Io confesso /1

Qualche tempo fa (ormai molto tempo fa) su Clarence (qui a fondo pagina, ma è stata ripresa in qualche occasione anche qui su Macchianera) intitolata “Io confesso – sedute di autosputtanamento terapeutico”, tramite la quale, di tanto in tanto, noi della redazione ci divertivamo ad ammettere i nostri più turpi peccati, e più contribuivano a ritrarci in modo diverso da come invece amavamo presentarci in rete, più ci divertivamo.

E’ terapeutico. Provate.

Inizio io.

  • Silvia Toffanin (malgrado quel che se ne è detto su queste pagine in due occasioni), alla fine, non è poi così male come conduttrice. E così, a pelle, sembra pure simpatica.
  • Un Max Pezzali vale tre Ligabue.
  • A volte (ma dico a volte: ad esempio quando a “610” mettono in scena il “Corso di calabrese estremo” o il regista intervistato che deve evitare di pronunciare parole contenenti la “a”) Lillo & Greg fanno ridere.
  • Odio senza alcun ritegno i blogger che dicono “meme”; che dicono “conversazioni dal basso”; che dicono “web semantico”; che se la prendono con BlogBabel; che scrivono “continua” alla fine di un post quando il post è finito, e dopo il click restano due parole e un banner.
  • Marco Balestri potrà anche essere una gran brava persona, però visto così, a pelle, sembra uno condivide la morale di un trafficante d’organi. Teo Mammucari pure, ma meno; e mi sta sulle palle, non ci posso fare niente.
  • Fumo un numero di sigarette più alto di quanto io stesso possa credere.
  • Tutti i film in cui ha un ruolo (anche marginale) Cameron Diaz, fanno inevitabilmente cagare.
  • Gilmore Girls” (Una mamma per amica, in Italia) non era male. E non lo è nemmeno “Gossip Girls“.
  • Weeds” ci ha dato una capolavoro di prima stagione, una seconda stagione orrenda, e una terza inguardabile. La quarta è un’oscenità.
  • Compro sempre due Crodini, perché uno – oggettivamente – non basta.
  • Lo dico da trekker: “Battlestar Galactica” guarda “Star Trek” dall’alto di almeno dieci gradini.
  • Prima di consumare un Häagen-Dazs, lo metto per 15 secondi nel microonde per scioglierlo un po’.
(Visited 209 times, 1 visits today)

48 Comments

  1. Non so se la Toffanin sia simpatica, ti prendo in parola. Ma come conduttrice è terribile. Però quello che fa (il salone di parrucchiera con Signorini nel ruolo della checca perfida) va anche bene: a certe signore piace.

  2. Toffanin: concordo con Giulia… però le riconosco il merito di essere motlo discreta nella vita privata

    Max Pezzali: intendi dire per la stazza?

    Lillo&Greg: li ascolto poco quindi rido poco

    Blogger: passo

    Cameron Diaz: abbastanza d’accordo

    Battlestar Galactica: capolavoro assoluto

    Haagen-Dazs: (come si fanno i due puntini sulla a?) il mejo gelato confezionato…. crema e biscottini, ma anche vaniglia e noccioline ricoperte di miele…. slurp!

  3. Anche l’opinionista pellerossa di Lillo e Greg non è male; in effetti anche la confessione relativa all’Häagen-Dazs avrebbe forse meritato un suo commento.

  4. Lillo&Greg per essere piacevoli devono essere ascoltati una volta alla settimana…sennò stancano, ma quel giorno ti disfai in due dalle risate.

    Gossip Girl stregherà buona parte degli italiani, spero che non faccia la fine di The OC che dopo due stagioni da urlo ha cominciato ad essere senza idee originali.

    La Toffanin non mi dispiace…anche a “non solo moda” non è male e poi se vai a leggere i credits sembra che quel programma lo faccia solo lei.

    Forse sono indietro io, ma nel mio blog mai usata una parola del genere ho il “continua…”

    “Il matrimonio del mio migliore amico” non è male…anche se la Roberts si è dovutra fare in quattro per tirarlo su.

