One station, two records

MacchiaRadio Speciale Elezioni - 10 aprile 2006C’è voluto il suo tempo per riprendersi da 12 ore e 24 minuti di diretta radiofonica.
E siccome immaginiamo che non esista sulla faccia della terra un solo pazzo capace di ascoltarsi 12 ore e 24 minuti di podcast (però c’è, nel caso), se vi fidate sulla parola vi possiamo assicurare due cose.

La prima è che grazie a Carletto Dawin, già autore di questo blog, e alla di lui talpa personale, Macchiaradio – che sia stato puro culo o meno – ha comunicato qualsiasi dato ufficiale con almeno un’ora di anticipo rispetto a qualsiasi altro mezzo di comunicazione – speciali televisivi compresi – e ha chiuso intorno alle tre di notte con il computo esatto dei seggi assegnati mediante le votazioni all’estero, che tutta la stampa è riuscita a dare solo la mattina successiva.

Secondo di poi, con le 12 ore e 24 minuti di parlato in diretta si è battuto il record di podcast italiano più lungo (il primato, dal 29 dicembre 2005, era di RadioNK, con 7 ore e 30 minuti; peraltro la stessa RadioNK sostiene che il suo fosse “il podcast più lungo del mondo”: pare non ci sia modo di verificare e, in ogni caso, qui ci si accontenta, per quel che vale, del primato italiano).

(Visited 3 times, 1 visits today)

8 Comments

  1. Se è possibile mi piacerebbe sapere come recuperare il blog del ragazzo che ha votato Berlusconi.
    Cmq sempre piacevole ascoltarvi!

  2. Uh, che bello! e quanti ascoltatori avete fatto?
    no,perché se non ce l’avessi detto tu, non ce ne saremmo mai accorti…
    comunque, forse eravate troppo impegnati, ma intorno alle 3 si sapeva come era finita. Del resto sul sito del viminale i risultati sono ancora definiti provvisori.
    Bravi, bravi, bravi :)

  3. Io, che ho ascoltato “solo” le prime 4 ore in diretta, ho ascoltato il resto in 3 tranche. E questa differita su circostanze ormai superate (digressioni a parte) è stata quantomeno surreale. Ma ormai l’ho fatto.
    G: i dati SONO provvisori, la Cassazione non si è ancora pronunciata (dovrebbe, entro il 28 aprile) e i dati forniti sono quelli del Viminale, raccolti ai seggi per darli in pasto al pubblico. Qualcuno sa qual’è il dato storico dello scarto tra le due versioni Cassazione- Viminale che non venga da Camillo o da IlGiornale?

  4. Scusate, ma non è la Cassazione che deve confermare i dati del Viminale.
    Sono io che fornisco dati. E tutti gli altri li pubblicano! E io ho dato i risultati ufficiali. Mica bruscolini.

  5. Come non ci sarà nessuno??? Io dopo essermi fatto quasi tutta la diretta (purtroppo son rientrato a casa solo alle quattro) fino alle tre passate sto riascoltando tutto il podcast. Sapendo il “futuro” certe constatazioni apodittiche di Bordone e la depressione crescente di Sasaki fanno sorridere se non addirittura sganasciare dalle risate.

  6. Anch’io l’ho ascoltato tutto, questo we in treno.

    Ho apprezzato particolarmente:
    – moru em pais tropical
    – consigli per l’espatrio in romania
    – la vostra freschezza alle tre di notte.

Rispondi