There’s something strange in the bathroom

Torino 2006Il mondo intero si ferma per le olimipiadi invernali a Torino (la NBC ha sospeso per due settimane la normale programmazione: mica per niente la tv della General Electric ha speso 2,2 miliardi di dollari per assicurarsi i diritti di tramissione fino al 2012) e noi non troviamo di meglio da fare che continuare a mandare in onda “Domenica In” e “Quelli che il calcio…“. Incredibile come si riesca ad essere provincia anche sotto i riflettori.

Nel frattempo, Torino (che è diventata “no fly zone” e sulla quale, per la durata di due settimane, vigilerà un aereo-radar Awacs della Nato) si fa l’agognata metropolitana, i viali riaprono e il traffico sparisce.
Ma siccome non è Firenze o Venezia, ci è rimasta un po’ così quando si è scoperta, una mattina, invasa da turisti e giornalisti (americani, in particolare: sempre la NBC ha spedito in Piemonte 2500 persone, tra giornalisti e tecnici; 100, per dire, solo per mantenere il sito web).

E così finisce che, oltre al curling, c’è da appassionarsi ad un nuovo sport: la lettura dei blog dei giornalisti statunitensi alle prese con le differenze culturali tra il loro e il nostro paese. Il “Tonight Show” di Jay Leno ha inviato a Torino, tra gli altri, lo stagista Ross, ed è uno spasso osservarlo fronteggiare un oggetto non identificato (e documentato con tanto di foto) nel bagno dell’albergo (ne parla disorientatoe anche un altro inviato del “Tonight Show“, Tom Green, in un video)…

This is in my hotel bathroom. I can’t figure out what it is. I don’t think it’s a bidet, because the water shoots down into the bowl. I honestly have no idea. It could be a weird urinal type thing. Or maybe it’s for washing cabbage? Or perhaps it really is a fancy, new fangled bidet. Any other suggestions?!?

…restare mortalmente schifato dal fatto il cliente di un ristorante possa scientemente ordinare una tartare…

Now, I know I’m in another country and they do things differently than where we live, but last night I saw something that I literally couldn’t stomach… literally. After I finished eating my pasta, I saw the waitress mixing together RAW ground beef with salt and pepper and olive oil. Then she brought it to a man sitting on the other side of the restaurant (it was a teeny tiny place) who took a piece of bread, scooped some RAW ground beef onto it, and PUT IT IN HIS MOUTH AND ATE IT… RAW. Seriously.

…stupirsi perché lo sciacquone della toilette è governato da una cordicella…

And, then, when I used the bathroom in the restaurant, I had to pull a cord from the ceiling to flush. I love it here. I totally flaked and didn’t bring my camera. My bad.

…constatare con meraviglia che no, in Italia non si guida tenendo la sinistra; che ci sono un sacco di cani, tutti inspiegabilmente molto vecchi; che la polizia non incute timore perché indossa buffi berretti…

They drive on the same of the street as we do, which I didn’t expect. But it turns out that most of Europe does (the UK is an exception).
There are dogs EVERYWHERE (which I love), but all the dogs seem to be about 100 years old.
The police wear the cutest little powder blue berets that don’t seem at all intimidating but rather like they’d be on your side even if you were breaking the law.

…restare sconcertato dal fatto che le edicole per la strada espongano giornali porno…

I almost couldn’t believe my eyes this morning. After waking up and grabbing a quick breakfast at the hotel, I ran across the street to catch a bus to the IBC. While I was waiting at the bus stop, I decided to browse a little stand full of books which was on the sidewalk right next to the bus stop. That’s when my mouth dropped open and I screamed, “Oh my God, that’s porn!” Right there in the middle of town, for everyone to see, was a stand full of every different kind of porn you could imagine. I couldn’t believe it!

…capire che per uno che viene da Hollywood la visita al Museo del Cinema non è propriamente una tappa obbligata…

So after watching them got old, I decided to take a cab to the Museum of Cinema, which is here in Torino. To be honest, it was kind of lame. But then I thought about it – I mean, I came from Hollywood all the way to Italy to see a museum about cinema?

