Manuale per Mac Maniaci in difesa dell’iPad.

Questo testo è riservato ai macmaniaci che da oggi dovranno spiegare ai fighettini del blackberry come mai il mondo è stato cambiato ancora una volta da Steve Jobs. Astenersi gli altri…
1 – Ci sono ad esempio quei fighettini che per principio hanno deciso che il tablet Apple è un flop. Con loro non insistete: tireranno fuori eleganti ragioni soppesate (il thè… lo fa solo al limone… e alla pesca?). Con questi tentare è inutile. Date loro ossequiosa ragione. Li vedrete gonfiare soddisfatti (e se guardate nelle loro tasche vedrete che hanno un iPhone nascosto…)
2 – Ricordare sempre che il tablet non è l‘ottava meraviglia del mondo (lo è, lo è, ma non ditelo…). Spiegate semplicemente che è un netbook fatto da Apple. Vuoi mettere confronto ai netbook che ci sono in giro?
3 – A questo proposito fate provare un netbook di prima qualità. Un Sony o un Acer… Come dice Steve: i netbook non sono buoni a farci nulla, sono soltanto economici. Umm… sei minuti prima di essere davvero pronti a scrivere una mail? Più o meno, no? Ormai, piaccia o non piaccia, lo standard dei netbook sarà una tavoletta. E’ iniziata l’era della tavoletta. Credete che Google lancerà Chrome su un dispositivo che sembra un computer per la Barbie, con i tastini di plastica?
4 – Se incontrate qualcuno che è fan di Kindle attenti: non dovete fargli notare troppo che per leggere un libro in inglese nel ventunesimo secolo ha comprato l‘equivalente di un televisore monocanale in bianco e nero. Però poi fategli vedere l‘applicazione iBooks.
5 – A quelli che dicono: “Ma è solo un iPod touch grosso…“ fategli vedere l‘interfaccia. Sono quelli che si sono fermati al bordo nero, potete spiegarli che possono farcela ad esaminare anche il resto. Seriamente: le prime impressioni sull‘interfaccia che emergono dai video fanno quasi urlare “al miracolo“. E poi chiedetegli se il loro iPod touch le fa quelle cose. O chiedetegli se i vari computer touch con windows 7 sopra permettono di fare quelle cose.
6 – Abbiate onesta conoscenza di quello che NON vi convince: uscita video mancante e ridicolo adattatore, imperdonabile NON webcam, multitasking inesistente o quasi. Essere onesti e obiettivi è cosa buona e fa sempre bella figura. E ricordate che siamo solo alla prima, migliorabile, versione.
7 – A quelli che dicono: “Ma non si può telefonare…“ ricordare che Apple produce già uno straordinario telefono e che sarebbe stupido affossare quel mercato. L’iPad è un‘altra cosa e – comunque – nel kit di sviluppo il voip sarà supportato (e l‘hardware promette di poterlo usare al meglio).
8 – Abbiate onesta conoscenza di quello che davvero ci convince: la miriade di applicazioni, la super batteria (10 ore, signori miei, … un mese in stand by…), i negozi e le altre applicazioni proprietarie Apple che da sole danno già valore al “cosetto“.
9 – Anche se è difficile non vi scaldate. Signorile superiorità di chi comprende il deficit altrui e lo porta verso la verità (Oh… si parla di un dispositivo digitale, mica di una risoluzione Onu al consiglio di sicurezza…)
10 – Rimane purtroppo per ora nella manica il nostro asso. Che sarà mostrare l‘iPad e quindi, al solito, vedere le facce degli infedeli increduli. Per questo aspettare marzo / aprile con devozione. Ricordate che ora tutti quelli che fanno gli snob saranno i primi a comprarlo, dopo di noi.

(Visited 14 times, 1 visits today)

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. links for 2010-01-31 | OpenWorld
  2. links for 2010-02-02 « Invisigot | un blogger di ritorno

I commenti sono bloccati.