Sassi dalla Toscana

Villa Emilia - Donoratico (LI)Questo post si ripete, puntuale e identico, ogni anno. Il motivo è che ogni anno di questo periodo parto per le vacanze. Quest’anno non fa eccezione. E siccome sono uno cui Indiana Jones fa una pippa e per cui i viaggi di “Avventure nel mondo” hanno l’appeal di una scampagnata, torno nello stesso posto di sempre, in Toscana, a godermi il mare, il sole, il cibo, l’aria buona, e una delle più belle ed estese pinete d’Italia. Chi fosse curioso lo trova qui (per visualizzarlo sulle mappe di Google, quest’anno in alta definizione) o qui Clicca qui per aprire con Google Earth (per vederlo allo stesso modo, ma nella magnificenza di Google Earth).

Non c’è più invece – e purtroppo – la Locanda Menabuoi di Filippo Volpi, che ci ha regalato due anni di ottimi e ricercati piatti, prima di finire soffocata dalle pizzerie al trancio sull’Aurelia e dalle sagre paesane. Un epilogo che pare preso paro paro dal “Baci e abbracci” di Virzì, che peraltro è di casa in quei luoghi e, al momento, anche l’unico che li sa raccontare (li vedete ritratti anche nel film di Aldo, Giovanni e Giacomo “Tu la conosci Claudia?”, che non mi sento proprio di consigliarvi, malgrado vi prenda parte l’intoccabile e amata Paola Cortellesi).

Per il resto, tutto come al solito: una montagna di libri; snorkeling (se si può, ché quest’anno pare le meduse siano particoalrmente incattivite e prolifiche); fiorentine spesse minimo 8 centimetri alla griglia; e 60 giga di playlist dell’iPod da ascoltare sull’amaca, sotto i pini. Poca internet (a parte qualche post – scritto rigorosamente dal telefonino -, qualche sbirciata a MacchiaLight, perché in fondo Macchianera resta attivo ed aggiornato dagli altri autori). Magari pure un salto al Gambero Rosso di San Vincenzo o a “La Pineta” di Marina di Bibbona, se capita, ché è reato andare lì da tanti anni e non averci mai mangiato.


Tramonto da Villa Emilia /6

Tramonto su Villa Margherita

Tramonto da Villa Emilia /2

Villa Margherita al tramonto /2

Tramonto da Villa Emilia /4

Il Cantiere Navale

Per finire, un po’ di “varie ed eventuali” che avrebbero potuto diventare post se avessi avuto più tempo, se la salute fosse stata migliore, se.

  • Il gatto Will ha rischiato di diventare una star della televisione. Poi ho pensato: “Sì, vabbé, ma che gusto c’è? Non può nemmeno raccontarlo agli amici”.
  • Dio stramaledica il corrieri espresso. Specialmente quelli di tre lettere (lo so: ce ne sono due; beh, le lettere non sono né la U, né la P, né la S) che ti promettono la consegna del tuo nuovo telefono di sabato – e tu hai già venduto il vecchio su eBay -, ti dicono di richiamare alle 13:30 per avere nuove informazioni sulla consegna del pacco, e poi scopri che il sabato chiudono e smettono di fare consegne alle 13.
  • SabatoNotte tornerà a settembre, con qualche novità. Tipo: potrebbe chiamarsi VenerdìNotte, o GiovedìNotte. Ma torna. Il brutto di tutto questo è che bisognerà cambiare il logo. Il bello, che la cadenza settimanale verrà finalmente rispettata.
  • Un grazie a tutti i lettori prodighi di segnalazioni a proposito di radio locali che hanno più volte trasmesso il remix di Tiziano Ferro che plagia Kelly Osbourne che omaggia i Visage, nella versione originale che è apparsa qui su Macchianera.

Buone vacanze a tutti!

Ciao, sono Maurizio Crozza e voglio dirti una cosa… Ogni anno la Toscana è depredata della sua terra stessa. Ogni giorno un po’ di Toscana muore… Forse per gli incendi? No, no, no, no. Forse per i saccheggi? No, no, no, no. Forse perché… No, no, no, no. La Toscana muore perché ogni giorno qualcuno porta via un sasso. Se ognuno di noi portasse via un sasso, la Toscana si espanderebbe in tutto il mondo, e nessuno potrebbe riconoscere più la Toscana, che sarebbe ormai in tutto il mondo, quindi tutto il mondo si potrebbe chiamare Toscana. Quindi la Toscana non esisterebbe più. Non portare via un sasso dalla Toscana, perché altrimenti non sappiamo più dov’è la Toscana. Quest’anno la Toscana è 52 metri sotto il livello normale della sua Toscanità, perché i sassi sono stati portati in tutta fretta così, come se nulla fosse. Non portare via il sasso dalla Toscana. E’ una campagna per la Toscana in Italia.
(Maurizio Crozza, Elio e le Storie Tese“Shpalman”)


(Visited 93 times, 1 visits today)

15 Comments

  1. buone vacanze… anche se quest’anno non ci hai parlato della sottile gioia di leggersi tutte le mattine il “Tirreno”.
    Tra tutte le cose che farai, è quella che ti invidio di più!

  2. Intanto di corrieri con tre lettere io ne conosco almeno tre due senza vocali ed uno con e magari ce ne potrebbero essere degli altri.
    Poi come vacanza mi sembra che faccia il paio con le notti a parlare di CD ed MP3.
    Ma almeno un ruttino ogni tanto ti scappa così tanto per movimentare la serata?

  3. Bellissimo il TYTN ma l’uico che lo ha disponibile è Expansys…peccato però che poi il terminale non possa avalersi dei servizi update della Dangaard (http://www.pocketdevice.it/) perchè ufficialmente non ha licenza italiana.

    Tutti gli altri negozi sono in perenne attesa, l’ho ordinato ma ormai se ne riaprla a settembre!

    La Toscana è bellissima, non posso aggiungere altro perchè ci vivo e me la godo tutti i giorni. Ammazza che caldo però.

  4. Avremo quindi modo di verificare che, anche quest’anno, il sole tramonterà quotidianamente su Villa Margherita.
    Gaudio!
    :-)

  5. I passed by your blog aardley and I love your pics!!Didn’t you see my comment there?Anyway, I want to go back to Paris soon: always, after after a while that I’ve been there, I feel the physical need to go there again! I try to go at least once a year, it makes me feel good :-)

Rispondi