tirando in ballo ancora Fede? E rileggiti i tuoi commenti precedenti: da come rispondi per te il post finisce dopo sette righe e mezzo.

    Certo. Si parla di trattamenti sanitari obbligatori e quello che spicca sono i minorati mentali.

    E’ indubbio, sì, c’è crisi. Ma di pensieri.

  7. “E’ indubbio, sì, c’è crisi. Ma di pensieri.”

    No, c’e’ crisi e quella vera. Il sapere mettere in fila un paio di frasi condendole con un etto di provocazione funziona quando si ha voglia di cazzeggiare. Non e’ il momento.

  8. Risparmiaci le tue idiozie, Facci-a di Bottino, va a confidarle a Stefaniuccia tua. Non farti più vdere qui, come avevi promesso.

  9. Chiaro che le sottoscrive..chi non sottoscriverebbe delle ovvietà, a parte il tuo datore di lavoro?

    Elementare ma drammatico

  10. cara Fede/Facci (che tanto la donzella che corre -sempre- in soccorso al mechato c’è sempre e anche se campia nome…)

    io rispondo alle tue provocazioni, ma non ma la prendo affatto
    ti sopravvaluti se pensi che qualcuno possa davvero dar peso alle opinioni di gente con il tuo curriculum, ti si prende per il culo semplicemente per quanto te la tiri e per la presunzione che esibisci

    ci sarebbe un lungo discorso da fare sul potere e sulla funzione dell’apparato spettacolare (e delle vedette spettacolari), se volessi -davvero- prenderti sul serio, ma sinceramente non mi passa nemmeno per l’anticamenra del cervello, non sei persona con la quale si possano affrontare discussioni normali, vista la plateale maleducazione con la quale condisci i tuoi pezzulli, per non parlare poi della particolare attitudine nello scrivere falsità e poi minacciare fantaCuerele quando questa falsità sia dimostrata o alla simpatica pratica di cancellare tutti i commenti che smentiscono le tue fandonie

    resta il fatto per il quale uno che esordisce dando dei -minorati mentali – ai lettori del blog, raccoglie quello che semina, far finta di non aver pubblicato un post al solo scopo di insultare un gruppo di persone e poi menarla con la citazione di Serra non serve ad altro che a confermarti un bamboccio senza nerbo e qualità

    poi … bona lè, che hai già sfrantolato i santissimi con queste buffonate

  11. Mazzetta, come fai a dire che Federica = Facci?

    Vedi gli Ip?

    Filippo Facci è un grande giornalista e voi lo attaccate solo per invidia del suo reddito e della sua intelligenza!

  12. A parte le tue fantasie sulla mia funzione di soccorso (rido), vedi? Provocazioni, maleducazione, fantaCuerele, falsità, scopo di insultare, insomma Facci, Facci e ancora Facci.

    Circa questo: “Il Senato ha approvato un finto testamento biologico che consegna il tuo corpo inanime nelle mani dello Stato e ti impone dei trattamenti sanitari obbligatori fregandosene del tuo consenso: e fregandosene, soprattutto, del particolare che la maggioranza degli italiani di destra e di sinistra (dati-alla-mano) non è d’accordo per niente” manco mezza parola.

    Ovvietà? Lo saranno, ma a parer mio sono quel tipo di cose scontate che andrebbero ripetute a sfinimento ovunque. Qui però forse sono state ripetute a sufficienza visti i commenti.

  13. Ammazza quanta acidità in questi commenti. Certo che di Italiani frustrati in giro ce n’è parecchi :) Solo perché il PD sta facendo davvero schifo, non dovete mica prendervela con il povero Facci. Magari con Franceschini si…

  14. Quando scrivi un post solo per dedicarlo ai tuoi denigratori forse gli stai dando un po’ più importanza di quella che dici di dargli, no?

    Non so perchè, ma mi viene in mente Emilio Fede che si incazza con Striscia la notizia perchè lo pigliano per il culo, ma poi chissà come i suoi video finiscono sempre inevitabilmente lì. Boh.

  15. Filippo Facci, non è che le tue parole non si debbano sottoscrivere, è che qui la fase indignazione c’è già stata qualche settimana fa (quando B********* vaneggiava di mestruazioni). Tu (e Serra) ti limiti a constatare, altri hanno già constatato tempo fa.

