5 Comments

  1. per estensione invierei le mamme a leggere anche la talebanata di tale “don Diego che segue questo post

    trattasi probabilmente di una provocazione ignorante, ma non lo sapremo mai perché l’autore ha scelto di iluminare i lettori senza possibilità di replica

    ecco, per me si tratta di un ottimo esempio di ragionamento falsificato (non sbagliato) al fine di imporre il proprio punto di vista, aggravato dalla pretesa di incontestabilità ottenuta con la violenta chiusura dei commenti

    qualcosa che ogni mamma dovrebbe mostrare e spiegare al proprio bambino per evitare che in futuro possa divenire vittima di cialtronate del genere, per il bene suo e di tutti quelli che gli stanno intorno

  2. Concordo con Mazzetta. Pessimo Don Diego, due volte. La prima nel presentare un paradosso e poi portalo avanti come se non lo fosse. La seconda nel non permettere i commenti. Ché, se lo avesse fatto, io avrei detto: visto che stiamo parlando di utilità, stacchiamo la spina alle suore di clausura?

  3. “se siamo così bravi da introdurre un criterio per cui decido io per gli altri se è meglio che non vegeti più…”

    A do’, è giusto il contrario, il testamento biologico.

    E’ quella cosa che se non c’è decidono quelli come te della vita e morte mie; se c’è, ne decido io.

    Considrazioni varie:

    1) Il tuo parlare sia “sì sì no no”: invece, su questa cosa, tutti voi di chiesa vi attorcigliate in distinzioni causidiche, in lanacaprinismi infiniti, se il sondino non è terapia ma sostegno ecc. Possiamo avere una risposta: della mia vita, LA MIA, posso decidere io, sì sì o no no, secondo voi?

    2) Ha detto Bersani a Formigoni l’altra sera in tv: ma fra un po’ la scienza potrebbe tenerci in eterna agonia senza coscienza anche duecento anni: cosa facciamo, diventiamo un popolo di comatosi immortali e insieme non vivi? Vi rendete conto che determinate categoie etiche o morali cambiano al cambiare delle condizioni materiali ove i fatti esistono?

    3)sbaglio, o anche un tuo vecchio capo, tal Paolo VI, parlò, anzi scrisse nel ’70 (vedi art di Bianchi di oggi su La Stampa) contro l’insensato accanimento terapeutico che solo impedisce di ricongiungersi alla casa del Padre? Cosa altro era quello sbito da Eluana?

    4) mai sottolineare che ogni forma di sospensione delle cure, di ogni forma eutanasica (che io personalmente faticherei ad accettare, ma non c’entra) sono su base volontaria e non significa che poi tutti i vecchi alzheimeriani vengono sterminati? Siamo sempre alla fasullaggine del divorzio di 35 anni fa, che la chiesa faceva quasi passare per un obbligo per tutte le coppie, se il referendum l’avesse confermato? Do’, non vuoi che ti stacchino anche se sei in come da 300 anni come una mummia egizia? Lascia detto, e nessuno ti toglie le famose “forniture” di cibo e acqua”.

  4. Va be’ ma è inutile stare a discutere con questi, pur di essere fedeli all’ideologia sono costretti ad essere disonesti.

  5. Non vorrei commendare il post di Don Diego che con la chiusura dei commenti è un esempio in piccolo di come la Chiesa ha voluto sempre e solo imporre il suo pensiero e lui tanto “democratico” a parole nei fatti dimostra di esserne un degno rappresentante, ma qui vorrei commentare la politica di Macchianera che permette a chi scrive di bloccare i commenti, che è una carognata verso i lettori di questo blog, loro possono scrivere tutte le cazzate che vogliono ma ai lettori gli è impedito di commentarli. In fonto quando anche da questo blog c’è chi se la prende contro l’assenza di contradittorio delle TV mediaset non si deovrebbe lamentare più di tanto visto l’esempio di come viene gestito il potere di dare o meno la parola a un livello cosi microscopico come avviene su questo blog.

Rispondi