Quest’Isola non è un’albergo!

Cronaca molto poco seria della puntata dell’Isola dei Famosi andata in onda ieri, alla maniera del Macchianera di qualche tempo fa.

L'Isola dei Famosi - HondurasLa puntata più difficile per Simona Ventura in cinque edizioni di Isola dei Famosi inizia alle 21:04. Non c’è tempo per ciurlare nel manico, ecco, no?, cioè, dico!, quindi si parte in fretta e furia, con l’invito a rimanere incollati al teleschermo, perché nel corso delle tre ore di diretta si vedranno parecchie grosse novità. Alla fine, invece, c’era solo Maria Giovanna Maglie, e non era nemmeno la prima volta.

Quella in corso è un’annata costellata dall’abbandono dei concorrenti: dalla prima puntata ad oggi si sono ritirati senza passare dal televoto la casalinga Tiziana Decorato, il calciatore Francesco Coco, il divulgatore scientifico Alessandro Cecchi Paone, il cantante Ivan Cattaneo e la chiacchierata impiegata Karen Picozzi (la quale pare a molti la sosia sputata di Cristina Parodi, con un innesto di Varenne).

Nel tempo che Simona Ventura impiega a declamare i nomi di famosi e non famosi che hanno lasciato il reality, due cameraman e un autore si dimettono senza nemmeno aspettare il primo “crederci sempre, arrendersi mai!”.

Si è ancora in apertura quando l’opinionista Maria Giovanna Maglie si scaglia contro i naufraghi tornati in Italia, probabilmente perché è rimasta l’unica a continuare ad allargarsi in una trasmissione in cui tutti si ritirano.

In una puntata in cui niente sembra andare per il verso giusto si prevedono anche problemi con il satellite: il tempo in Honduras è inclemente. La vincitrice annunciata Manuela Villa deve essere addirittura trasportata dall’ultima spiaggia presso un rifugio di emergenza, a causa della minaccia di una tromba d’aria. Tanta paura, ma nessun danno: alla fine la tromba d’aria si ritira, pure lei.

A quaranta minuti dall’inizio della trasmissione il primo colpo di scena: i concorrenti ancora in gara scendono da nove a otto a mezzo, perché alla concorrente russa Victoria Petroff (che si era distinta per aver conteso il bel finanziere Vittorio De Franceschi a Karen Picozzi, la controfigura di Cristina Parodi) scoppia una tetta.
Lei, tra le lacrime, vorrebbe restare; la Ventura sentenzia che “l’importante è la salute”: finisce con gli autori che squalificano la metà avanzata.

A ridosso del primo stacco pubblitario la presentatrice invita a non cambiare canale, perché le soprese devono ancora iniziare: ci aspettano il risultato del televoto e le interviste a tre dei concorrenti che hanno abbandonato il gioco, tra cui quella a Karen Picozzi, per la quale l’abile truccatrice in studio ha scelto, a sorpresa, un maquillage stile “elegante mezzobusto femminile del Tg5.

Tornati in studio si apprende quanto accaduto durante la pausa: nel mentre andava in onda lo spot di un’auto hanno dato forfait un microfonista, due guidatori di motoscafo, il barracuda, l’uragano Melissa e il dottor House su Italia 1.

Karen Picozzi con Simona VenturaIl risultato del televoto della settimana viene dato quasi in sordina, dal momento che una sola delle due concorrenti è ancora in gioco. E’ a mani basse, infatti, che Miriana Trevisan batte l’avversaria Karen Picozzi, ex campionessa italiana di ginnastica artistica, uno sport che Cristina Parodi ha praticato e sempre ammirato.

Si va a nero per la seconda volta e va da sé che nel tempo che le telecamere impiegano a riaccendersi Antonio Marano ha abbandonato la poltrona di direttore di RaiDue, Giorgio Gori Magnolia, Sergio Marchionne la Fiat e il governo Prodi è andato in minoranza quattro volte.

La trasmissione riprende. Gli autori invitano Simona Ventura a ricordare che Enzo Biagi ci ha abbandonati in settimana; lei, seccata, chiede ad un responsabile della produzione: “Quindi che succede ora, sono rimasti in sette?”.

E’ finalmente il momento di Karen Picozzi: la verace napoletana che ha turbato i sonni del finanziere Vittorio (ma che è anche mamma di due figli, esattamente come Cristina Parodi) entra in studio in abito da sera nero, ma non fa in tempo ad accomodarsi che la Ventura le rinfaccia la tresca isolana e un amante scoperto da un giornale di gossip.

Rendendosi
conto di essere stata forse troppo dura, le annuncia che per farsi
perdonare ha una sorpresa in serbo per lei. A quel punto fa il suo
ingresso un signore che declama i seguenti incomprensibili versi: “Te
biti jedan kuc(ka! Vratiti za Mimun pa dopust ovdje vaš. Te nemoj
korist to. Umesto muškarac je voljan za dobiti to za mene onoliko oglas
JA tražen”
.
Le matte risate. Il serbo guadagna l’uscita e ci si prepara al vero colpo di scena della puntata: l’incontro tra Karen e l’incazzoso marito che per due mesi l’ha aspettata a casa.

Karen Picozzi con il maritoLui la sta attendendo dietro le quinte e, quando la vede, la bacia sulle guance. Karen
ha l’impressione si tratti di una reazione piuttosto fredda da parte
del marito: non sa che gli autori gli hanno chiesto di non fare
movimenti eccessivi con la testa, perché hanno impiegato un’ora a mezzo
a direzionarlo in modo di ricevere perfettamente il segnale del
satellite dall’Honduras.