    Adesso la quastione è: come li fermiamo? Tu cosa proponi (dai tuoi post non si capisce, ti limiti a constatare)? Referendum? Rivolta?

    Insomma, una volta constatato che quelli là fanno la cosa che gli conviene di più (a loro, nemmeno a chi li vota), che la parola libertà si limita ad indicare le prerogative di chi comanda e per gli altri (immigrati, cani randagi, internauti, malati terminali, omosessuali,coppie di fatto etc etc etc) c’è sempre meno libertà: hai il coraggio di trarre le dovute conclusioni o no? Hai le palle per andare fino in fondo o no? Altrimenti quello che dici non ha molto valore.

    Cià, senza rancore.

  16. Bel colpo sig. Facci. Secondo me sta ridendo sotto i baffi. Si diverte. Mette sul tavolo un argomento serissimo, con argomenti condivisibili, e ci saluta con un vaffanculo. Qui Lei inizia a contare. Se l’argomento è la luna e il vaffanculo il dito che la indica: quanti saranno a guardare il dito ? Mi sa troppi. E se la ride. Ci vedo qualcosa di satirico in questo atteggiamento. Un pò come le vignette che vengono censurate, quelle che dicono una verità ma alla fine sono troppo offensive perchè c’è la parola culo. Che si parli di morte, fame , miseria non conta. Conta il culo.
    Per questo e per le mie idiozie complimenti. Spero mi metta nell’altra colonna.

  17. se quello che conta è l’approvazione di michele serra, ti comunico che solo nell’ultimo anno mi ha pubblicato tre volte nella sua rubrica sul venerdì di repubblica, dandomi ragione ogni volta.

    Io sono un semplice imp0eigato comunale part time e ora pure in aspettativa.

    Tu -in base al punteggio rilavato dal micheleserrometro, indicatore che tu stesso hai scelto- vali un terzo di me.

    Ne devi consumare di acqua ossigenata per i capelli, prima di raggiungermi.

  18. Sarà un peccato, da vecchi,morire soli,ma che dico soli?In compagnia del proprio Egone…un vero peccato.
    Spero tu non sia veramente così.In fondo nella rete nulla è reale.

  19. Io e Filippo adoriamo la pratica erotica del farci sottoscrivere. Da Serra un po’ mi fa impressione, ma sono un perverso polimorfo. Però, seriamente, mi chiedo come non si possa concordare con Facci: e meno male che mancherebbe il pensiero e ci sarebbe gran crisi.
    PS. Credo che gli unici da cui né io né Facci adoriamo farci sottoscrivere sono gli edonisti ottentini – ai tempi, mi sa, entrambi ci facevamo il culo vero, non sottoscrivibile, non c’era tempo e spazio per sottoscriverlo…

  20. Genna, tu consideri il testo privandolo del contesto. E perciò sbagli nella valutazione che esprimi.

    Ovvero: non è lecito pensare farla franca se si è un cantore della destra berlusconiana e poi fare le boccucce disgustate perchè il suo caudillo si comporta da caudillo, alleandosi con la parte più retriva e asociale della Chiesa. Come facevano, guarda caso, i generali argentini con i prelati di stanza nel Paese.

    Cavazzoni parlava di un tale che tirava i sassi per aria e poi piangeva perchè gli ricadevano in testa.

    Il libro era “Vite brevi di idioti”, ma io augura una lunga esistenza a Facci.

  21. E piti quale sarebbe la soluzione a tutto? Insomma, trattare sui punti di contatto non si può. Di comandare non siam capaci. Quale è la tua proposta?

  22. Purtroppo il sig Facci non si è nemmeno reso conto che è stato citato da Serra a mo’ di litote, ovvero si è preso un esempio negativo per esaltare la positività dell’idea.

    Quello che dice Serra è esattamente questo: persino uno come Facci la pensa così, vedete un po’ voi come comportarvi.

    Purtroppo l’intelligenza di Facci, troppo chiusa in se stessa e narcisisticamente egocentrica, non è arrivata a comprendere tale e tanta presa per il culo.

    Buon per tutti :)

  23. Intanto, fin quando persone come Filippo Facci saranno dall’altra parte io mi sentirò più tranquillo.

  24. Accidenti, deid. Che domanda impegnativa.
    Forse non sai che piti c’ha un programma di governo talmente articolato e propositivo che neppure quello di Prodi.
    Anche Serra lo conosce a menadito.

