Gialappa’s tutta la vita

Scrivo qui perché qualcuno, nel pomeriggio di ieri, aveva pensato che la sparizione di questo articolo fosse dovuta ad un qualche tipo di censura. Posto che c’è chi non ci crederà – ma non vedo perché, anche se scordo sempre che gli idioti sono sempre dei campioni nel trovare i perché – il post era stato messo frettolosamente offline (e non cancellato) in quanto non rispettava una delle semplici linee guida di base, il cui senso è: spezzare un articolo quando è troppo lungo (poi, sì, c’era anche una tag uguale al nome della categoria, ma vabbé, di pignolerie come queste si può anche crepare).

Però, già che ci sono, sacrifico il tempo che avrei dedicato alla messa in linea del post contenente i podcast da Riva del Garda di Macchiaradio e di Fran & Velenero per dire la mia. Dico la mia: mai visto più penoso tentativo di cattivera gratuita su un argomento e su persone che non si conoscono, in un malriuscito tentativo di scimmiottamento del “Facci-style” (il quale Facci, però, quando se la prende con qualcuno, si guarda bene dal farlo contro semplici e peraltro combattivi autori televisivi).

Qualcuno dirà: ebbravo, tu domani inizi a lavorare a Radio 2 e stai disinnescando le mine, dal momento che anche la Gialappa’s (sopratutto la Gialappa’s, aggiungerei) lavora lì. Beh, questo qualcuno non c’era quando rompevo le balle agli amici perché si seguisse tutti la cronaca della partita con la Gialappa’s, che ancora era in syndication nel circuito Sper.

Se può servire a sfatare il “complottone Radio 2, penso ad esempio che il Fiorello all’occhiello della rete si sia montato la testa al punto da intraprendere una antipatica e livorosa china discendente (non a scapito degli ascolti, va detto, ma questo è tutto un altro discorso).

Quanto al “lavorare per l’omino che abita nei dintorni di Arcore”, l’ha fatto direttamente, indirettamente e controvoglia anche il sottoscritto, che poi è anche il gestore del blog su cui state scrivendo. Problemi?

Problemi che non si sono posti o non si pongono Gino & Michele, Daniele Luttazzi, Serena Dandini, Stefano Disegni, Beppe Grillo (quando appare a Striscia pur, immagino, non percependo compenso), Antonio Ricci, Davide Parenti, David Riondino, Sabina Guzzanti (ebbene sì, ai tempi de l’Araba fenice), e mi fermo perché altrimenti l’elenco andrebbe diviso nei volumi “A-L” e “M-Z”.

Dico ancora: cotti e mangiati quanto volete (e lo vogliono alcuni di voi, non io), sono ancora le migliori spalle comiche esistenti in Italia. Di certi indigesti personaggi, e di quando lavoravano con la Gialappa’s, si dice ancora “beh, allora erano tutt’altra cosa”. Hanno lanciato generazioni di comici, il che in linea teorica dovrebbe richiedere uno sforzo ben maggiore che scribacchiare un post trasudante bile che, spiace, non rimarrà nella storia e nemmeno nell’ora di religione, dove generalmente vanno a finire le cazzate.

(Visited 169 times, 1 visits today)

47 Comments

  1. Concordo pienamente. Tra l’ altro Swan critica la Gialappa’s di un suo stesso tipico atteggiamento, risultando però in questa critica semplicemente spocchioso senza far ridere. Bah.

    ps Gneri, mi fai morire quando fai miss Precisini.. “in quanto non rispettava una delle semplici linee guida di base” e “poi, sì, c’era anche una tag uguale al nome della categoria, ma vabbé, di pignolerie come queste si può anche crepare”.

    Dai, ammettilo, tu ci crepi.

    Forza Caccamo.

  2. io dico che la gialappa nel panorama italiano fa la sua figura, però le radiocronache di ardemagni, lauro e ferrentino sono tutta un’altra cosa (e non mi metto a dire chi a copiato chi, eh).

