Proposte per un fine settimana senza Facci

aids.jpg

Le primule non son fiorite e le ciliege
non sono mature.

Moriremo tutti per colpa della
tropicalizzazione del clima ma non succederà in questo fine
settimana per il quale è previsto un clima nelle medie
stagionali.

I negozi questa domenica sono ancora
chiusi per cui nessuna corsa ai regali di Natale e nessuna corsa
neanche per le vie delle nostre città perché le
maratone, le mezze maratone e le maratoncine, ce le siamo già
corse tutte nei mesi scorsi. Via anche le bici acquistate per
partecipare con la famigliola alle domeniche ecologiche; per questo
fine settimana non sono previste simili iniziative per cui il pane
tocca andare a comparlo in SUV.

La stagione dei Pride Day mi pare poi
che per quest’anno si sia conclusa con la manifestazione delle donne
di sabato scorso a Roma. A meno che dopo la famiglia, i gay, le
prostitute, i pedofili, le donne, gli extracomunitari, i padani, i
siciliani, i gatti col pelo nero e via dicendo non vogliano sfilare
anche i tacchini. Ammesso che trovino ancora una lettera
dell’alfabeto libera per rappresentare il loro orgoglio aviario.

Mi pare che siamo a posto anche sul
fronte della richiesta di una maggior tutela per qualsiasi cosa e
l’opinione pubblica l’abbiamo sensibilizzata su talmente tanti
argomenti che ormai viviamo in una società con i nervi
scoperti.

Abbiamo protestato e contestato tutto e
la settimana successiva abbiamo firmato e votato nuovamente tutto.

Nel nostro piccolo infine abbiamo
santificato i nostri morti, abbiamo fatto il cambio degli armadi e
abbiamo chiamato il tecnico per la pulizia della caldaia che ci ha
dato appuntamento per luglio 2008. Qualcosa resta ancora da fare per
la linea ma a quella ormai ci si pensa dopo Natale che il tacchino se
non ha potuto manifestare è finito in forno.

Per questo, e prima che a qualcuno venga
dato per disperso nei magazzini Ikea dove solerti testimoni
dichiareranno esservi recati a comprare solo un introvabile pianale
di Billy, vi segnalo alcune iniziative per il fine settimana in
grado, spero, di accontentare tutti i gusti.

  1. Gazebo di Forza Italia nuovamente
    in tutte le piazze d’Italia. Questa volta, in un raro esempio di
    vera democrazia, si vota per scegliere il nome del prossimo
    cagnolino di Berlusconi.

  2. Gazebo in tutte le piazze
    d”Italia, ma dietro a quelle di Forza Italia, anche per sostenere
    la ricerca scientifica contro il morbo di Mastella. Acquistando la
    statuetta da presepe di un magistrato, si può contribuire a
    sconfiggere un male che uccide ogni anno la fiducia nella politica
    di milioni di italiani.

  3. Banchini invece all’addiaccio per
    firmare contro la droga. Ma quelli sono lì tutto il giorno da
    anni per cui non mettetevi fretta che a quelli per resistere tanto a
    lungo la droga non gli manca di certo.

  4. In occasione poi dell’uscita della
    seconda enciclica papale di Benedetto XVI, sono molte le parrocchie
    che organizzano incontri con i fedeli per spiegare la parola del
    Papa. Ma il pensiero di Ratzinger è presto detto “non c’è
    niente da capire, tutte le volte che voi umani avete provato a
    capire qualcosa avete sbagliato per cui da oggi nessuno capisce più
    niente. A parte me ovviamente”.Ah beh grazie, che nessuno capiva
    più niente lo avevamo capito tutti.

  5. Infine giornata internazionale per
    la lotto contro l’Aids. Una malattia simbolo della lotta contro la
    morale cattolica e le lobby farmaceutiche e molto in voga sul finir
    del secolo scorso ma caduta nel dimenticatoio quando, a seguito
    della scoperto che nei paesi civili colpiva anche gli
    eterosessuali, è stata privata del suo valore simbolico.

    In Africa continuano a creparci come
    se non più di dieci anni fa, ma adesso noi dobbiamo pensare
    alle sofferenze del popolo iraqueno.

    E mica possiamo fare tutto noi, no?

(Visited 13 times, 1 visits today)

15 Comments

  1. Grazie Viscontessa per questa sana dose di cinismo, mi mancava da tempo Lia Celi cui gli ormoni hanno tolto la vena. Comunque gli acquisti di Natale sono cominciati già da un pezzo per cui con tutto quello cui dobbiamo pensare fra parenti amici e vicini invidiosi non possiamo pensare alla solidarietà. Però ce ne ricorderemo la notte di natale quando i nostri figli oltre a pregare gesù bambino per i regali chiederanno anche come ogni anno “la pace nel modo” ma se non c’è riuscito lui duemila anni fa possiamo riuscirci noi?

  2. è la prima volta che scrivo qui. ma a me questo post piace tantissimo: disperante, ma reale. roba da espatriare.

  3. Grazie Viss dei bei suggerimenti.
    Io vado in montagna, e se il Facci passa di sotto, gli butto dall’alto un bel macigno da 5 tonnellate.

    Se piovesse, seguirei i tuoi consigli, e me ne andrei a bruciare 7 u 8 gazebo di FI (non senza prima mettere in salvo la foto del cane di Silvio).
    Non sono mica un animale privo di principi!

  4. parteciperò all'”E-124 Day”.Per evitare che il simpatico colorante cancerogeno sia nuovamente bandito e costretto a rientrare in gioco sotto falso nome(scherzo.Firmerò per un altro referendum contro il finanziamento pubblico ai partiti per il puro piacere di vedere inficiato il risultato grazie ai soliti artefizi malandrini)

  5. 1) A Milano i negozi del centro sono aperti anche la domenica

    2) Proprio questa domenica c’è una maratona cittadina

    3) Proprio oggi sono andato all’Ikea

    4) Per me è durissima fare un fine settimana senza Facci.

  6. Facci, resisti, prima o poi la gentil viss si stuferà di scrivere castronerie. Gli amici nemici

  7. La differenza?
    I post di viscontessa sembrano scritti da qualcuno che si crede abbastanza intelligente e smagata ed invece è solo fuffa.
    Quelli di Facci sembrano scritti da qualcuno che tutti credono solo fuffa ed invece è intelligente e smagato.
    Meglio di gran lunga un fine settimana con Facci che con viscontessa, la mortale noiosa.
    E io non sono Filippo Facci.

  8. Filippo, per questo è giunta l’ora che anche tu ti faccia un nick:-)
    (ne esistono in commercio di tutti i tipi, da quelli più durevoli e accessoriati, a quelli usa e getta da indossare per inviare un commento inutile e buttar via).

    Diamonds fammi sapere come vanno le cose con il colorante. La sua disavventura mi appassiona.

  9. purtroppo un piccolo contrattempo ha fatto si che non potessi presenziare alla manifestazione.All’alba di domenica stavo organizzandomi un “N2O Day”(N2O:altrimenti noto come gas esilarante.Facilmente reperibile nelle cisterne dei razzi diretti nello spazio,o con qualche difficoltà nelle confezioni di panna spray)e l’ho finita in cucina a ridere da solo col ricettario di suor germana a farmi il verso

  10. Calmo, calmmo, Pius.
    Certo che mi capita, ma mi piaceva talmnente tanto quella parola che sa di magico che speravo esistesse e fossi io ignorante.
    orevuàr

Rispondi