Un soldino per RadioNation

Un soldino per RadioNationRadioNation: libera veramenteNon che creda particolarmente alla riuscita di questa specifica iniziativa, però sono pronto ad essere sopreso.
Il fatto è questo: come molti di voi sapranno, le radio online non sono esenti dal pagamenti dei diritti d’autore per la musica che trasmettono e, al di là di chi sia competente tra RIAA e SIAE nel momento in cui il server di distribuzione del segnale risiede negli USA, RadioNation non fa eccezione.
Quel che probabilmente non saprete, invece, è che entrambe le organizzazioni riservano un trattamento a dir poco scandaloso per le emittenti amatoriali, al punto che in qualche caso le radio no-profit si trovano a dover pagare più di una radio commerciale (o della versione online di una popolare radio che già trasmette in FM, per dire).

Dal momento che lo slogan di RadioNation è “Libera veramente”, proviamo a vedere se riusciamo a fare in modo che lo sia. Che possa osare là dove le ingessate radio canoniche non si avventurano. Che sia di chi l’ascolta, veramente.
“Un soldino per RadioNation si propone di raccogliere la cifra necessaria per il pagamento dei diritti d’autore e il server di trasmissione per tutto l’anno 2006. E la cifra è considerevole, quasi da “mission impossible”: fanno circa 500 € per canale (e RadioNation ne ha quattro), più 3.500 € per l’affitto di un server che, come quello attuale, consenta di sostenere il carico di tutti gli ascoltatori senza crollare, garantendo allo stesso tempo un’ampiezza di banda illimitata. Totale: 5.000 euro, o giù di lì.
Se l’iniziativa dovesse fallire, nessuno si stracci le vesti: la cifra rimanente sarà comunque garantita dal sottoscritto, così come è già successo per l’anno 2005.
Insomma: RadioNation continuerà comunque a trasmettere, ma sarebbe bello che lo facesse con il contributo di tutti.
Offerta libera, come in chiesa. Con la differenza che astenersi non è peccato. E con l’obiettivo di arrivare a 5.000 euro entro il 31 dicembre.

Non succederà mai, ma metti che la cifra raccolta superi quella richiesta, l’eccedenza verrà utilizzata per mettere a disposizione ulteriori canali o, comunque, per coprire le altre spese di BlogNation ed ospitare nuovi blog.
Nel caso in cui uno o più sponsor dovessero coprire la cifra necessaria, idem come sopra, con la differenza che riceveranno la sempiterna riconoscenza degli ascoltatori e la menzione in ogni singolo jingle della radio.
Dovrebbe essere chiaro a tutti, ma tanto vale ribadirlo: né RadioNationBlognation hanno scopo di lucro. A nessuno dei broadcaster o dei tenutari di blog è richiesto alcun contributo. Entrambe le iniziative sono naturalmente in perdita, perché è così che deve essere, e perché è solo così che ci si può garantire una certa libertà. Se non esistono profitti, non esistono costrizioni. Va da sé che le fatture di tutti i pagamenti saranno pubblicate online affinché chiunque possa verificare la corretta destinazione del denaro pervenuto (per i più diffidenti le medesime fatture saranno disponibili, inoltre, per la consultazione in orignale).

Man mano che la cifra si avvicinerà all’obiettivo, il logo di Un soldino per RadioNation in alto nella colonna di destra si colorerà.
Chiunque voglia supportare l’iniziativa sul proprio blog, può copiare ed incollare il seguente codice:

E ora, pronti? Proviamo a stupire la rete! E noi stessi, per primi.


Cifra raccolta fino a questo momento:
1359,50 su 5.000 (26,51%)
(Visited 61 times, 1 visits today)

50 Comments

  1. Da quando vivo sola non ho molti soldi, anzi, ho dovuto fare un sacco di tagli ADSL compresa, ma un’offertina piccola piccola te l’ho fatta. Non appena avrò qualcos’altro ne farò un’altra.

  2. Che poi dovrete anche ascoltarmi

    Poiché dal 3 novembre ricomincio con il mio programma radiofonico usando i server di RadioNation, non posso che supportare la campagna “Un soldino per RadioNation” ed invitarvi a fare altrettanto. Un soldino perRadioNationRendi la tu…

  3. Un soldino per RadioNation

    La questione è semplice. Molto semplice. Il server costa 3500€ i diritti RIA e quelli SIAE si aggirano intorno ai 500€ per canale. E RadioNation ne ha quattro di canali. Condivido la posizione di Gianluca che ritiene che per essere liberi davvero non s…

  4. Anche io studente fuorisede e poverello, con madre disapprovatrice di tecnologie internettiane.
    Ho dato il 5 per mille. Basta il pensiero no? :D

  5. Ammetto che nonostante non mi senta un troglodita teconlogico provo ancora qualche dificoltà a usare la mia carta online. Mi attrezzerò con una ricaricabile.