  3. Concordo, ma…
    “penoso tentativo di cattivera gratuita su un argomento e su persone che non si conoscono”.
    Ma tu, Neri, non sei lo stesso che fino a qualche tempo fa sparava a zero su comici a caso solo perchè non ti facevano ridere?
    Facevi la stessa cosa, insomma.

  4. Mi piacerebbe che Neri postasse più spesso, non quasi limitandosi alla pubblicazione di link. La Gialappa è un argomento già vecchio, a qualcuno piace ad altri no. Dai tempi di Mai Dire Banzai, non ha cambiato stile, ha avuto dei brutti momenti quando ha provato a rendere cinematografica un’attitudine solo televisiva e in generale ha avuto più o meno successo anche per merito dei comici che fanno da contorno, la cui qualità è molto scesa negli ultimi anni. Anche mai dire Sanremo ha perso smalto, con i Gialappi più dediti a cazzeggiare che a fare una sana e irriverente critica a un festival che non manca mai di fornire materiale. Macchiaradio in questo ha effettuato il sorpasso.

  5. Immagino che criticare si possa, a me hanno un po’ stufato sono sempre uguali a se stessi e quel fare “machista de sinistra” con le signorine, se all’ inizio era pura satira adesso mi sembra sia diventato un atteggiamento interiorizzato, il potere anche quello sulle subrette corrompe……

  6. Non si può che non essere d’accordo con G Neri. Perchè la Gialappa in fondo non pretende niente: non pretende di essere colta e di insultare con spirito di superiorità. Sarebbe una chiave di lettura da bambino di quinta elementare. Sta proprio lì il gioco, la battuta, lo spirito. Perchè il comico di natura deve essere sfigato, non si è mai visto un comico sex symbol, è giocarci sopra rende il tutto più grottesco e quindi comico.
    Detto questo il resto dei difetti elencati da Sw4n mi sembrano più da Zoo che da altro.

  7. Mamma mia che reazione esagerata.

    Io invece condividevo in buona parte il post di Swan, e quanto a cattiveria un po’ gratuita, questo post mi sembra pure un ottimo esempio.

  8. Giusto o sbagliato il post di sw4n andava lasciato.
    Neri è chiaro che ti metteva in difficoltà questo post, ma magari invece di cancellarlo con una scusa idiota e 2 bugie avresti potuto rispondere e magari aprirne una discussione.

  9. Bravo Gianluca, Macchianera non può diventare ricettacolo di qualunque immondizia (Swan ma anche Fenice e lo stesso Facci), un minimo di linea editoriale ci deve stare. E’ una questione di identità anche “storica”.

  10. [OT]Scusa Neri ma i podcast di Condor fatti a Riva del Garda si possono recuperare? [/OT]

  11. Non capisco la necessità difensiva di questo post, ma è comunque in parte sbagliato.
    Fermo restando che anche io seguo i gialappy da quando era bambino, prima di “Mai dire banzai”, e che tra la loro sparizione e il lavorare per mediaset scielgo la seconda.

    La tua argomentazione è però pretestuosa perchè diversi personaggi che hai citato si pongono il problema di lavorare a mediaset, eccome. Il fatto che abbiano lavorato per berlusconi quando noi tutti pensavamo fosse solo un capace editore, non può essere assolutamente paragonato con il fatto di lavorare adesso.

    Nessuno pretende il martirio, ma è anche vero che se diversi nomi che dichiarano la loro avversione per “l’anomalia italia”, smettessero di lavorare per mediaset o mondadori, si inizierebbe a ridimensionare il problema e loro non morirebbero di fame. Non sono certo nella situazione del poveraccio che deve accettare il monopoli per sopravvivere.

    E’ come quando un’attrice giustifica il suo film hard degli esordi dicendo “dovevo mangiare” e nessuno mai che si erga all’alto di sta cippa e gli risponda “potevi fare anche la cameriera”.

