50 Comments

  1. Facci ha scritto questo e poi ha chiuso i commenti:
    >
    Dice e a questo punto bisogna gettare le armi, non ti lascia alcuna via di scampo, le evidenze che lui abbia ragione ci sono tutte, lo dice uno tra i più brillanti giornalisti in circolazione, deve per forza essere vero. E’ talmente sicuro di avere ragione che ha chiuso i commenti, ma mica per paura di essere smerdato!
    Comunque io qualche dubbio ancora ce l’ho a riguardo, ma non è colpa mia, è che non sono stato ancora illuminato dal genio sfavillante di Filippo Facci.

  2. In questo post esprimo i dubbi che avevo già scritto nella discussione aperta da Facci, ma che il nostro “uno dei più brillanti giornalisti in circolazione” ha deciso di chiudere perché ha stabilito di aver ragione. Comunque ecco qua quello che avevo scritto:

    L’egregio Filippo Facci ha sentenziato nel suo articolo “Marco, il megafono delle Procure”:
    >
    Quindi quel cattivone di Travaglio ha mentito, mentre Facci ha ragione. Cercando colpevolmente su google (colpevolmente perché non mi sono fermato alla parola di Facci… o come direbbero i faccini al Verbo di Facci) ho trovato che all’indirizzo http://www.repubblica.it/2008/04/sezioni/economia/redditi-online/redditi-online/redditi-online.html
    c’è l’articolo della Repubblica “Fisco, online i redditi degli italiani
    Poi lo stop del Garante: via le liste” in cui vi è questa frase:
    >
    O perbacco! Grillo mica avrà dichiarato più o meno la stessa cifra nel 2005 e nel 2007-2008? Ma se è così dove sta l’arricchimento? Però Facci dice e poi chiude i commenti, quindi ci ha ragggggione!
    E comunque se si arricchisce perché la gente va a vedere i suoi spettacoli o visita il suo blog o cazzate varie a noi, cosa ce ne fotte? C’è gente che si arricchisce in televisione senza saper fare nulla o sui giornali scrivendo cazzate, ma se c’è qualche fesso che li paga per me fanno comunque bene.

  3. Ho sbagliato mettendo i virgolettati che erano nell’ordine:
    “Da quando Giuseppe Grillo ha virato bruscamente sull’antipolitica, dal 2005, anno peraltro dell’apertura del blog, i suoi redditi sono raddoppiati. Fine. A casa.
    Ciò non gli ha impedito di pietire (21 febbraio scorso) i soldi per il V-day: i suoi guadagni non devono prevedere spese d d’impresa.

    Un consiglio ai livorosi professionali: piantatela di cercar di sminuirmi dicendo cazzate che rimarranno confinate in un angusto blog e pronunciate da anonimi. Là fuori c’è un Paese che mi considera, da molti anni, tra i più brillanti giornalisti in circolazione: prendetevela col Paese.”—> nel mio primo post

    “All’ultimo Annozero Travaglio ha detto che Grillo non può essersi arricchito con l’antipolitica perché i quattro milioni di euro da lui dichiarati, in realtà, sono del 2005, e cioè di quando i vaffanculo day neppure li faceva. Non è vero, sono i redditi dell’anno scorso”—> il primo virgolettato del secondo post (quello dall’articolo di Facci)

    “Si arriva così a scoprire che nel 2005 l’industriale Luciano Benetton dichiarava un reddito imponibile di 1.635.722 euro, mentre il comico Beppe Grillo 4.272.591 e 3.580.995 Roberto Benigni.”—> dall’articolo di Repubblica.

  4. Dio che pazienza.
    C’è che Grillo negli anni precedenti l’antipolitica guadagnava la metà. Capito adesso?

  5. Pardon, è vero, dal 2005. Da quando ha aperto il blog quindi? Il raddoppio del 2005 è tutto da imputare al blog dunque…caspita, mica scemo. Ha fatto bene, pure io ho un blog, ma che mi avesse portato una lira.
    Comunque, in cosa consisterebbe la balla di Travaglio? Dire che nel 2005 non c’era il V-Day o che guadagnava 4 milioni di euro allora?