…chiedersi il perché di tutte quelle bilance a pagamento per le strade…

About half way home, I noticed that there were scales (like, to weigh yourself) on almost every block. You can insert the Italian equivalent of a quarter and weigh yourself. WHY, OH WHY, WOULD ANYONE EVER WANT TO DO THAT?!?

…entrare in un bar per bere un drink e trovarlo vuoto…

There is nothing wrong with going to a bar by yourself, but going to a bar alone and being the ONLY person there is another story. Seriously, it was like me and the bartender and the sound of clinking dishes…

…o, ancora, affrontare faccia a faccia un mostro tra mito e leggenda: il bagno alla turca…

I have seen the myth in person, and lived to tell the tale. We’ve all heard about those weird European bathrooms – the ones without a toilet, but rather just a hole in the ground that you have to squat over (or stand above, depending on your gender and/or what “number” you’re going). When I opened the stall door, I flipped out. Here, right in front of me, was one of those mythical toilet-less toilets. It consists pretty much of simply a hole and a place to put each foot… That’s about it.
Now, I’m not saying one culture is getting it right and another isn’t, but I do have to wonder why they don’t have toilets. I mean, we’ve pretty much perfected the toilet by now, haven’t we? But, to each his own…
(Visited 11 times, 1 visits today)

46 Comments

  1. Ach ! Se avessi tempo da perdere e non dovessi lavorare anch’io passerei le giornate a leggere i blog dei giornalisti americani.
    Uff!

  2. Ach ! Se avessi tempo da perdere e non dovessi lavorare anch’io passerei le giornate a leggere i blog dei giornalisti americani.
    Uff!

  3. Link Olimpici

    C’è un buon livello di media coverage; tranne in patria, dove il sito internet del principale quotidiano sportivo, a cinque ore dalla Cerimonia d’Apertura dei Giochi, si apre con un’inutile notizia di calcio.
    Il sito ufficiale delle…

  4. Per sentirsi a suo agio il nostro amico può sempre andare a mangiare da Mac Donald’s, così il suo colesterolo tornerà ai valori anormali di sempre…

  5. In america tutto si ferma sulla NBC ma la abc e gli altri che fanno?
    da noi dedichiamogli pure rai 1 e poi dalle altre facciamo vedere dell’altro perchè alla fine le olimpiadi sono belle ma non tutti quegli sport mi interessano …
    ad esempio hai provato a vedere l’hokey femminile italia – canada? la partita era scontata i telecronisti persi nei loro inutili discorsi che non erano didattici ne gossippari.
    Forse dovremmo insegnare ai commentatori come si fa a tenere sveglia l’attenzione anche quando l’evento non è così eclatante.

  6. alcuni passaggi mi ricordano beppe grillo in “te la do io l’america”! A me ha divertito e non indispettito.

  7. Si nasce e si vive qualche anno in Italia, e ci si campa (piú o meno) bene. Poi si emigra ad Ovest (o in nord Europa) e ci si scopre ‘strani’. Questo é capitato a me, come a tanti altri.

    Ma non bisogna prendersela, é stupido fare gli offesi. Siamo un grande popolo, ma nella migliore delle ipotesi provinciali, con scarsissimo senso civico, qualche anno addietro nei servizi sociali, parecchi anni addietro nei servizi pubblici, inadeguati, disorganizzati, pasticcioni, superficiali, goderecci.
    Chi ci ama, ci accetta cosí. Qualcuno ci sfotte, pochi ci odiano.
    Ma vivere a Londra, Parigi o New York (tanto per citare gli stereotipi dell’Occidente) é tutta un’altra storia.
    Pazienza, accontentamose…

    PS Le bilance per strada ci sono anche qui, in…Asia centrale ;o)

  8. Ma di che diavolo si stupisce? E’ come andare a Londra e stupirsi davanti ad una comunissima cabina telefonica rossa. Quest’uomo è talmente stupido e ridicolo che mi ispira solo pena. Avrà una trentina d’anni, forse pure di più, e non ha mai visto un film straniero o sfogliato una rivista europea.

