Il disagio mentale di iniettarsi l’inchiostro con gli aghi

Il tatuaggio di Hayden Panettiere

Chi glielo dice ora  a Hayden Panettiere, che “rimpianti” ha solo 3 “i”?


Corriere della Sera - Hayden PanettiereAggiornamento (22/05/2008, ore 3:11): il post è stato ripreso da un numero indefinibile di siti di gossip e giornali italiani e stranieri, e anche da qualche giornale. Va da sé che non uno che sia uno – per quel che può valere la notizia – ha citato la fonte. I più sfacciati hanno scritto “se ne sono accorti alcuni blog”. Come se io, da oggi in poi, riportassi qui l’editoriale di prima pagina di uno di questi e scrivessi “tratto da un giornale”.

(Visited 88 times, 1 visits today)

22 Comments

  1. …cosa fai? lo togli? non puoi…NE FAI UN ALTRO PIU GROOSSOOOO! la follia della donna…

  2. perchè non hai messo il logo macchianera accanto alla parola “rimipianti”?

    con quella bottombar nell’immagine sei troppo CCbuonista-sharista ;)

  3. Diversi blog di gossip americani ne hanno parlato
    in data 20 maggio, da lì alle più prestigiose testate
    del belpaese credo sia un attimo.

  4. bof…
    in quanto blogger siamo sempre più rapidi dei giornali

    in quanto blogger siamo anche spesso più liberi dei giornali

    in quanto blogger siamo sempre schifati dai giornali, forse proprio per le due questioni ricordate sopra

    tanto per dire…qualche giorno fa ho pubblicato una notiziuola su un candidato sindaco di Bologna, due giorni dopo l’hanno ripresa quasi tutti i giornali locali e il candidato è stato intervistato sul punto

    il candidato ha mentito, ho controllato e pubblicato anche la fonte che lo dimostra e altri giornali locali hanno ripreso la questione

    oh…ce ne fosse uno che ha citato la fonte…

  5. certo che se anche tu la smettessi di rompere il cazzo agli americani magari la green card arriva anche prima. è che una volta gli fotti gli agenti della cia sotto copertura, e l’altra che si tatua la frase più cogliona che c’è con l’orgoglio di chiamarsi con un cognome italiano (fonte Letterman) tipico di quella che non c’ha mai passato e mai ci passerà tre secondi da un panettiere qualunque disperso nel buco del culo di qualsivoglia ancogolo di questo cazzo di paese di merda. e dice che vuole emigrare, eh facile… mùchela di rompere e sii filo americano, vedi che poi ti fanno la vita più facile.

  6. opperlamadonna ancora con sta menata? ma sopratutto chi ha detto che è arrivato primo? ho solo citato la cosa perché “faceva ridere nel contesto” e “per come lo stavo dicendo”.

  7. sì, era una battuta, ma quel “gli fotti gli agenti etc” indicava una paternità precisa dell’azione, tutto qui

    come già detto non me ne potrebbe fregar di meno della primazia, ma é giusto dare a Cesare quel che è suo e in questo caso è stato l’anonimo cesare che postò su Indy a fottere etc.

  8. Oh. No. Ancora.
    Mazzetta: primi, secondi o terzi, quel presunto “scoop” non era poi così difficile da fare, come mi sembra di avere dichiarato più volte. Si trattava di fare un copia e incolla, insomma: non ci vedo tutto questo gran merito né per il primo, né per il secondo, né per il terzo.
    Poi però a questo aggiungici che su Macchianera già nella notte (e ben prima di Indymedia) appariva un post che avvisava che il rapporto sarebbe stato pubblicato senza omissis e l’arcano dietro alla scoperta. Da quel momento a quello della pubblicazione (alle 9 del mattino) trascorse il tempo necessario per produrre un altro pdf con le stesse caratteristiche, ma non censurato.

  9. omg

    non sapevo di toccare nervi scoperti (e.g. balle usurate dalla ripetizione della cosa), mi par di ricordare che sulla questione all’epoca scrissi proprio che la gara è una sciocchezza e che di quella non me ne poteva fregare di meno

    pensa te che all’epoca non conoscevo nemmeno il tuo blog, che ho scoperto solo di recente, ancora più tardi ho collegato le due cose
    detto questo non ho nessun problema nel crederti

    per Sasaki aggiungo comunque che, per i molesti, il problema della green card non si pone proprio, gli americani non danno nemmeno il visto ai bruticattivi

  10. Quando l’ho letto ho pensato la stessa cosa e, per quanto possa valere, ai miei occhi il corriere non c’ha fatto una bella figura…

  11. Grande Sasaki.
    Che poi queste con i nomi italiani sono oltremodo patetiche.
    Soprattutto, questa, chi cazz’è?
    Ho impiegato deci secondi per fare una ricerca e ancora non ho capito se Panettiere è nome d’arte, se è la cugina sfigata di Paris HIlton etc.

  12. No, amici, non fate che tutto quello che non è arrivato in italia “chi cazzo è sto sfigato” perché se no vale anche per i Beatles.

    La Panettiere è una che si è fatta qualche giro sui red carpet non la prima che passa per la strada, più volte invitata da Letterman e decisamente lanciata nello show business. Che da una ricerca su google la prima cosa che ti esca non sia che è 4 serie che sfonda con Heroes e che tu non “riesca a capire” se è una sfigata o no, mi pare poco credibile. Ma possibile.

    ps. Anche Oprah Winfrey non è esattamente recensita tutti i giorni su CHI ma resta una super potenza tella TV americana. Contesto del quale stiamo parlando: poi se uno è super mega figo e sa tutto di Umberto Eco, buon per lui, ma qui si stava facendo battute e cose simili che si arrotolavano sul fatto di Conoscere l’argomento: tv statunitense. Non deve diventare un esame dell IED, ok? È solo quello che stavamo facendo.

Rispondi