  6. Ah Facci, pubblichi l’opinione di un altro riportata su un giornalino di niente che è magari il secondo del paese e legge qualche milione di persone.

    Quindi è ovvio: tu sei una verginella vestale.

    Il paese ti ha eletto Grande Giornalista Nazionale. Ah, buono a sapersi.
    Travaglio dunque siede al posto di Ercole.

    Rameau fu un grande musicista del ‘700: oggi nessuno ascolta Rameau.
    Ma perlomeno Rameau la musica sapeva farla. Tu sai solo chiudere commenti e minacciare chi anonimo non lo è da un pezzo.

  7. Facci uno dei più brillanti giornalisti in circolazione? ma se inizia conoscersi solo da quando scrive (PAROLONE GROSSE) contro a quelli che brillano molto più di lui! e poi da chi arriva il giudizio su questa brillantezza? ho appena finito di vedere matrix e devo dire che lei era infinitamente e indiscutibilmente la STAR della trasmissione!

  8. Tre ragazzini ammazzano una bambina di 14 anni la bruciano,la buttano in un pozzo.Una Rom di 16 anni accusata di sequestro di minore (una neonata di 6 mesi)è il pretesto per bruciare due campi nomadi.Un politico che afferma che bruciare delle bandiere sia più grave che massacrare un ragazzo per un motivo futile.E voi state a litigare come i bambini per lo stipendio di Grillo o per la moralità di Travaglio.Cercate di vedere il marcio vero,il male nelle cosiddette “normali” famiglie Cristiane e i loro valori finiti nel cesso.
    Ma non badate a ciò che scrivo…io non valgo nulla.

  9. Poldo, forse hai ragione, ma non sei comunque uno dei più brillanti giornalisti in circolazione.

  10. Complimenti! Questo blog è ormai diventato veramente di basso livello.

    Neri ma con che CUORE riesci a far scrivere sti pezzi ridicoli a quel personaggio tristissimo di Facci?
    Senza commenti poi…

    Macchianera è finito.

  11. Sempre più ridicolo facci che chiude i commenti da lui, mentre poi va a scrivere nei post degli altri.

    E adesso che critichi Grillo e Travaglio, Facci, guadagni più o meno delle ospitate a Cronache Marziane? Ti rendi conto che questa argomentazione NON HA SENSO, se a livello bar, veramente una caduta di stile.
    Io stesso che sono d’accordo con i referendum ma continuo a credere che grillo sia un cazzone (come ammette lui stesso), riuscirei a smontarlo con più sostanza.

    Lo stesso articolo sui Watt di Grillo dimostra tutta la pochezza nelle argomentazioni. Infatti l’articolo è FALSO, c’è una enorme MENZOGNA ed è evidente. Senza contare le piccole e grandi omissioni.

  12. Suppongo che per “uno dei più brillanti giornalisti in circolazione” ci si riferisca alla sua chioma, non a quello che si nasconde sotto di essa.

  13. Ora vado a nanna, mi dispiace se ho fatto spazientire uno dei più brillanti giornalisti in circolazione, ma sono fiducioso del fatto che prima o poi riuscirò a credere ciecamente in lui, senza la necessità di chiedere spiegazioni, chiarimenti o la provenienza delle fonti nelle notizie che scrive. Intanto che aspettiamo quel giorno, mi si potrebbe cortesemente rispondere al precedente quesito, ovvero:
    “Comunque, in cosa consisterebbe la balla di Travaglio? Dire che nel 2005 non c’era il V-Day o che guadagnava 4 milioni di euro allora?”

    La ringrazio anticipatamente, o brillante.