    Insomma, anche durante il fascismo c’era chi si adeguava per lavorare e chi invece le prendeva, è proprio questo bilanciamento che determina l’esistenza o meno di una “anomalia”, e poichè in italia esiste…

  12. Vai tranquillo, Gianluca, mi spiace solo che per rispondere ai complottisti tu abbia rallentato nei podcast…

  13. Neri dice una verità quando dice “le migliori spalle comiche esistenti in Italia”…che,se ci pensate, non è neanche un grandissimo complimento.Uno “sporco” lavoro,ma qualcuno deve pur farlo.
    Sempre meglio del bagaglino…anche se ci vuol poco!

  14. Al di là di simpatie e antipatie soggettive è sempre sgradevole sputare sul piatto dove si mangia. Non è necessario informare il mondo delle proprie opinioni personali, quando si è i primi ad avvantaggiarsi da certe situazioni.

  15. Lasciamo perdere ‘sti autori un po’ livorosi.
    Meglio i podcast: lo spirito di Riva del Garda fa bene all’umore, magari anche a loro.
    Lo dico in quanto oriunda.

  16. Posto che la Gialappa’s può piacere o annoiare, ed entrambe le opinioni meritano uguale rispetto, da una parte non condivido quasi nulla del post di Sw4n e dall’altra non comprendo questa levata di scudi. A parte gli antipatici giudizi sulle persone, che di certo si poteva risparmiare, non mi pare che nel post ci sia nulla di cui scandalizzarsi.

    Ok, è un post tutt’altro che memorabile, infelice e venato da una punta di invidia, e di certo un po’ di buon senso avrebbe suggerito di pubblicarlo altrove o quantomeno smussarne le parti più rancorose, ma di certo non è la cazzata più grossa che si sia letta da queste parti, per cui questa replica mi sembra sproporzionata (così come accostare Luttazzi e Guzzanti ai prezzolati berlusconiani mi pare una decisa forzatura): in fondo bastava lasciarlo scorrere, e l’archivio se lo sarebbe ingoiato in due giorni. Sparare su “semplici” autori televisivi non è diverso dallo sparare su Sw4n, che qua dentro è un bersaglio facilissimo.

  17. Io non faccio molto testo in tutta questa storia.Purtroppo amo Sw4n come un figlio e sono schifosamente di parte.Magari avrei potuto mascherare la mia identità con un nickname, ma non lo farò.Credo nel coraggio di mettere la propria faccia nelle cose.Qui non si tratta di dare torto o ragione a qualcuno.Si tratta di semplici diritti.E’ casa Neri qui, e Gianluca ha il pieno diritto di dire e fare quel che gli pare.Ci mancherebbe.

    D’altro canto, in libero Stato libero Pensiero, credo fosse una delle bandiere a sventolare su questo blog.E Neri ha rispettato anche questo ideale, lasciando il post inalterato.Avrebbe potuto cancellarlo.Ma è lì.Tanto mi basta.

    Fabio “Sw4n” Altomare è parte di me, e come un figlio, talvolta, merita uno scappellotto affettuoso.Io, ad esempio lo adoro.E gli scappellotti li dò solo alle persone che amo e stimo.Non vedo VERO LIVORE da nessuna delle due parti, nè nel post di Sw4n , nè nella risposta di Neri.La polemica ulteriore è sterile, lo schierarsi a destra o sinistra altrettanto.

    Mi auguro il buon senso prevalga su tutto.
    Specialmente su chi commenta, spesso e volentieri, limitando a mettere del nero sul bianco.

  18. io invece sono daccordo con la puntualizzazione fatta da gianluca attraverso il suo post.io i GIALAPPI li seguo da 20 anni e mi piacciono ancora.anche se oggi come oggi preferisco le dirette di Gianluca e compagni su macchiaradio.vorrei che trasmettessero per l’intera giornata…al contrario Altomare,Maggi.Fenice e Facci,beh ne farei volentieri a meno.