  9. ecchediamine, un po’ d’ironia! Chiunque vada all’estero si diverte a giocare con gli stereotipi e a fare il marziano su Venere, no? Alzi la mano chi a Londra non ha fatto battute fesse attraversando la strada o vedendo i colbacchi della guardia reale. Chi a New York non si è stupito per le porzioni pantagrueliche o a Berlino per i peli schiacciati sotto le calze di nylon delle signore in metrò…

  10. Io credo che in questo campo i peggiori siano i turisti italiani in comitiva. Sempre lì a fare battute ad alta voce sulle minime differenze tra quel paese straniero e l’Italia, con l’aria degli intelligenti simpaticoni in un paese di stupidi…

  11. @Withnail: oppure a chiedere un piatto di spaghetti in un ristorante di Samarcanda e lamentarsi che é scotta :o) (io presente)

  12. @Withnail: oppure a chiedere un piatto di spaghetti in un ristorante di Samarcanda e lamentarsi che é scotta :o) (io presente)

  13. La vignetta sul bagno alla turca mi veramente offeso! Non possiamo permettere che si scherzi su uno dei pilastri della nostra spiritualità!
    Occupiamo l’ambasciata americana.

  14. La vignetta sul bagno alla turca mi veramente offeso! Non possiamo permettere che si scherzi su uno dei pilastri della nostra spiritualità!
    Occupiamo l’ambasciata americana.

  15. Io a Los Angeles ho preso una multa alle 5.17 del mattino, per aver parcheggiato con il muso dell’auto opposto al senso di marcia.
    Era la seconda multa dopo aver parcheggiato in St.Monica Blv. durante la rush our, quindi siamo stati pure attenti, ma ci hanno fregato lo stesso.
    Poi scopri che parcheggiare con il muso rovescio vale un pò internazionalmente, ma dovevate vedere i musi sconvolti quando abbiamo detto ai nostri amici americani dell’infrazione. Se stupravamo una bambina era meno incredibile.
    Sono dei simpaticoni.

  16. “Chi a New York non si è stupito per le porzioni pantagrueliche ”
    Ecco…spieghiamolo ai neo ristoratori italiani pronti a spennare il cliente affamandolo…

  17. Relativivismo cosmico…
    Io di bagni alla turca ne’ ho trovati parecchi, nel caldissimo New Mexico o nel selvaggio montana. A essere sincera, i nostri almeno sono in uno stanzino appartato, negli USA non tutti fanno le pareti fino a terra… per cui nel momento in cui ti accucci per fare il tuo bisognino, praticamente, ti ritrovi con il sedere raso parete separatoria.
    …E questo non aiuta!

  18. My Italian Dudes – this American is one HUGE dumbass. This must be his first trip outside of the USA – he needs to get out more and stop his complaining. It’s that or we glue him to some ski’s and throw him down a Black Piste – now he can write about that!

    Word up to Italia!

  19. My Italian Dudes – this American is one HUGE dumbass. This must be his first trip outside of the USA – he needs to get out more and stop his complaining. It’s that or we glue him to some ski’s and throw him down a Black Piste – now he can write about that!

    Word up to Italia!

  20. Scusatemi, ma c’è una webtv che trasmette live su internet le olimpiadi?
    la cerco da due giorni ma non riesco a trovare niente.

    consigli?

  21. @Loadsapix: I don’t see the guy taking himself seriously! C’mon, he’s on Jay Leno’s payroll and taking the piss (excuse my French) is the agenda he’s been sent out with.
    Being touchy with such a smart-arse would sound inadequate (and I find him funny!) :o)

  22. WebTV: è Rai Click, ma solo in italia e solo con Windows e solo con Media Player e solo in diretta.

  23. A me sembrano testimonianze di ragazzini di 13anni, oppure di persone di un’ignoranza abissale, inspiegabile se si tratta davvero di inviati di un giornale.
    Voglio dire, non sapere che in tutta europa si guida a sinistra, che ci sono i bidet in italia, o altre minchiate come la corda del water. maddai.
    (E le riviste porno sono pubblicate in bella vista anche negli States per quel che so io).

  24. Ritratto di Signora – Torino (2° parte)

    Incomincio con una segnalazione : alcuni quotidiani statunitensi hanno aperto blog per i loro inviati in modo da consentire loro di riportare le loro impressioni al di fuori della rigidità della pagina stampata. Macchia Nera ha dedicato agli impatti co…

  25. a rischio di passare per l’italiano-medio che si offende.. ma la satira era sull’italia o su di lui.. no, perché a me questo tipo sembra un po’ pirla.. vabbè stupirsi per il carpaccio, ci sta.. e posso capire anche la reazione ai porno o alle bilance.. ma dài, il bar vuoto?? si stupisce, al punto di scriverci, per un bar vuoto? non sono mai stato in america, ma una buona parte di film d’azione hollywoodiani iniziano con un omicidio in un bar vuoto..

