Box Folder mission #23

Sono l’agente speciale Box Folder, questo è il mio caso nr. 23. Forse non vi ricordate di me? Faccio lo spelling:box.jpg
F come Fondemol
O come Ondemol
L come Lendemol
D come Condemol
E come Ermenegildo Zegna
R come Rendemol

ctctc ctc ctctct ct ct ct ct (rumore di telescrivente: è quando appare il nome della località in cui si svolge la scena)
RIVAOMBROSA, ore 22:48
Sto indagando sulla produzione di documenti falsi atti a indurre all’entrata in guerra della provincia di Faenza contro l’Iran, documenti stampati su lardo, roba grossolana ma insidiosa. Concordo col vicedirettore Zpikko che non ha senso fare intervenire l’Intelligence. Mi mandarono uno della Buonsense. Quelli della Buonsense sono più caserecci, sono tipo degli zii. Si siedono e ti guardano paciosi.


Interroghiamo tutta la giunta comunale di Faenza e viene fuori questa storia della Pirofila di Gesù. Se era vera l’informazione, il presidente iraniano Ahmadinejad è in possesso della pentola con cui venne preparata l’Ultima Cena di Nostro Signore e la usa per sbeffeggiare tutto l’occidente cristiano: mettendosela in testa ai banchetti con i suoi ministri o facendoci dormire dentro il suo foxterrier AnimaMia. Si pensa subito di attivare tre nostri agenti sotto copertura e mandarli in Iraq come osservatori. I tre agenti sono: Gabriella Farinon, il diggei Mammato e Pee Wee Herman. Lo stato canaglia li accoglie con cortesia e lascia che ispezionino tutti i siti sospetti, tutte le cucine di ristoranti, tutti i viaggi promozionali in corriera coi pensionati, ma non trovano nessun Sacro Tegame. Ormai però la notizia è salita sull’ottovolante dei media e mette in moto furibonde polemiche e prese di posizione in difesa dei valori dell’Occidente.
ctctc ctc ctctct ct ct ct ct (di nuovo rumore di telescrivente: cambia il nome della località e Box Folder si trova improvvisamente altrove)
CENACOLO LEONARDESCO, MILANO ore 23:01
Uhm… Appunto. E trovarmi davanti a questo dipinto mi fa gioco, anzichenò. Si vede benissimo, in primo piano, la Sacra Pirofila. Proprio davanti a Ehy Giuda (“mangi come un maiale”. Parola del Signore). Ora il bureau dovrà mandarmi per forza al seguito di quei personaggi che stanno organizzando la Nuova Crociata contro il Medioriente, non fosse altro che per tenerli d’occhio. E’ una crociata tutta di giornalisti e conduttori televisivi, per questo l’hanno chiamata la Parola Crociata. Il raduno è previsto all’alba all’autogrill Cantagallo (Ferrara ha scelto il luogo, ci fanno un’ottima parmigiana). Mi metto in moto immediatamente. Al prossimo rapporto, chiudo.

(Visited 5 times, 1 visits today)

Commenta per primo

Rispondi