  14. Bel tentativo, però sto cercare di demolire un personaggio per forza è un po’ esagerato..

  15. Chiedo scusa ad Artefatti, ma la risposta a Facci, che ha chiuso i commenti al suo ultimo post, è d’obbligo:

    “…Là fuori c’è un Paese che mi considera, da molti anni, tra i più brillanti giornalisti in circolazione: prendetevela col Paese” :

    questo lo dici SOLO TU (che acidi stai assumendo, Filippo? Stai peggiorando!!): ma che, ci vuoi pigliare per lu culu?

    “…piantatela di cercar di sminuirmi dicendo cazzate che rimarranno confinate in un angusto blog e pronunciate da anonimi.” :

    e allora tu perchè diamine scrivi anche in questo “angusto blog”, se sei tanto importante, caro?

    Non sarà proprio perchè i “livorosi” ti degnamo delle loro risposte? “Livorosi professionali”, poi, detto da te che con “articoli” pieni di livore ci guadagni, è come il bue che dice cornuto all’asino;

    Il punto è che, “cazzate” o meno, l’anonimato, del quale non ci frega un beneamato cazzo, è solo il TUO personale terrore, non il nostro, caro Fili: perchè PER TE la notorietà è la cosa più importante della vita…che pena

  16. Io non ho capito però, più brillante o meno di Vespa, che se non sbaglio nel paese la fuori è considerato il numero 1.

  17. Facci, mi commenteresti quest’articolo?

    http://www.corriere.it/politica/08_maggio_14/complici_abate_gomes_5d1f8ab4-21b2-11dd-b258-00144f486ba6.shtml

    Da Siciliano, anche con parentele discutibili (morti ammazzati, scomparsi, pentiti, assessori, deputati, dottori, carcerati, ci sono proprio tutti…) con cui per fortuna non faccio e non ho mai fatto affari di alcun genere, non ci vedo nulla di nuovo. Sicuramente non penso sia un estratto di un romanzo di fantapolitica. Perché dalle mie parti le cose vanno proprio così. E l’importanza delle cose che dice un Travaglio non è nei singoli fatti, nei nomi, ma nell’ambiente da cui i fatti e i nomi scaturiscono. E la lettura asettica, poco dettagliata, magari tendenziosa, delle dichiarazioni di Travaglio (di chiunque altro se Travaglio vi sembra troppo faccia di culo) non rende onore alla verità. Anzi, contribuisce a nascondere la realtà del potere politico mafioso in Sicilia. Per cui lamentandosi che la terza carica dello stato viene proprio da quell’ambiente in realtà non si dice nulla di nuovo. È praticamente dall’unità d’Italia che va avanti così.

  18. Minchia. D’Avanzo ha praticamente annichilito Travaglio. Qualcuno comincia già a dargli del fascista, anzi peggio: del democristiano cerchiobottista.

  19. Bon, dai, alla fine il grande e brillante giornalista facci, che leggono in 200.000 e che invitano dappertutto (per inciso, ieri sera è anche stato impietosamente blobbato) s’è risparmiato la fatica di aprirsi un blog suo e s’è impossessato di questo.
    Peccato, Neri, e te lo dice uno che frequenta i paraggi fin dai tempi del primo Clarence. Ma a questo punto non ha più senso venire qua dato che ci si trovano solo più le farneticazioni del brillantone imbronciato (e pessime vignette tipo questa).

  20. Ma perché ve la prendete con la vignetta? É satira e ad alcuni puó non piacere, ma io non ci trovo proprio nulla di male. Non é che ora Travaglio é un intoccabile e non lo si puó prendere neanche un po’ in giro, dai.

  21. Chi se ne frega se se la prende con Travaglio. E’ proprio che è brutta, come del resto ho sempre trovato brutte le vignette di Artefatti.