  25. deid, iritengo che qualunque proposta dotata di un minimo senso di decenza civile non possa comportare l’accettazione del golpista di arcore

  26. Virginia, facciamo che a me basterebbe che l’evasione fiscale fosse combattuta, che non si cercasse di asfaltare ogni potere autonomo rispetto a quello governativo, che non si combattesse una lotta di classe negata alla classe avversa. E magari il tutto in una situazione di comunicazione non in mano a una parte in causa.

    Non sono articolato granchè, ma mi basterebbe. E basterebbe anche all’Italia. Per te, è troppo, anche da capire.

  27. 1) se uno scrive “la legge sul testamento biologico è una stronzata” condivido.
    2) se uno scrive “io sono un figo perché dico che la legge sul testamento biologico è una stronzata” penso che c’ero già arrivato da solo e per questo non mi sembrava di essere chissà che figo.
    3) se uno scrive “io sono un figo perché dico che la legge sul testamento biologico è una stronzata e tu sei un coglione” mi girano le balle

    saluti gippo

  28. @34 credo tu sia Facci, ho seguito i link.

    Approvo e sottoscrivo. E’ un inizio, non credo basti, ma è un inizio. Non ci si può opporre efficacemente a questo progetto di legge se non si comprende che non è un’eccezione ma è coerente con l’idea di potere che ha B*********, ma è comunque un inizio.

  29. Ahahahahahhahahahahhhhhaaaaaaahh!!!!!
    Filippo Facci è un grande giornalista!
    Ommioddiooooooooo!
    Aaaaaaaaaaaaaaaaahhhhahahahaahah!
    Ciao,
    Mark.

  30. “facciamo che a me basterebbe che l’evasione fiscale fosse combattuta, che non si cercasse di asfaltare ogni potere autonomo rispetto a quello governativo, che non si combattesse una lotta di classe negata alla classe avversa. E magari il tutto in una situazione di comunicazione non in mano a una parte in causa.”

    Cavoli! Complimenti, saresti un ottimo dirigente del PdL. Ma ti rendi conto che questa è demagogia? Che fino a che qualcuno non si sbatterà un pochino a dire “questa legge non va perché a, b, e c, e io propongo di modificarla in d, f, e g” non ci sarà alcun modo oggettivo di distinguerti da uno qualsiasi della cricca di B? Perché se non se ne rende conto uno che sembra possedere il minimo necessario di intelleto, bhe son cazzi amari!

  31. Certo bisogna ammettere che oramai questo sito, tra “elenchi telefonici” alieni e cronistorie di x-factor, ritrova un pò di mordente e di sano interesse solo quando scrive Facci…

    Dato per scontato e cmq universalmente riconosciuto che la credibilità di Facci è pari a quella di un “coglionazzo Fantozziano”, bisogna quantomeno concedergli un pò della sua vanità. Che 40 commenti ad un articolo, su sto sito, non si vedevano da mesi…

  32. Giusto, onore a Facci che con le sue provocazioni ha stancato le lettrici di Grazia ed è passato ad animare Macchianera con il suo consueto garbo

  33. deid, scusa ma credo che tu parli come parli per tigna verso di me, o almeno credo.

    Tu pensi che nel commento a un post io possa esprimere brevi cenni sull’universo? Ovviamento sono stato telegrafico. Se fossi stato in montagna sarei stato teleferico.

    Se dico che l’evasione fiscale va combattuta, comunque, non dico, come sanno anche i paracarri, una cosa da pdl. Che prende l’iradiddio di voti dagli evasori, e non per caso.

    E’ possibile che io abbia elencato una serie di luoghi comuni, ma ricordati che in Italia la banalità del bene, si parva licet, non è praticata ed è alquanto rivoluzionaria.

    Quanto all’indipendenza dei poteri altri rispetto all’esecutivo, deid, non far finta di noin capire: davvero l’indipendenza della magistratura è roba da pdl.

    Lo sai anche ti che no. Ma mi critichi per chi sono io, non per quello che dico…

  34. “Perfino uno a libro paga di Berlusconi, in un articoletto sulla prima pagina del Giornale, dice che sta legge è una merda! Cioè, più facile far volare un asino, eppure è successo! Pensate voi quanto è abominevole ‘sta legge per produrre siffatti fenomeni contronatura!”