  5. 1) Toffanin: personalmente non ho nulla contro di lei. Il problema, semmai, sono il fidanzato e il suocero…

    2) Se si parla di stazza, direi che può anche starci. In quanto alla musica… lasciamo stare!

    3) Lillo e Greg a me (a volte) fanno ridere.

    4) Balestri e Mammuccari sono l’evoluzione (in peggio) di Maurizio Seymandi, il conduttore di “Superclassifica Show”. I capelli di Balestri sono una diramazione diretta del parrucchino di Seymandi.

    5) Cameron Diaz è simpatica e (talvolta) pure sexy. Ma preferisco Charlize Theron.

    6) Io non vedevo “Una mamma per amica” e non vedrò nemmeno “Gossip Girls”. Dovrò farmene una ragione…

    7) Weeds è grande… In Italia c’è tanta di quella fiction che certi temi ed attori se la sognano. Poi, nessuno è infallibile, nemmeno gli sceneggiatori americani.

    8) Ad entrambe le suddette, preferisco “Stargate SG-1”.

  6. Gianluca, ritira immediatamente l’ultimo punto. Il belgian chocolate e cookies and cream vanno assolutamente lasciati riposare a temperatura ambiente. Mio dio…

  7. Concordo un po’ su tutto a parte il punto 2)… dai su…siamo seri! :)
    Per il resto detesto gli slang tecnici spinti solo per atteggiarsi: geekissimo, stilosissimo, il dover postare per forza qualcosa per non perdere ranking…
    Per il resto prenderei a randellate la suora delle acque della salute plin plin!

  8. Concordo su molto. Anche io non amo i film con Cameron Diaz, ma ti ricordo quel capolavoro di Being John Malkovich!!!!!!!!!!!!!

  9. Quella dell’Häagen-Dazs mi mancava. Vorrei provare ma il mio microonde ha le tacche dei minuti e non dei secondi.

  10. La cosa buffa è che il contenuto del topic è fare “outing”.
    Molti invece di fare il proprio di outing commentano quello di Gianluca.
    Il che non è a priori disdicevole perchè da luogo a dovetrenti siparietti ma induce a pensare a quanto (poco) spendiamo di noi nei blog e quanto (troppo) spendiamo invece a commentare dei gusti altrui che seppur da blogstar appaiono strettamente personali.

  11. Avevo scaricato (in alcuni mesi e con non poche peripezie) tutte, proprio tutte, le serie di battlestar galactica, in lingua originale e con i sottotitoli. Mancavano forse due o tre puntate, non di più.
    Poi come un perfetto idiota ho usato il disco su cui le custodivo gelosamente come disco di backup per time machine, ovviamente prima di riuscire a vederne anche solo una.

    E’ abbastanza forte come outing?

  12. @ diamonddog : scusa , ma sarebbe fare “coming out” .
    Mi scoccia fare quello che si impunta su certe questioni formali , quasi al pari di quelli che non reggevo in quanto scassavano le balls a terzi sul “qual’è” , ma quella riguardante l’ “outing” è una mia idiosincrasia.
    Vuoi anche perchè fino a 4 anni fa non lo usava nessuno , attualmente invece è abusato e il 70% delle persone lo utilizza in maniera impropria.

  13. Mi piace Umberto Tozzi. Bonolis e Laurenti a volte mi fanno ridere. Nell’ultima serie House era noioso e insopportabile; Dirt (grazie a Don Konkey) e Californication migliori serie della passata stagione. A distanza di anni ammetto che Donnie Darko era una cagata (ciò non toglie che voglia vedere Southland Tales). Maggie Gyllenhall mi fa vacillare nella mia eterosessualità. Häagen Dazs fa status e non è niente di speciale, ma il gelato marchio Ipercoop non è migliore.

  14. Off topic: se qualche autorevole blogger volesse, nel caso avesse provato l’orribile esperienza, spendere qualche parola su che incubo sia modificare un abbonamento Sky (soprattutto ora con un pacchetto cinema misero come non mai e un aumento ingiustificato alle porte), gliene sarei eternamente grata.

