Tre storie.

Un imprenditore che rischia di perdere tutto quello che ha per permettere al figlioletto di frequentare la figlioletta del dipendente.
– Due amiche e una convince l’altra ad una vita di inferno per riaprire l’asilo dove sono cresciute.
Un ricercatore affermato all’estero che per nostalgia degli spaghetti torna in Italia per un progetto precario. Dimostrando che solo i cervelli davvero fuggono e non tornano.
Tre storie che vengono sparate in onda negli spazi pubblicitari e che hanno quella nota di poesia e quel tono di speranza di cui forse abbiamo bisogno.
Peccato però che alla fine non appaia il logo di Pubblicità Progresso, che magari le giustificherebbe con tutto quel miele in sovrappiù; ma quello di una banca che ha per motto: “sempre al tuo fianco”.
Con la pistola alla fronte?

(Visited 2 times, 1 visits today)