“Citizen Berlusconi”: il nostro “Bowling for Columbine”

E’ il documentario che nessuna televisione italiana potrà mai trasmettere.
Avrebbe dovuto partecipare all’European Documentary Festival di Oslo, ma forti pressioni diplomatiche hanno ottenuto che fosse cancellato dal programma.
E’ stato trasmesso dalla RTSI, la televisione Svizzera, e ripreso con enfasi da Repubblica sul proprio sito web: era una versione inspiegabilmente mutilata di alcuni minuti. In Italia, solo Internazionale si è azzardato a pubblicarlo su DVD, in allegato al giornale.
Macchianera vi offre la versione integrale del documentario di Susan Gray prodotto e mandato in onda dalla tv americana PBS: Citizen Berlusconi – The Prime Minister and the Press.
Il nostro paese, il nostro Presidente del Consiglio, filtrati dalle lenti di un incredulo regista straniero. Una proiezione privata dedicata a tutti quelli che in questo paese ci vivono, e – pur inconsapevolmente, pur non volendo – ai metodi e modi di questo paese si sono abituati.

Per scaricare il file è necessarioavere installato un client BitTorrent
[ Scaricane uno gratuitamente da qui: Windows | Macintosh | Debian | RedHat | Python ]
DivXScarica “Citizen Berlusconi”
Formato AviDivX
Connessioni veloci
55’38” – 435 Mb
Citizen Berlusconi Windows Media 9Scarica “Citizen Berlusconi”
formato Windows Media Player 9
Connessioni lente
55’38” – 61,5 Mb
(Visited 83 times, 1 visits today)

50 Comments

  1. data la lunga assenza pensavo che il Neri fosse stato sequestrato dalla squilibrata, lasciandoci in balia della sciatteria snob à la brontolo.
    (Ora mi sento rincuorato come donna e come giornalista famosa, anche se da un po’ non appaio in televisione.)

    mi ero perso l’uscita di Citizen B. con Internazionale, grazie!

  2. L’ha dato anche Artè il mese scorso. Io piano piano comincio ad avere la stessa sensazione che hanno gli stranieri nel vedere quello che succede in Italia: keine Hoffnung.

  3. La presenza del nanoliftato comporta un indubbio vantaggio per chi, come me, vive all’estero.

    Nessuno ti chiede più notizie politiche.

    Evitano tutti l’argomento, con somma discrezione.

    H.

  4. Fuori dai patri lidi le risate si sprecano (magari camuffate da seriosi reportage giornalistici) solo che rispetto al passato non ci ridono più alle spalle, ma direttamente in faccia.
    E questo lo sa chiunque abbia un minimo rapporto con l’estero.
    Ma per farlo sapere qui ci vorrebbe un giornalismo minimamente degno di questo nome.

  5. Finalmente torna il blog di servizio per cui paghiamo il canone :-)
    Simpatico dettaglio (ma la polemica su chi pubblica con Mondadori mi lascia freddo): per abbonarsi a Internazionale bisogna inviare i dindi a Arnoldo Mondadori Editore
    Ufficio abbonamenti
    Casella postale 100
    25100 Brescia

  6. Le risate si sprecano anche da parte del sottoscritto,nel pensare al profondo,frustrante,irrimediabile senso di impotenza che sta a monte di queste cose.

  7. Lo sapevate, i risultati delle ultime elezioni sono frutto di un broglio di proporzioni bibliche! Praticamente tutti i seggi erano pieni di scrutatori antiberlusconiani comunisti e brigatisti che assegnavano voti alla sinistra e li toglievano a forza italia. Non so voi, io sono indignato, schifato, scandalizzato. Vergognatevi e pentitevi, cattocomunisti (diceva il povero Natalino)!

  8. Ho parenti francesi di destra, democratici ma di destra destra. Figuratevi che il nonno è un ammiraglio della marina in pensione. Giustamente penserete: ma che cazzo ce ne frega? Anche a me frega un cazzo. La cosa più devastante per la mia psiche è sentire i loro giudizi in merito al nano, paragonato di continuo con Mussolini e – per restare tra i loro confini – Le Pen.