  19. Fortunatamente qualche persona assennata è rimasta dentro questo blog. Se un ragazzino incolto, viziato e trasudante arroganza come Sw4n si permette di scrivere delle minchiate come quella sulla Gialappa’s senza neanche saper arrivare alla fine dell’alfabeto, qualcuno dovrebbe farlo notare.
    Meno male che Neri non ha ancora svenduto completamente ‘sto blog. Mi vien da ridere quando si vorrebbe accostare un autore acclarato, “del mestiere” come Neri ad un bambinetto come Sw4n che della vita e del mondo pare non saper nulla.
    La critica è sempre lecita? Ovvio, ma che perlomeno si sappia di cosa si va cianciando.

  20. Vabbuò, certo si può criticare la gialappa’s, anche se nell’articolo mancava un po’ di argomentazione divertente.

    Vabbuò, la si può anche difendere senza dover per forza sbandierare dietrologismi da facciata.

    Vabbuò, ma, in definitiva, perché metterci i tre simpatici gialappi quando Radio2 ha a disposizione Ardemagni-Ferrentino-Lauro?

  21. posso dire che mi pare insensato accapigliarsi così su un topic del genere?
    Ma cazzo, abbiamo avuto scontri epocali sui ministri, l’aborto, beppegrillo e altri mille temi e mò ci dividiamo come il Mar Ross su Fabio Altomare e la Gialappa’s.
    Anch’io ho stima di Sw4n e lui lo sa.
    Anch’io ho trovato il suo post sulla Gialappas’ un pò eccessivo e l’ho pure scritto.
    Ma questa replica è veramente esagerata, Neri.
    Soprattutto perchè non viene da un parigrado pma dal colonnello.
    PERCHE’ NON HAI MAI RIMESSO AL SUO POSTO CERTE COSE DI FACCI? Perchè è un giornalista affermato mentre il buon Sw4n è solo uno che sgomita per farsi notare un pò di più?
    Per dire.

  22. A me la Gialappa’s fa ormai piangere.
    Sarà che con il passare degli anni certa comicità stanca, sarà che il liscio della domenica pallonara non lo fanno più, sarà che il mago Forrest mi è sempre stato sul c***,
    sarà perchè ti amo.

    Ma la “lesa maestà” se qualcuno leva una voce contro la comicità che punta lo sfigato e non il potere è troppo.
    Quanto vi passano i gialappi per tenervi nel taschino?
    LOL

  23. Infatti mi sembrava strano che Neri criticasse la gialappa, infatti il post qui sotto non è suo. Gialappa sempre divertente, by the way.

  24. l’attacco nei confronti di sw4n, gli insulti e tutto quello che ne è derivato è squallido.
    sia qui che nell’altro post di risposta di gianluca neri. sw4n ha espresso un’opinione forte. sicuramente non sottotono rispetto a post del dissidente facci o del padrone di casa o di altri autori. la pubblica gogna alla quale è stato esposto è vergognosa. non tanto per le persone che hanno gradito o meno il post, quanto per gli insulti personeli rivolti a una persona che scrive bene sia qui che sul suo blog. non avrebbe il seguito che ha altrimenti..

    ridicoli quelli che dicono qui e nell’altro post che il post in questione è scritto male, ridicoli gli insulti degni dell’asilo mariuccia, ridicoli i commentatori di un blog che se la prende con chi scrive con i controcoglioni mentre gente come ninna_r è ancora a piede libero cancellando i commenti a suo piacere. Ammiro sw4n per il coraggio, il coraggio delle idee e il coraggio di non tappare la bocca a nessuno.

    che poi si possa essere d’accordo o meno con lui è un altro discorso,ma tutti quanti qui dovrebbero darsi una regolata.
    ciao.

  25. Il problema di Fabio Altomare aka Sw4n (e lo dico con quasi affetto) è che lui ancora non conta un cazzo.
    E quindi deve mangiare (nell’ottica di macchianera) tutta quella melma che altri, ben più dannosi ma anche più noti, meriterebbero al posto suo.

