Se il calcio è malato, pure Catania non si sente bene. (lo speciale di Casablanca n° 5)


Clicca sull’immagine centrale per scaricare PDF speciale Catania e violenza stadio.
Clicca sulle altre 2 immagini  per ingrandirle

Esce Casablanca numero 5. La rivista diretta da Riccardo Orioles, è più bella e ricca di servizi ed inchieste che pria (passa da 36 a 52 pagine). Ma ieri la redazione ha realizzato anche un’edizione straordinaria sui fatti di Catania, la violenza allo stadio e l’uccisione dell’ispettore capo Filippo Raciti. E lo speciale di Casablanca è un contributo fuori dal coro: parla di Catania, del suo degrado e delle speranze che vogliono vivere, non più sopravvivere. Casablanca lo trovate in edicola, oppure richiedendolo a Grazia Rapisarda – Casablanca – via Caronda 412, 95128 Catania. Invece, lo speciale su Catania e la violenza allo stadio, bontà mia, lo potete scaricare in PDF.

(Visited 8 times, 1 visits today)

5 Comments

  1. Arresto e obbligo di doppia laurea quinquennale conseguita in corso (ma soprattutto in galera) a chiunque sfiori o bersagli un poliziotto o simile. Pena l’ergastolo.

  2. Mamma mia. Ma puo’ darsi che non riusciate a ragionare sul serio -no battutina da salotto, no cazzata, no la-prima-cosa-spacchiosa-che-mi-viene-in-mente ) neanche davanti a un morto ammazzato? Cazzo. Una cazzatacosì e’ specularmente identica a quella di schi scrive sui muri “evviva s’e’ vendicato Giuliani”. Provate a prendere un po’ sul serio gli esseri umani, o e’ troppo banale per voi?

  3. Dammi pure del tu. Un intervento molto stimolante, Orioles, non c’è che dire. Se prima di dirigere riviste ti dirigessi verso una lettura meno superficiale delle cose, forse potrebbe giovarsene anche la tua pubblicazione.

  4. sono contento che esista in questa città, che di merda non è, ma che qualcuno vuole che lo diventi, un giornale che cerchi di remare contro. Io facevo parte dell’erronio, anzi sono tra quelli che lo pensarono per primi, lo vollero e continuarono… è passato del tempo e le cose credo siano ulteriormente complicate. Scrivevo già anni fa sul tema della violenza-mafia-amministrazione comunale-informazione-curve ed estremismo, mi dispiace che si sia arrivati oggi a questo. Credo che sia la punta di un iceberg che nessuno ha voglia di vedere!!! Catania non si tocca, pena la morte!! Buon lavoro ho grande fiducia in voi!!

Rispondi