  9. mah…a me l’unica dittatura mediatica sembra proprio un servizio del genere che non da diritto di replica; caspita girare un servizio su berlusconi nella sede dell’unità è come parlare di spirito santo in una setta satanica…

  10. Vlad, sono amaranto adottivo, deh. Vivente altrove, ma spesso in zona per lavoro e amici.

  11. in un mondo vero gli scribacchini al soldo del padrone sarebbero solo scribacchini. ma nel nostro mondo di fantasyland li chiamano giornalisti. … Se questo non è frustrante

  12. Natalino Russo Seminara era un re qui, prima della sua cacciata da parte di un impietoso Gianluca Neri. Molti di noi rimpiangono ancora i tempi in cui il re della cazzata imperversava, egli era genio nel suo genere.

  13. E pensare che per colpa di tutti quelli che hanno un grande ritardume mentale quelli super intelligenti si debbono(dovranno) cibare l’orrido nano.Mammamia…

  14. Le risate si sprecano anche da parte del sottoscritto,nel pensare al profondo,frustrante,irrimediabile ritardume mentale che sta dentro chi difende il Nano arrampicandosi su specchi inesistenti.

  15. Scusate, sono talmente impegnato nel osservare rifiorire, come i crisantemi al cimitero, l’intero apparato politico militante del Cinese e la sua banda di portaborse, che non ho il tempo di scaricare e guardare il filmato. Mi fido della consueta obbiettività e buonafede che adottate nel trattare le questioni riguardanti il nostro caro Premier.

  16. la cosa più sconvolgente è vedere tutte le manifestazioni che sono state fatte contro l’approvazione della cirami e di cui non ricordo neppure una menzione nei TG..

  17. GianPippa, ma dimmi sei di Bologna?

    Se Cof non è di tuo gradimento fammi un favore trasferisciti a Berlusconia! se invece vuoi proprio restare a Bo (sempre nel caso che tu ci abiti…:-)) cosa ne diresti di metterti a fare il “FILTRO UMANO” alla mattina sui viali, per pulire un po’ l’aria della mia amata città dalle scelte politiche di Sgozzaloca???

    Fammi sapere, besos

  18. perchè del decreto urbani se ne è parlato? neanche su macchianera. cmq lo sto vedendo nella versione da 700mb recuperata via dc++ (ecco un motivo per cui spegnere la rete p2p) e devo ammettere che sono tutte cose note e stranote ma sentirle tutte insieme di fila fa un certo effetto.

    cmq ribadisco che non sussiste un’alternativa valida a sinistra .

    cmq paiura.

  19. appena finito di vedere.
    francamente pensavo peggio.
    non c’è niente che già non sapessi e hanno trascurato moltissime cose ( assolutamente molto peggiori)

    francamente è una cosa che impressiona poco.

    continuo a ribadire anche dopo aver visto questo filmato che è meglio il diavolo che conosci.

    confermo il mio voto a destra.

  20. Cosa? Un docufilmario che non parla bene di Berlusconi? No, poverino, che ha fatto? Che poi si dispiace se non gli vogliamo tutti bene. Cattivi, cattivi, cattivi.

  21. Il decreto Urbani non colpisce solo la rete p2p. E’, in effetti, una norma in bianco, con la quale reprimere le più svariate condotte. Basta un download ed una jpeg, in teoria, per giustificare la sanzione.

  22. Bea,Gianpippa non è male, però, e dovrai riconoscerlo,Giancalippo è molto meglio.
    Ma certo che sono di Bologna, mi piacciono i tortellini di Giovanni Rana, l’albana dell’ Ipercoop e gli ex comunisti riciclati.
    Ciao ciao

  23. La verita’ nuda e’ cruda, e’ che noi comunisti abbiamo il potere ma lo usiamo male.
    Lo dice anche Berlusconi.
    Facciamo i brogli elettorali cancellando le preferenze date a lui. Ma non siamo capaci comunque di stravincere.