  15. Balestri è piuttosto ignorante, ma dice le frasi “fighe” e così camuffa ma nel contempo mi dà sempre l’idea di uno che si tromberebbe anche il vasetto a fragola della Haagen Dazs giusto perché il gusto ha il nome da femmina.

  16. @morosita: credo che ormai sia Balestri che Mammucari, con il loro “stile”, siano un po’ al capolinea: la gente si è stufata di quel tipo di interventi aggressivi camuffati da goliardici.
    Just my opinion

  17. Prima di viaggi in aereo piuttosto lunghi, faccio scorta di Novella 2000, Chi, Visto (etc) e li divoro durante il volo.
    Sfoglio gli inserti dei quotidiani partendo sempre dall’ultima pagina (qualcuno mi sa spiegare perché?).
    Le All Saints hanno detto la loro.
    Sono d’accordo su Californication, in compenso non mi perdo una puntata di Cortesie per gli Ospiti su discovery real time.
    E’ stata dura…

  18. Non sopporto quelli che, pur avendo una reflex digitale, inquadrano usando il monitor.
    Un Francesco Bianconi vale 2 boccette di Restiv Oil: la sua socia pure.
    Non riesco a seguire le “Invasioni Barbariche” per più di 10 minuti.
    Adoro Qui Studio a Voi Stadio, soprattutto quando non ci sono le partite e quando in studio ci sono Joe Denti e Renata Teixeira.
    Ordino sempre solo un Crodino, perché due, oggettivamente, costano troppo.
    Fumo troppo pure io, ma non sarà la paura di qualche malanno a farmi smettere: piuttosto la mancanza di euri.
    Provo compassione per quelli che scartano il grasso del prosciutto, e per coloro che mangiano wurstel e crauti con il ketchup invece che con la senape.
    Prima di consumare una tavoletta Novi, la metta un’ora in frigorifero, per farla diventare un po’ più dura.

  19. eh no!
    Ginè, devi specificare, altrimenti qui non ne usciamo più:
    “Una mamma per amica” è un telefilm divertente..
    e le due protagoniste sono davvero simpatiche..
    simpatiche, dolci, tenere, tutto quello che volete..
    ma NON SONO SEXY!!.. non ispiratevi a loro, no.

  20. diamonddog: non so tu, ma io personalmente scrivo in abbastanza posti da aver seminato autosputtanamenti ovunque. Commentare quelli di Gianluca mi pare un peccato veniale :)

    mario:
    “5) Cameron Diaz è simpatica e (talvolta) pure sexy. Ma preferisco Charlize Theron.”
    E’ un po’ come dire “Jack Black è simpatico, ma preferisco James Gandolfini”. Punto di contatto fra i due: la panza.
    Cameron Diaz e Charlize Theron giocano in due campionati diversi: una fa commedie, l’altra film drammatici. Una è l’emblema della California Girl sorridente, l’altra è una sofisticata bellezza di ascendenze nordiche (sì, lo so che è sudafricana, ma i geni mi paiono tutti olandesi). Una dimenava il culo in “Charlie’s Angels”, l’altra ha vinto un Oscar.
    A me piacciono tutte e due, ma l’unica cosa che hanno in comune è la sfumatura della chioma :)

  21. rwidan, credo che la sfogliata dei rotocalchi alla musulmana sia più ergonomica e naturale.

    per quanto mi riguarda, le mie vergogne sono:

    a) non mi è mai piaciuto vasco rossi e la sua dizione da tossico con il moccio al naso

    b) mi piace quando kevin costner nel ruolo di robin hood salva dall’impiccagione il figlio di little john mozzando la corda della forca con una freccia scagliata da 50 metri

    c) mi piaccione le botte che distribuisce ai cattivi steven seagal nei suoi orrendi filmetti

    d) mi emoziona “mille giorni di te e di me”

    e) piango ogni volta che rifanno l’episodio in cui il poliziotto mozer padrone del cane rex viene ucciso da uno squilibrato

    f) mi eccitano le trippe di mariah carey e trovo kt tunstall una bruttine stuzzicante

    e) la chiabotto secondo me è brutta

    g) non mi piace bere la birra, che trovo una bevenda noiosa

    h) il cibo più buono che esista è il cornetto algida misura classica da 75 gr

  22. Ok, ma Cesare Cremonini vale almeno 3 Max Pezzali. Non capisco come mai sia così sottovalutato….
    Apelle, adoro la senape e QSVS, diventiamo amici?