  22. Vi posto la risposta di Travaglio alle accuse di D’avanzo:

    IL CASO Il giornalista di Repubblica ricostruisce un episodio per dimostrare che l’altro può essere vittima del suo stesso metodo. «Le cose non stanno così»
    Le accuse di D’Avanzo a Travaglio. La replica: «Lo querelo»

    di MARZIO TRISTANO

    «Non so dove abbiano preso quella telefonata, ma la mia vita è un libro aperto:
    Ciuro era il segretario del pubblico ministero Ingroia,
    Aiello non l’avevo mai sentito neanche nominare.
    Nel residence vicino Trabia quell’estate ho pagato il doppio
    del prezzo che era stato concordato. Con la mia carta
    di credito. E io sarei uguale a Schifani? Adesso querelo D’Avanzo».
    Al telefono Marco Travaglio appare tranquillo, il tono della
    voce è quello di sempre anche se esordisce dicendo:
    «Ho passato giorni migliori».
    E confessa di essere rimasto «assai sorpreso» dal violento attacco lanciato
    da un collega ai vertici del suo stesso gruppo editoriale.
    «Non sono il presidente del Senato – prosegue – e mi sarei
    potuto fare una risata. Ma qui si tenta di minare la mia
    credibilità e adesso voglio andare fino in fondo».
    La «guerra» tra i due big del giornalismo giudiziario italiano,
    divisi tra due idee diverse della deontologia professionale,
    approda in un’aula di Tribunale. Sarà un giudice a stabilire
    se le parole del vice-direttore di Repubblica pubblicate nell’edizione
    di ieri, sono diffamatorie nei confronti di Travaglio. Per
    contestarne il metodo di raccontare i fatti, definito frutto
    di un’agenzia del risentimento, D’Avanzo ha sostenuto che
    lo stesso Travaglio può rimanere vittima del suo «metodo».
    E ha citato come esempio una telefonata intercettata tra lo
    stesso Travaglio e Pippo Ciuro, maresciallo della Dia poi condannato
    per favoreggiamento a Michele Aiello, poi condannato
    permafia a 14 anni. Una telefonata dell’estate del 2002,
    durante una vacanza in Sicilia dello stesso Travaglio, compiuta,
    secondo D’Avanzo, a spese di Aiello, tramite la mediazione
    di Ciuro. Fonte del vice direttore di Repubblica: l’avvocato
    di Aiello. «Non homai avuto nulla da nascondere – dice
    oggi Travaglio – e le mie estati in Sicilia in cui ho visto Ciuro
    sono state due. Il primo anno lui mi ha segnalato unalbergo,
    ed alla fine della vacanza mi presentarono un conto che era
    il doppio di quanto avevamo concordato. Pagai con la mia
    carta di credito e mi lamentai con lui, che mi rispose che ci
    avrebbe pensato. Ma non successe nulla. L’anno successivo
    affittai un bungalow orribile, il proprietario me lo consegnò
    praticamente vuoto, senza gli oggetti necessari per la vita
    quotidiana. Lui era tra i vicini di casa, e ci fu chi mi ha portato
    un cuscino, chi una moka per il caffè, chi i piatti. Anche
    in quell’occasione ho pagato interamente il prezzo dell’affitto.
    Aiello non l’ho mai sentito nominare finché non l’hanno arrestato».
    Minaccia querele anche il maresciallo
    Ciuro, che conferma il racconto di Travaglio. «Ricordo che
    segnalai il nome di quel residence a Marco Travaglio
    – dice Ciuro – ma Marco pagò interamente il suo conto, che si
    era rivelato più alto della cifra concordata. L’anno successivo
    venne nel complesso residenziale dove abitavo io, ma anche in quel
    caso pagò la cifra alla signora che gli aveva affittato
    la casa. In questa storia Michele Aiello non c’entra nulla».
    Ciuro annuncia invece una querela nei confronti di
    D’Avanzo per essere stato definito
    un favoreggiatore di Bernardo Provenzano:
    «non so dove abbia preso questa accusa
    farneticante – conclude – so solo
    che non esiste traccia agli atti del mio processo. Né nel capo
    d’imputazione, né in alcun foglio processuale. E difatti le
    due sentenze, di primo e secondo grado, affermano che con
    la mafia non c’entro nulla.

    Facci taci!!