  6. Fatto! Mi chiedo perchè Paypal continui a darmi come utente non verificato dopo che ho pagato per verificarmi. :(

  7. era mia idea di offrire 50 centesimi, ma poi ho pensato alla ricevuta di paypal che avresti ricevuto, con il mio nome, non l’ ho più fatta, mi sarei vergognato dell’ esiguità dell’ offerta.

  8. Qui altro interinale poveraccio senza carta di credito, ma se fornisci gli estremi per un bonifico bancario, ce l’avrai pure un conto in banca no?, faccio la mia.

  9. dammi il tempo di tornare a biella martedi pomeriggio e contribuiro’ sicuramente.
    sperando che non ci siano casini tra postepay e paypal

  10. Fai tornare decente questo blog così magari mi tornerà l’interesse per ascoltarvi in radio e sicuramente darò il mio contributo. Prima di allora niente da fare.

  11. Un soldone per RadioNazione

    Se ascolti RadioNation bene, puoi contribuire al suo mantenimento annuale, 5.000 euro circa, con una libera donazione. Al momento è previsto solo il pagamento via CC. Mi auguro a breve altre forme di pagamento …

  12. Un soldone per RadioNazione

    Se ascolti RadioNation bene, puoi contribuire al suo mantenimento annuale, 5.000 euro circa, con una libera donazione. Al momento è previsto solo il pagamento via CC. Mi auguro a breve altre forme di pagamento …

  13. Assolutamente sacrosanto. Presente con un misero uno per mille, ma se pur poco ne vale la pena. Mi pago il canone per la mia radio preferita :-) (anche se tu e Facci avete detto che la mia città fa schifo!)

    pF, Fi ma con la radio tu ti Fei fatto i miliardi, coFa Fono questi piagniFtei ?

  14. Assolutamente sacrosanto. Presente con un misero uno per mille, ma se pur poco ne vale la pena. Mi pago il canone per la mia radio preferita :-) (anche se tu e Facci avete detto che la mia città fa schifo!)

    pF, Fi ma con la radio tu ti Fei fatto i miliardi, coFa Fono questi piagniFtei ?

  15. Felice di collaborare! Ma come per altri subisco lo scoglio della carta di credito, appena mettete a punto anche un altro sistema di pagamento darò il mio contributo. Conto corrente bancario no?

  16. Credo che sia davvero una cosa fuori luogo questa richiesta. Contare sull’alto numero di visitatori di questo blog non mi sembra corretto. Perchè uno quando fa un progetto editoriale non può mettersi poi a chiedere aiuti. Va calcolato tutto prima. solo che ultimamente mi è sembrato di capire che con un qualsiasi proposito, vedi per esempio quelli di smashmypod, si può raggiungere qualsiasi cifra, quando invece di soldi ce ne sarebbe bisogno per tante altre cose più importanti. non approvo questa iniziativa, sono pronto a ricevere qualsiasi offesa.

  17. Mi auguro che non riceverai offese di alcun tipo, perchè la tua è un’opinione rispettabilissima. Io spero piuttosto che i lettori di questo blog siano democratici.

  18. condivido in parte le perplessità di pregnantboy. Tuttavia, ciascuno è libero di fare come crede. Soprattutto coi propri soldi :-)

  19. Manco morto, visto come si è ridotto il blog in questi ultimi tempi fra telefilm tette e culi

  20. Non so cosa significa il riferimento a Salerno, in ogni caso per pura coincidenza, credo, lo sono, non proprio di Salerno, ma della provincia.

  21. Perchè non chiedere direttamente un contributo a coloro i cui blog sono ospitati su blognation?
    Mi pare che blogantion sia molto selettivo quando si tratta di concedere ospitalità a nuovi blog e allora, perchè tanta democrazia quando invece c’è da chiedere?

  22. Non vorrei passare per una “raspa” ma anche io ho il problema della carta di credito. In attesa.

  23. Visto che siamo a chiedere, si potrebbe avere una monetina anche per splinder?
    Perchè sono ormai giorni che è praticamente fuori uso e magari con una piccola offerta si può salvare anche tanti “splinderiani” (con le orecchie a punta e tre occhi) da questo tormento.
    E ora pronti? provate a stupire anche noi :-)

  24. Metterò nel mio blog il codice,però vorrei farti notare Gianluca che ti chiesi anche io un aiuto (non economico) per districarmi tra i diritti ed i pagamenti,x una mia iniziativa di una radio personale,inviandoti addirittura una mail su Gmail,non ho mai avuto risposta,neanche via Gtalk. Ti faccio comunque l’augurio che diventi libera Radio Nation.

  25. è verissimo. neri lascia l’indirizzo gmail, invita a parlare su googletalk ma non risponde e non caga. avrò provato a chiamarlo almeno 5 volte. per me sarebbe una gioia enorme sentire la sua voce in diretta :P rispondere alle mie domande

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.