  23. per piti:

    vederla come esotica rende questa cosa della lettura al contrario meno imbarazzante, grazie.

    la chiabotto in effetti ha uno strano collo larghissimo (ma questa suona come una rosicata da donna)

    sul gelato invece i miei ricordi d’infanzia mi fanno preferire il piedone (algida) ma non esiste più.
    E questa è una vergogna.

  24. La cosa migliore dell’ Häagen-Dazs è la confezione. Per il resto è immangiabile come tutti i gelati confezionati.

  25. 1) Aldo Giovanni e Giacomo fanno ridere SOLO quando fanno le Arpie (con la faccia d’uomo, vabbè…) nello spot WIND

    2) Barbara D’Urso appartiene a quella schiere di napoletane ex (?) tamarre ora detestabili e finte

    3) Il french manicure è da tamarre (vd.sopra) che pensano di essere di classe e poi stanca, sì, dopo un pò stanca (escluso commesse)

    4) “Seven Heaven” è il peggior telefilm bigottobeceromoralista sugli USA ma il reverendo fabbrica figli è tutto da scopicchiare

    5) Jeremy Irons, Ralph Fiennes e Yul Brinner (bonanima)= divinità scese in terra

    6) Gentaglia varia di programmacci Mediaset muscolosi e glabri mi fanno sinceramente schifo. Consigliabili per addio al celibato di province.

    7) Nicolas Cage ha la faccia immobile da fesso
    Julia Roberts è un cesso e non sa recitare

    9) Simona Ventura se compare int’ o scuro ti fa cagare sotto tant’è ….. E poi avrà le occhiaie che brillano al buio.
    *Alessia Marcuzzi è un cavallo e non mi è mai piaciuta.
    **Elisabetta Canalis sembra l’unica donna fine e bella dei palinsesti vari.

    10) A Madonna è rimasta la faccia da cafoncella con la sopracciglietta doppia anche se sfoltita nel tempo
    A Nino D’angelo e Ranieri quella dei “lazzari”
    A D’Alessio, un altro tipo di faccia…

    11) Il Mare Adriatico mi fa piangere: mi immergo in apnea e cerco cappi sul fondale sabbioso.
    Toscana e Sicilia mi fanno impazzire

    12) Le infradito e calzature scollate NON sono per tutti

    13) Le borse Luis Vitton non mi sono mai piaciute, quelle di Alviero Martino, alla terza collezione di mappamondi, hanno rotto quello che non ho

    14) Amo chi va a mare e non perde tempo a tirar fuori l’asciugamano e ad immergersi

    15) Quando sono triste dormo vestita e con la lucetta accesa

  26. P.S.

    Consiglio al figlio di Bossi una scuola per tombolo e punto a croce o un corso di parole crociate facilitate.
    Lì, può farcela (sempre se raccomandato da bidelli leghisti).

  27. Piccolo corollario alla storia di Cameron Diaz:
    Tutti i film in cui ha un ruolo (anche marginale) Cameron Diaz, fanno inevitabilmente cagare, tranne se la co-protagonista è Christina Applegate. Insomma, The Sweetest Thing (per chi ha visto la versione originale non censurata) era proprio carino.

  28. Cremonini ha fatto canzoni bellissime.

    Ho pianto vedendo Matt Harding danzare.

    Ho pianto vedendo “Crash” di Paul Haggis.

    “Uomini e Donne” è un programma bellissimo.

    Il Crispy McBacon è fottutamente buono.

    “Lost” è una cagata pazzesca.