  26. Ah ci mancano ancora quelli che dicono che sw4n è stato esposto alla gogna. Ma andate a cagare, la gogna manco sapete cos’è e vi indignate (sarebbe da scrivere in corsivo per far capire quanto puzziate quando vi indignate) perché qualcuno ha scritto due insulti. Uscite di casa ogni tanto e se siete davvero convinti che la comicità debba alzare il tiro rispetto alla Gialappa’s, bè allora FATELO invece di parlare e di stare lì ad annusarvi le scoregge

  27. > Il problema di Fabio Altomare aka Sw4n (e lo dico con quasi affetto) è che lui ancora non conta un cazzo.

    Dopo aver letto il suo post, gli consiglio fraternamente di abituarsi a questa condizione. La vita gli sembrerà assai più sopportabile anche nei prossimi decenni.

  28. Bha…io ho trovato più livore in questo articolo che non in quello di Sw4n e francamente chiamare in causa Facci mi sembra un autogol, a maggior ragione con una frase del tipo: “(il quale Facci, però, quando se la prende con qualcuno, si guarda bene dal farlo contro semplici e peraltro combattivi autori televisivi)”, come se Beppe Grillo non fosse un semplice e per altro combattivo comico…

    P.s.
    A scanso di equivoci: adoro Facci quando attacca Grillo

  29. Ma Guardate che ne L’Italia spensierata Francesco Piccolo dice le stesse cose sulla Gialappa’s. Ok, non fa il nome, e si riferisce a un genere televisivo – quello della televisione che si nutre di altra televisione, disprezzandola – che è stato inventato dai Gialappi. Come mai non mi ricordo questa levata di scudi? Eppure iniziava con Ve li ricordate a scuola quelli “simpatici”? Erano simpatici perché prendevano in giro per primi.
    Per quel che vale, è un’analisi che condivido in pieno.
    Sui comici che sanno valorizzare è verissimo, ma allora che facciano gli autori.

  30. Ammazzarsi per la Gialappa’s e per il post di sw4n, con annessi commenti sulla sua persona, significa stare alla canna del gas. Sia per le carampane che per i professionisti dell’accanimento personale.
    D’accordo, il suo non è uno scritto incisivo e a me è parso troppo scolastico. Ma a differenza della produzione recente qui, davvero imbarazzante, ha qualche contenuto. Non so perché Neri l’abbia interpretato come un travaso di bile, ne abbia fatto una questione di squadra e c’abbia pure allegato dietrologie pseudo-politico-aziendali.
    Ci può stare che la formula Gialappa’s sia usurata, perché no? Non ti capita mica tutti i giorni di fare da spalla ad Albanese o a Littizzetto, tanto per dire. E non c’entra un cavolo Fiorello che ti sta antipatico perché se la tira. A parte che Fiorello ci mette la faccia e il suo talento indiscusso, e che va ancora stra-bene. Quelli della Gialappa’s, al limite, si confrontano con spalle come Baldini.
    Ciò detto, posto che riconosco le loro capacità nel ruolo, da un po’ mi sono rotta della loro condotta parassitaria, basata solo sulla presa per il culo, non solo di comici professionisti che poi hanno dimostrato di saper far ridere da soli, ma soprattutto dei poveracci che affollano i vari realities. Gente che, al sommo della disperazione, magari si è esibita solo in prospettiva “mai dire”.
    Un po’ ha ragione sw4n a immaginarsi quei tre a scuola come dei bulli che si fanno beffe degli impacciati o degli sfigati. Di loro ci mettono davvero poco rispetto a tutti i campioni che ha citato Neri a sproposito.
    La vera differenza l’hanno fatta solo quando il loro partner (e ciò accadeva ormai tempo fa) era pienamente consenziente, perché il reale protagonista era lui.

    La televisione che si nutre della televisione disprezzandola, a mia piccola memoria, è stata inventata da Blob

  31. certo che in un paese in cui si parla di nucleare si o nucleare no.
    monnezza senza controllo, ecc.
    affannarsi tra pro gialappa e anti, è davvero penoso. preferisco chi si commuove per un tossico morto di overdose.
    “dalla parte di sw4n” si erge una montagna di invidia.
    è vero basta essere mediamente stronzi per fare quello che la gialappas fa da anni. forse troppi, ma meglio copiare se stessi che scopiazzare gli altri.
    certo anche a me la loro pubblicità per una banca fa tristezza, ma saranno anche cazzi loro.