  23. Poi in ogni caso Facci non ha capito che io decido di dare i soldi a Grillo, e mi fa piacere darglieli.
    Un po meno di darli a Berlusconi o alla Shell, ad esempio, ma in quel caso non posso scegliere di non farlo e non ho mai potuto, e li sta veramente la ricchezza, fortune di miliardi di euro.
    La “ricchezza” di Grillo e’ diretta: pago per vdere un suo spettacolo, per una maglietta, un libro; non cosi’ quella del suo datore di lavoro.
    Il problema e’ solo di Facci, e di quelli che la pensano come lui. Che se lo tengano.

  24. D’Avanzo ci ha mostrato quello che saerbbe successo a Travaglio in questi anni se avesse diffuso notizie imprecise e/o non documentate. Grazie D’Avanzo… e spero vivamente che Travaglio non lo quereli visto che il suo era solo un esempio, magari un po’ stupido, ma pur sempre un esempio.

  25. Mi sa che D’Avanzo stavolta ha cacato fuori dal vaso. Sarebbe bene che replicasse subito altrimenti la vedo dura per lui.

  26. Grazie Mirko.

    Ora vedremo come si mette la cosa, due querele, una di Schifani e una di Travaglio. Sono proprio curioso di vedere come va a finire.

    In ogni caso, il comportamento di Facci e’ assolutamente deprecabile: non risponde mai a tutti coloro che qui hanno smontato pezzo per pezzo le sue ridicole accuse, i suoi ridicoli giochetti retorici, chiude i commenti quando e’ spalle al muro.

    Sono sempre piu’ convinto che gli unici commenti che si merita siano quelli di chi gli dice Facci merda e robe del genere, non merita davvero altro.

  27. Sarebbe stato più bello se avessi scritto “l’ha fatta fuori dal vaso” … ma è andata così e mi scuso per la bruttura.

  28. É vero che Facci non ha ancora risposto, ma sono fiducioso… i miei dubbi credo di averli espressi chiaramente e la domanda finale rimane sempre “Comunque, in cosa consisterebbe la balla di Travaglio? Dire che nel 2005 non c’era il V-Day o che guadagnava 4 milioni di euro allora?”

    Ad ogni modo oggi ho letto l’editoriale del Giornale di Facci sui rom e devo dire che mi é piaciuto… a testimonianza del fatto che, quando non si tratta di Travaglio e Grillo che gli fanno uscire la bava alla bocca, Facci non sará magari uno dei piú brillanti, peró é bravo.

  29. Mi tocca venire in questo altro post per poter commentare perche’ qualcuno chiude i commenti quando piu’ gli aggrada, impedendo di fatto le repliche alle accuse.
    Ecco un altro articolo che spiega come D’Avanzo ha completamente sbagliato e come le sue accuse (a differenza di quelle di Travaglio contro Schifani) fossero approssimative. E personalmente penso che l’essere approssimativi per un giornalista sia tra i difetti peggiori.
    http://www.corriere.it/politica/08_maggio_15/travaglio_martirano_3b59d18e-224b-11dd-8bc7-00144f486ba6.shtml
    (^o^)

  30. Ventomare:
    Sarebbe stato più bello se avessi scritto “l’ha fatta fuori dal vaso” … ma è andata così e mi scuso per la bruttura.

    … bruttura? e perchè mai?
    in una marea di stronzate scritte ad hoc su questo blog, nel tentativo patetico di screditare Grillo prima e Travaglio dopo, la tua è poesia.
    Mi sembra di rivivere i fasti del giornalismo storico, quello di Telekom Serbia ed Igor MArini o quello di Scaramella polonica…
    due peracottari regolarmente ingabbiati, ma accreditati dai grandi campioni del giornalismo straccione e prezzolato.
    Quello che quando si dissolve con un peto (per rimanere in tema) non chiede neppure scusa, ma intanto ha lobotomizzato i poveracci che si accalcano nelle edicole.

  31. @balthazar : credo che Travaglio se so ben leggere sia stato screditato da Repubblica, a pagina 39 del giorno 14 maggio dal vicedirettore Giuseppe D’Avanzo. Faccci ha solo riportato l’articolo dicendo tra l’altro “Nè io penso niente del genere”.