    Eddai Facci, svegliati un pochino. Serra ti usa a mo’ di donna barbuta per inorridire i placidi progressisti di repubblica al fine di rimarcare l’abnormità della situazione, mica è ammirato per la profondità della tua analisi. La quale, agli occhi di chi sia animato da uno straccio di spirito laico e di idea dignitosa della politica, è banalissima, blanda, e per nulla puntuta.

    Non fai nomi. Diluisci la reponsabilità nelle basse schiere di inidentificabili peones parlamentari, quelli che nessun lettore del Giornale ha votato perché tutti votano Berlusconi (che provvedi a tenere molto prudenzialmente fuori dal raggio della tua indignazione). Non tiri conseguenze. Non reagisci. Il tuo articoletto, vago e fatalista com’é, gli eventuali malumori dei lettori del Giornale, anziché focalizzarli e irrobustirli contro gli scriteriati autori di questa legge (cosa che si suppone sia nei tuoi interessi di cittadino e opinion maker schifato da questa legge), li diluisce in un generico malcontento verso anonimi peones di cui, come ho già detto e come è evidente, frega un cazzo a nessuno.
    Ma Silvio, caspiterina, rimane sempre un grande.

  35. Serra dice: pensate che questa legge fa talmente schifo che persino quel tirapiedi di FF han dovuto riconoscerlo.

    E lui viene qui a vantarsene. Impagabile.

  36. …e adesso cominciate a contare il tempo che ci metterà Facci a cancellare i commenti che lo hanno disintegrao per l’ennesima volti, se ci tenete salvate lo screenshot che tanto si è cpito come funziona il biondino

  37. “mordente e di sano interesse solo quando scrive Facci…”

    Eh!? Ha ha ha ha ha.
    Guarda che si commenta per far giocare il bimbo ma se vogliamo parlare di mordente ed interesse…

  38. Facci, essere “troppo avanti” non significa ottenere la legittimazione (ma lei l’ha letta proprio così? a me sembrava pure una presa per il culo) di Michele Serra. Tra l’altro un Michele Serra che meriterebbe di essere riletto con attenzione per tutte le opinabili e discutibili posizioni espresse nella rubrica su repubblica da diversi anni a questa parte. Facci, troppo avanti è capire ben altro. Non ho tempo e voglia di spiegarle cosa intendo per “ben altro”. Dopotutto, ormai alla sua età, non ci arriverà più, ma sono certo che i minorati qui su questo forum hanno già capito.

  39. CIODUE PALLE ……!

    Facci sfrutta l’effetto Serra per coltivare il narciso che è in lui.

  40. A me sembra che abbiano sbagliato in due, almeno in un punto. Non c’entra niente che “soprattutto, la maggioranza” non è d’accordo per niente. Come diceva giustamente Giulia nel primo commento dell’altro post, è una questione di libertà della persona, di diritti che non ledono quelli delle altre persone, e che quindi sarebbe giusto tutelare anche se li esigesse solo una minoranza.
    Se anche una sola persona vuole divorziare, io glielo garantisco, mica devo divorziare io, se non voglio. Allo stesso modo, io non vorrei la pena di morte nemmeno se il 70% delle persone la volesse. E’ un discorso fasullo quello delle maggioranze.. qui si parla di diritti fondamentali. Saluti

  41. scusi signor facci ma non mi pare sia una grande novità che questo governo faccia i gran cavoli suoi senza tener conto del cittadino.
    ci sono diversi esempi che lo dimostrano.
    che lo dica lei o qualcun altro è come dire che avete scoperto l’acqua calda. c’era già da tempo, sveglia!

  42. Agli italiani non gliene frega niente del testamento biologico. Credono di essere immortali. Glielo dicono i media. In una stessa pubblicazione trovano chi gli dice che sono invincibili e perenni e da poco anche ottimisti, e altri che spiegano loro il modo migliore di morire. Del testamento biologico frega solo a chi ha morti difficili nel proprio passato o un malato nell’altra stanza, a chi “sente”.
    Gli italiani dicono la loro nei sondaggi perché qualcuno glielo chiede, non sono reazioni spontanee. I sondaggi come l’Auditel non hanno un indice di gradimento, si limitano a fornire dati verosimilmente corretti risultanti da un’operazione artificiosa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.