  26. Ritratto di Signora – Torino (2° parte)

    In questa seconda parte del dossier (vedi la prima) mi soffermerò sui giudizi della stampa extraeuropea. Incomincio con una segnalazione : alcuni quotidiani statunitensi hanno aperto blog per i loro inviati in modo da consentire loro di riportare le

  27. Ritratto di Signora – Torino (2° parte)

    Incomincio con una segnalazione : alcuni quotidiani statunitensi hanno aperto blog per i loro inviati in modo da consentire loro di riportare le loro impressioni al di fuori della rigidità della pagina stampata. Macchia Nera ha dedicato agli impatti co…

  28. Mmmm, mi pare che dai commenti molti non sanno cosa sia il Tonight Show di Jay Leno. Queste non sono i reportage di un giornalista sportivo della NBC, ma dell’inviato di una trasmissione comica (il Tonight Show appunto).
    Per intenderci, è un po’ come se la Giallappas mandasse un suo inviato.

    Per resto devo dire che i dubbi sulle bilancie per strada hanno sempre turbato anche me.

  29. Un’altra cosa piuttosto provinciale è affermare “gli americani fanno meglio di noi” senza sapere bene di cosa si sta parlando.
    La NBC avrà pure sospeso la programmazione normale, ma non certo per sostituirla con una copertura decente dell’evento olimpico. Tanto per dire: NON ha mandato in onda la diretta della cerimonia inaugurale né la diretta della Discesa Libera maschile, che è un po’ l’equivalente dei 100 metri delle olimpiadi estive(al punto che proprio Jay Leno ci ha fatto su la battutina: “La NBC ha messo in piedi un apparato tecnologico sofisticatissimo per queste olimpiadi. Certo, non abbastanza sofisticato da mandarci le immagini, ma quello sarà per un’altra volta).
    Per non parlare degli altri canali, per i quali l’olimpiade è proprio come se non ci fosse.

  30. Ritratto di Signora – Torino (2° parte)

    Incomincio con una segnalazione : alcuni quotidiani statunitensi hanno aperto blog per i loro inviati in modo da consentire loro di riportare le loro impressioni al di fuori della rigidità della pagina stampata. Macchia Nera ha dedicato agli impatti co…

  31. Blog a cinque stelle

    Stimolato dal podcast di Enrico, alcuni personalissimi link blog-related sulle olimpiadi invernali di Torino (roba che piace a me, ma sono benvenute segnalazioni): Blog excavat forum. Il tag “olimpiadi” di quasirete. Gutta excavat lapidem, e diventa bl…

  32. Blog a cinque stelle

    Stimolato dal podcast di Enrico, alcuni personalissimi link blog-related sulle olimpiadi invernali di Torino (roba che piace a me, ma sono benvenute segnalazioni): Blog excavat forum. Il tag “olimpiadi” di quasirete. Gutta excavat lapidem, e diventa bl…

  33. Blog a cinque stelle

    Stimolato dal podcast di Enrico, alcuni personalissimi link blog-related sulle olimpiadi invernali di Torino (roba che piace a me, ma sono benvenute segnalazioni): Blog excavat forum. Il tag “olimpiadi” di quasirete. Gutta excavat lapidem, e diventa bl…

  34. Letta oggi sullo Star Tribune (Minneapolis – USA):

    Il caffe che a Torino chiamano “americano” (traducibile in Cuppa Joe) sembra un caffe` che non ha passato il controllo di qualita`. Per non parlare del fatto che servono il cappuccino in tazze che sarebbero troppo piccole per la casa della barbie…

    Un`altra esperienza devastante e` prendere il taxi con altri italiani. Sembra che l`affollamento delle citta` abbia privato gli europei del loro spazio personale, ci si mette in coda stretti uno contro l`altro con una manciata di euro in mano…

    Una prece.

1 Trackback / Pingback

  1. Homepage

Rispondi