  32. Anch’io apprezzo molto il garbo di Ventomare.

    E che si scusi di un fatto in fondo piccolissimo conferma la sua educazione:).

    Balthazar, già. Sai quanti contradditori furono chiesti a suo tempo. Quante richieste di buon senso nelle ospitate televisive avanzata da Grasso. ( che adesso invoca ” buon senso”) . Quante precisazioni e richieste di, e chiarimenti e indignazioni e lezioni su cosa è giornalismo e cosa no. E il csx che a suo tempo fu ” vittima ” di questo modo di fare adesso non trova di meglio da fare che unirsi al coro di chi continua a fare casciara. Roba da rimpiangere di avere votato. Ma per davvero.

  33. @Http500:
    Questo non cambia di una virgola il mio pensiero.
    Quando attacchi i giornalisti, molti di questi possono non apprezzare,e, per affrancarsi da un collega scomodo cosa c’è di meglio se non iniziare con un attacco-light.
    Vediamo come si evolve la situazione, per adesso stiamo assistendo al fuoco incrociato contro un bersaglio fastidioso.

  34. Quindi è vero che Travaglio e il mafioso si telefonavano, così come è vero che andavano in vacanza insieme (tennis, piscine… e chissà che non ci sia traccia di qualche bonifico che abbia sollevato il giornalista dalle eccessive spese sostenute). C’era da aspettarselo: dopotutto Travaglio vuole querelare e, come dice lui stesso, quando parte la querela significa che ciò che è stato detto è vero.

    Zazo, hai rotto. Rileggi il tuo commento e vi troverai la frase “Travaglio ha detto che Grillo non può essersi arricchito con l’antipolitica”. Ecco, questa è la balla.

  35. Non capisco una cosa, si parla sempre di querele tra Travaglio, Facci e Schifani, come mai NESSUNO parla della notizia che sta in prima pagina su TUTTI i giornali : da mercoledi verrà abolita l’ICI e verranno datassati gli straordinari? Da fastidio a qualcuno che il nuovo governo faccia le cose velocemente, come promesso?

  36. Oh Lorenzo, mi dispiace aver rotto, cosa potrei mai fare per recuperare? Magari posso riportare la frase per intero, cosí ti aiuto:
    “All’ultimo Annozero Travaglio ha detto che Grillo non può essersi arricchito con l’antipolitica perché i quattro milioni di euro da lui dichiarati, in realtà, sono del 2005, e cioè di quando i vaffanculo day neppure li faceva. Non è vero, sono i redditi dell’anno scorso”
    Questo ha scritto Facci! Poi ha cambiato dicendo che l’antipolitica inizia dal 2005… perché lo stabilisce lui quando inizia, anche se i vari giornalisti hanno iniziato a parlarne soprattutto da quando ha fissato i V-day… comunque, se gli diamo ragione, avrebbe dovuto quanto meno rispondere a Travaglio in quest’altro modo:
    “Non é vero, l’antipolitica di Grillo inizia proprio nel 2005, quindi i ricavati di quell’anno sono da addebitarsi tutti a quello.”

    Capisci la differenza? Dai, sforzati un pochino e non ti arrabbiare, che se ti innervosisci troppo ti saltano le coronarie.

    Ti consiglio poi di non palesarti quando dai del mafioso alla persona con cui Travaglio parlava al telefono, perché sino ad ora i processi di primo e secondo grado hanno stabilito che con la mafia non c’entra nulla (almeno cosí dice lui, ma se vuoi puoi correre il rischio)… chiedi a D’Avanzo.
    Ciao ciao

  37. Scusa Http500, ma cosa vuoi da noi? Prenditela conFacci che scrive gli articoli su quello.

  38. Certo senza l’ ICI si ke staremo tutti meglio….peccato ke x i rikki saranno piu’ di 1000 euro l’anno x noi “normali” intorno ai 200…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.