    Kubrick e Radiohead son sopravvalutati.

    Da adolescente ho rischiato la cecità a causa di Miriana Trevisan.

    McGyver è, ancora oggi, il mio idolo assoluto.

    Il miglior film italiano di sempre è “Altrimenti ci arrabbiamo”.

  29. – Per un anno mi sono registrata le puntate di Uomini e Donne quando Costantino corteggiava una.
    – In qualsiasi evento sportivo di una certa rilevanza internazionale piango un po’ all’inno del vincitore
    – Una mamma per amica è un capolavoro e Lorelai Gilmore un personaggio fantastico, nonostante l’odioso doppiaggio
    – Dopo esserci morta dietro per lustri, odio definitivamente Baglioni
    – Detesto Almodovar e Woody Allen
    – Ho mollato “l’eleganza del riccio” a pagina 50 incazzata come una biscia.
    – Provo una sana e consapevole invidia nei confronti di Angelina Jolie.
    – Non guardo quasi più la TV, dopo essermene cibata per una vita e aver odiato quelli che si vantavano di non guardarla più
    – Sono colta da attacchi di misoginia se vedo french manicure ai piedi, iperdepilazioni, sopracciglia sottilissime ed esposizione pubblica di applicazione di creme per il corpo. Mentre su certi ritocchi sono più democratica.
    – Quelli che hanno un x%, a patto che sia inconsapevole, del genere cosiddetto “camionista” non sono male.
    – Non ho nulla da rimproverare a Totti. Pur non essendo romanista e Chanel compresa. Dualismo con Del Piero escluso.
    – Non confesserò mai pubblicamente, neppure sotto tortura, chi mi fa insospettabilmente sangue (con le mie amiche più fidate secoli fa si è aperto un file “Paul Anka”, dopo ammissione infantile, non mia eh).

  30. here we go…

    Ho letto critiche intriganti sull’ultimo libro di Tremonti e ho avuto la compulsione a comprarlo.

    Uso spesso la parola meme, anche se nel contesto giusto. ho letto Dawkins. Quando faceva il suo sporco mestiere.

    Oddifreddi mi rimane entusiasticamente sui coglioni. Come Terzani.

    Speravo in Ron Paul e mi sto consolando con Obama.

    Non riesco a capire il senso dei Nine Inch Nails.

    Penso che skype sia orribile.

    Ho dichiarato ai quattro venti che la prima puntata di “The Middleman” fa gridare al miracolo, ma ho taciuto quando la seconda mi ha fatto un po’ cagare (sto sperando nella terza)

    Farei tutto ciò che ha fatto Baltar in BSG, per una Numero 6.

    Non ho mai visto Friends.

    Neppure Cats.

    Preferisco Futurama ai Simpson.

    Penso sinceramente che Ghost in The Shell, e a maggior ragione i due Stand Alone Complex siano tanto belli quanto incompresi. Avalon poi…

    Provo pena per l’industria culturale italiana. Tutta. Anche i gialappi e le iene. Genna e Faletti per me pari sono.
    Jenna (Jameson) invece ha un posto speciale nel mio personalissimo olimpo.

    Apprezzo Vecchioni. E adoro gli Anthrax.

    Ho votato Berlusconi.

    Faccio dei goatse a chiunque non sappia cosa siano.

    Tolgo i cetrioli da ogni prodotto di McDonald che compro.

    my 2 cents

  31. Solo di recente ho appreso che Battisti non cantava motocicletta, riesci a capi’. E che i Roxy Music non cantavano Mon ami ma More than this.

    Non riesco a trattenere le lacrime per certe scene di Notting Hill.

    Molti tutti avevano un amico immaginario ma io ne avevo sei: Questo Qui, Picon, Palingua, Bagina, Spiccanina e Pito Pito. Anzi cinque, perché Pito Pito mi stava sulle palle.

    A Love Supreme non riesce a piacermi, lo ascolto almeno una volta alla settimana ma non ci riesce.

    Parlo regolarmente con gli oggetti, talvolta discutiamo anche.