    Mah, per ora torno di la in cucina a mangiare i miei avanzi di bimbo.

  24. “Citizen” e “Sua Maestà” (Berlusconi)

    Sua Maestà Berlusconi, di produzione francese, propone invece un rapido riassunto delle tappe fondamentali della vita politica ed economica di Berlusconi, sottolineando le vecchie amicizie e il legame con Bettino Craxi, i giochi politici che rendono …

  25. Macchianera: “Citizen Berlusconi”: il nostro “Bowling for Columbine”

    Macchianera pubblica il video di Susan Gray prodotto per la PBS americana, che mostra il nostro presidente del consiglio con il filtro delle lenti di un incredulo regista straniero:
    Macchianera: “Citizen Berlusconi”: il nostro “Bowling for Columbin…

  26. Non sarà mica che questo filmato è protetto da (c)Copyright e ci passiamo un guaio a scaricarlo?
    :-)

    Non è che voglio fare il guastafeste… ma la prudenza non è mai troppa…

  27. già visto il film… se volete lo condivido sul p2p ;P

    non so se è protetto dal copyright, ma pare che in italia nessuno l’abbia comprato per distribuirlo… per cui, “chi fa da se…”

    cmq nel documentario ci sono le stesse cose che ogni italiano ha sentito in passato, niente di nuovo

    ciau

  28. Citizen Berlusconi

    Macchianera da la possibilità ai visitatori del proprio sito di scaricare il documentario dedicato al nostro Primo Ministro, realizzato da Susan Gray e prodotto e mandato in onda dalla tv americana PBS: Citizen Berlusconi – The Prime Minister and the …

  29. Enz, quella versione non si può salvare. E in più è inspiegabilmente tagliata. Detto questo, la versione della PBS è sottotitolata nei pochi passaggi in cui non si parla italiano.

  30. Ma io sono l’unico nel cui seggio il presidente aveva in bella vista una copia de il giornale, noto quotidiano comunista?

  31. Davide,tutta Italia sà che il Ranocchio non è di Bologna come inoltre tutti sanno che l’albana dell’ipercoop non proviene dalle colline bolognesi ma che si tratta di un mescolone di vari liquami a noi sconosciuti,un po,diciamo, come la nuova Giunta di Bologna.

  32. La codifica del file “grande” è Xvid, non DivX.. per cui se riuscite a sentirlo ma non a vederlo, procuratevi il codec adeguato. Fine comunicazione.

  33. Io ho la versione di Rtsi. Non riesco a vedere la versione data da te: cos’hanno i minuti mancanti di rilevante?

    Comunque credo che la Rai debba trasmettere questo filmato. E’ talmente ridicolo che farà spostare milioni di voti a favore del Cav.

  34. gianfi, non ci siamo proprio! l’albana è nettare prelibato prodotto in quel di Bertinoro, Romagna, più che sui colli bolognesi. Su quella dell’ipercoop non ho alcun parere perchè non ho alcuna esperienza, e non intendo averne, avendo già da tempo immemore terminato il mio periodo da studente universitario fancazzista avvinazzato. Ma scusa, con tutti gli SMA (riconducibili al B.) che ci sono in giro, proprio all’ipercoop devi andare a fare la spesa?

  35. Davide ti comprendo,la nostalgia della passata giovinezza è una brutta bestia da domare, un ottimo consiglio sarebbe ricordarti l’affitto mensile che sganciavi per il tuo appartamentino di 17 mtq. Ma a Bertinoro non c’era il sangiovese?

  36. Visto qualche sprazzo sulla Svizzera. Ma quando a parlare del mio Nanetto mettono Colombo e De Zulueta … la credibilità si affloscia.

    PS rivendico la primogenitura nel disistimare la De Zulueta: leggendo gli articoli (non firmati) dell’Economist mi dissi:”ma questi non capiscono un cazzo dell’Italia”. E ho avuto ragione.

    Auguri di buon governo, visto che sembriamo lanciati verso lo sfascio della maggioranza.

    Francesco

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.