2 Comments

  1. Ma che cattivi questi imprenditori eh, sempre a pensare ai soldi… Però l’alternativa c’è, diamine! Pensa che bello se fare l’imprenditore non fosse permesso: noi si lavorerebbe tutti per lo Stato, quasi un paradiso in terra dell’uguaglianza, vero?

    Ah, aspetta…. mi sembra che una cosa del genere l’abbiano provata da qualche parte. Ma non ti so dire cosa ne pensasse chi c’è capitato dentro, o come sia andato a finire quell’esperimento. L’ultima volta che ho controllato è stato 18 anni fa, nel 1989…

  2. Eh, no! Caro, Murmur, troppo facile.
    Ma che equazione è mai questa?
    Essere contrari agli scarsi controlli vuol dire essere comunisti? E allora la legge italiana è comunista.
    Si deve criticare chi mette il profitto davanti alla vita proprio in difesa della modernità perché il diritto degli uomini a lavorare in sicurezza è frutto della modernità. Che questa concessione sia arrivata dopo decenni di lotte sindacali a partire dall’Ottocento è vero ma ciò non toglie che sia stata una conquista per tutti.
    E quindi, caro mio, dovrebbero essere gli imprenditori a denunciare la scarsa sicurezza sul lavoro non a nasconderla. Perché, a parte tutto, quando muore un uomo sul lavoro non è esattamente buona pubblciità.
    Pace.

Rispondi