    Tutte le volte che incrocio la vedova Zaniboni per strada, per sfuggire alle sue lamentele sull’artrosi, faccio finta di sostenere una conversazione al cellulare; e per rendere la cosa più credibile simulo furiose liti telefoniche.

    Mi trovo spesso d’accordo con Tabacci.

    Non mi sono perso una puntata di Dancin’ days, Agua viva e Quando si ama.

    Sono d’accordo con Murmur: Uomini e Donne è un programma bellissimo.

  32. Finalmente una che la pensa come me about french manicure (ora è in giro una variante orrida con contrasto tra le parti dell’unghia tipo fucsia e argentato; nel kit è compresa la voce del politichetto di turno che ti grida: “aho, quanto voje?”) e finalmente un italiano che dichiara di aver votato il Sublime.
    Ora vado a dormire più serena, toh.

  33. * Silvia Toffanin avrebbe bisogno di un corso di dizione, giusto per cominciare da qualche parte
    * Max Pezzali e Ligabue per me pari sono, ma “Con un deca” e’ un pezzo immortale
    * Lillo e Greg mi fanno ridere (praticamente) sempre
    * Non sono un blogger ma le parole brevi e significative mi piacciono, per cui userei “meme” senza ritegno
    * Non guardo abbastanza televisione per avere un’opinione mia di Marco Balestri
    * Non ho mai fumato ne’ una sigaretta ne’ una canna; il fumo mi fa vomitare
    * Sono andato a vedere “Il matrimonio del mio migliore amico” un 26 dicembre da solo e mi e’ piaciuto molto
    * Come fa certa gente a guardare tutte queste serie tv?
    * D’estate bevo il mojito analcolico
    * Quelli che danno per scontato che tu abbia Sky e partono subito in quarta spoilerando l’ultima serie di Lost mi stanno un po’ sui coglioni
    * Quelli che dicono “che schifo l’haagen-dazs” mi stanno ancora piu’ sui coglioni

  34. * compro la settimana enigmistica, e la nascondo fra gli giornali perché mi vergogno
    * non ho capito che cos’è il twitter
    * dei post di gianluca neri sulle nuove meraviglie tecnologiche non capisco il 74% delle parole
    * (per kluz) adoro la parola “outing”

  35. Ve ne dico una che vi farà rabbrividire davvero:
    Vacanze di Natale ’83 è geniale. ( chi confonde Neri Parenti con i fratelli Vanzina non ha il diritto di replicare.)

  36. Anche io confesso:

    – Fiorello è la persona più sopravvalutata di questo decennio e di quello precedente in Italia;
    – non mi piace più leggere i romanzi; 2 ore per un film sono ok ma stare dietro per giorni ad una storia inventata di 600 pagine mi sembra troppo; leggo i saggi che sono meglio;
    – nel 90% dei ristoranti etnici si mangia da schifo, preferisco gli italianissimi e tortellini 3P o una frittura di pesce anche se poco chic;
    – penso che chi non può astenersi dal navigare in internet o ricevere mail sul cellulare sia davvero uno sfigato (anche per lavoro);
    – non riesco ad ascoltare ne’ Fossati ne’ De Andre;
    – mi batto per un mondo in cui si possa ruttare e scorreggiare liberamente, molto meglio delle emissioni del traffico;
    – purtroppo ho votato Rifondazione;.
    – odio i fighetti di sinistra dinoccolati con la barbetta, la camicia a scacchi, i calzoni corti e i sandali (anche se come idee sono vicino a loro); li odio perché portano una divisa come tutti gli altri;
    – penso che mangiare l’haagen dasz invece del gelato artigianale è come bere il tavernello invece di un buon vino DOC;
    – ho 32 anni e non ho mai fatto l’amore; sono davvero uno sfigato.

  37. MikeM, su Fiorello e i romanzi hai ragione da vendere.

    Sull’ultimo punto che elenchi, forse hai qualcosa da comprare. (faccine di simpatia a profusione)

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Pensatoio
  2. Voce del Verbo Essere

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.