12 Comments

  1. Eh, sto D’Alema, sempre li a far guerre e a sparare bombe sul terzo mondo. Quando imparerà a sfasciare vetrine e dare fuoco alle macchine in nome della pace e della giustizia?

  2. Cari comunisti…x Natale ve ne tornate nelle fogne…e torniamo noi a governare!!!! la maggioranza dell’Italia è dalla nostra parte!
    Forza Fausto uccidi la mortadella ancora una volta!!!

  3. beh ora finiamola per favore: la sinistra non si vuole bene e questo si era capito, ma scegliere chi far sedere alla camera non dovrebbe essere un problema…in caso contrario mi viene già un gran magone…

  4. la sinistra non si vuole bene e questo si è capito, ma non facciamo anche di questa scelta un problema, altrimenti mi viene già il magone…

  5. Le poltrone più ambite sono quattro: Presidenza del Senato, della Camera, Ministero degli Interni e Parterre della finale di Germania 2006. E a Bertinotti non piace il calcio.

  6. …e al senato? mi sembra che qualcuno abbia proposto andreotti! E’ uno scherzo? E’ la contropartita per l’arresto di provenzano? Comunque sia, alla camera bertinotti ce lo vedo bene, d’alema non lo vedo bene da nessuna parte..

  7. “All’interno della burocrazia lo spiritualismo diventa crasso materialismo, il materialismo dell’ubbidienza passiva, della fede nell’autorità, del meccanismo di un’attività formale fissa, di principi, di idee, di tradizioni fisse. In quanto al burocrate preso singolarmente, lo scopo dello stato diventa il suo scopo privato, una caccia ai posti più alti, un far carriera”. (Karl Marx, “Critica della filosofia hegeliana del diritto”)

    “Rifiutiamo qualsiasi logica di scambio o di baratto, e per questo non abbiamo alcuna subordinata all’ipotesi di presidenza della Camera per Fausto Bertinotti”. (Franco Giordano, Rifondazione Comunista)

    Bandiera rossa la trionferà?

  8. Semplicemente geniale… ma una volta smesso di ridere è molto amaro constatare che non è solo satira ma la cruda realtà di questa “coalizione”.

  9. Semplicemente geniale… ma una volta smesso di ridere è molto amaro constatare che non è solo satira ma la cruda realtà di questa “coalizione”.

Rispondi