  32. Quanto mi fa incazzare Neri (e chi lo stima) quando fa cosi’. Lui che aveva un cervello…
    ALLORA.
    Gianluca Neri poteva risparmiarsi il panegirico per giustificarsi ancora una volta che va a mangiare in un piatto in cui non ha intenzione di sputare ne’ ora ne’ mai.
    Quello di Gianluca è il solito (retoricamente ben rivoltato) scritto che viene dalla pancia. Una pancia che va riempita ogni giorno e troppo spesso facendo cose che invece rivoltano tutto il contenuto di questa pancia dopo aver sovvertito ogni ordine morale invece del contenuto cerebrale.

    Avete passato i 30 anni e piuttosto di morire avete scelto di salire sulla scialuppa del nemico, cosi’ la vedete voi la vostra vita, voi “gianlucaneristi”. Invece non vi siete accorti, dall’inizio, che il nemico vi ha fatto prigionieri, vi ha spalmato l’ano di burro ed ora vi dà TRE EURO perchè gli sono caduti di mano e non gli vale la fatica di chinarsi a raccoglierli.

    SVEGLIATEVI, siete tutti comodi e gialappizzati da sempre. E spesso fate cagare.
    Mi prendo la responsabilità delle stupidaggini che ho scritto. Meglio stupido, emarginato e solo che intelligente servo dei Padroni del Nulla.

  33. Ma perché su macchianera nei commenti si finisce sempre per trascendere e insultare l’autore del post o il tenutario del blog, quando c’è materiale sufficiente per critiche circostanziate? Mah.

    @Virginia:Blob ripropone il meglio e il peggio della televisione non necessariamente disprezzandola, e muove le eventuali critiche usando lo strumento del montaggio, lasciando allo spettatore il compito di trarre le conclusioni. La gialappa’s giudica dall’alto (di non si sa bene cosa).
    Nel frattempo mi sono ricordata di un Labranca d’annata, che già in Andy Warhol era un coatto ribadiva il concetto e concludeva con Gialappa’s go home if you have one.

  34. Neri, hai capito? “Il nemico”. Sei addirittura un collaborazionista. Roba da fucilazione.

  35. Maria Sung, non mi pare che Blob voglia riproporre il meglio della TV.
    Ghezzi è il maestro dei “parassiti”. E il montaggio parla mille molte di più dei lazzi verbali della Gialappa’s.
    Le altezze poi sono inconfrontabili per vari motivi.

  36. standing ovation per il nostro mecenate radiofonico gianluca neri, che si scaglia contro il post un po’ trolleggiante di sw4n

  37. Rimanendo alla radio, però, Catersport è meglio di Rai dire gol. E poi non trovo giusto che chi si è fatto tutte le qualificazioni venga messo da parte quando comincia l’evento.

  38. Finché la password di Macchianera viene svenduta a gente come Sw4n, Fenice e Ninna_r, mi pare che non ci sia “dibattito” che tenga: muore ancor prima di nascere.

  39. Tutti a dire che e’ inutile fare ‘sto parapiglia per la Gialappa’s, eppure tutti qui a scrivere pro o contro (gli stessi poi che dicono che e’ inutile fare il parapiglia).
    Sta cosa la devo capire.

  40. Pur non condividendo il post di sw4n e trovandolo anche mal scritto ( di solito apprezzo la sua scrittura), ritengo questo post ancora peggiore. Non si possono avere opinioni diverse? E quando si critica il pensiero altrui non lo si può fare in maniera più garbata e meno aggressiva?
    Hai difeso la gialappa’s come se t’avessero toccato una persona tanto cara chessò tipo la mamma! Bah!

3 Trackbacks / Pingbacks

  1. Tecnìco Economia: il meglio dal web su economia e trading online
  2. Answers Corner
  3. Seduto al caldo tepore della tua flame « The Real Zen

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.