La piacente impiegata (che sembra stata separata alla nascita da Cristina Parodi)
si rassicura nel vedere che il consorte si è presentato con un mazzo da
cento rose bianche tutte per lei ma – anche qui – non sa che le ha
prese a gambo lungo perché una volta a casa ha intenzione di
utilizzarla a mo’ di vaso. E le sorprese non sono finite: quello è solo
il primo mazzo; poi c’è quello che le farà a casa.

Karen (la trentenne di Nocera Inferiore che tanto ricorda nei tratti Cristina Parodi)
nel corso dell’intervista ha la voce quasi rotta dal pianto: si scusa
con la presentatrice e le confida che temeva la reazione da parte del
pubblico, al punto che prima di presentarsi in scena ha dovuto bere tre
bicchieri di vino. Simona Ventura la rassicura rivelando che a lei, prima di andare in onda, servono almeno tre Negroni. E non stava parlando di cocktail.

Nel frattempo gli autori fanno la folle scelta di passare in diretta la telefonata del presunto amante di Karen Picozzi (l’avvenente concorrente tanto conforme alle buone maniere e al galateo da ricordare quasi Cristina Parodi), ma la Ventura glissa e passa oltre, sostenendo che è in ritardo e non ha tempo di parlare con Sposini, altrimenti la sfumano.

A mezzanotte e cinque minuti, finalmente, la produzione decide di
mettere fine all’agonia del programma e dichiarare un vincitore. Viene
scelto l’Honduras, tutto intero, proprio in quanto nazione, con la
motivazione che è l’unica cosa rimasta lì dov’era.

Parte la sigla finale e resta incredibilmente insoluto l’interrogativo sulle ragioni che hanno portato Simona Ventura a provare un’immotivata antipatia a pelle nei confronti di Karen Picozzi.

(Visited 16 times, 1 visits today)

26 Comments

  1. E tutta questa merda non è fatta con i soldi degli sponsor o di berlusconi, ma è fatta con i soldi pubblici! Con i soldi del canone che siamo obbligati a pagare.

    Che vergogna!

  2. Se ti azzardi di nuovo a mettere vicine le parole “Cecchi Paone” e “divulgatore scientifico”, ti querelo a nome di Galileo.

  3. Io sinceramente, fino a qualche anno fa, non disprezzavo Cecchi Paone. Le trasmissioni sui dinosauri e anche prima non erano male.
    Adesso scusate, ma faccio veramente fatica ad ascoltarlo!

    E’ diventata una “Prima donna”, dall’uscita famosa ai telegatti, contro il grande fratello.

  4. Geniale! mi hai fatto quasi pentire di non aver visto la puntata e tutti gli altri 4 anni di “Isola dei Famosi”! complimenti :)

  5. Tanto di parlare di trash (ma adesso non è pagato da noi) ci metterei anche Amici di Maria de Filippi.
    All’inizio era un gran programma: ora non è altro che ragazzi che litigano tra loro, professori che litigano tra loro, pubblico che litiga e tutte le interazione possibili e immaginabili. Il tutto a scapito dello spettacolo che i ragazzi potrebbero offrire. Mah!!!

    p.s.: non parliamo di uomini e donne…

  6. La Maglie è fantastica e prima di commentare poco carinamente la sua silhouette, Neri farebbe bene a controllare il suo di girovita.

  7. Divertente, ho riso tanto nel box che sono arrivati i colleghi vicini a capire che stava succedendo.
    Alla fine pero’ un pensiero struggente e amaro mi ha colto: Ma tu, per scrivere ‘ste cose, guardi l’Isola per intero e … tutte le settimane?
    No? Vero?

  8. @leo: secondo me alla fine tutti guardiamo il trash. Per criticarlo, perchè segretamente ci piace, perchè non vediamo l’ora che nascano nuovi casini litigi o pianti… ma lo facciamo!

    Diciamo “per dovere di cronaca”?

  9. Bel resoconto, molto fedele alla realtà :-)
    Non avevo pensato alla somiglianza di Karen con la Parodi. Ora si spiegano molte cose… ;-)

  10. Hai dimenticato il sesto abbandono, quello di Victoria Petrof, oltre a dimostrare di voler riempire di caratteri la pagina web senza conoscere l’isola, mascherandola con battute alla buona.

  11. The Petunias: no, no, niente sassolini nelle scarpe. Quando ne ho avuti, in passato, l’ho detto, e non avrei problemi neanche in questo caso. // Leo: ti ringrazio ma, no, non la vedo tutte le settimane. Almeno ultimamente. Fino alla terza edizione, te lo confesso, sì. // Giovanna: hai ragione, i figli sono tre. Mi era persino venuto il dubbio e non ho voluto controllare per paura che mi saltasse la battuta. Avrei dovuto. // L: Non mi sembra di avere dimenticato l’abbandono di Victoria Petroff. Credo che l’espressione “la russa a cui è scoppiata una tetta” fosse sufficiente a richiamare il personaggio.

  12. il tuo post contiene comunque delle cose strane, spiegami il serbo entrato in scena quando c’era Karen, … quanti canali guardavi quella sera?

  13. Valentina, anche io vorrei conoscere il nome dei genitori di Cristina e Benedetta Parodi…… Il padre potrebbe vivere in Sardegna?

  14. Valentina, se hai notizie, contattami qua su questo sito non sulla e-mail visualizzabile

Rispondi