Peperosso Weekly

null

Dolceamara — No, lo zucchero no, ingrassa. Allora l’aspartame, usato ovunque, dagli yogurt alla Coca Cola Light. No, forse è cancerogeno. Possibile che non esista un dolcificante innocuo per la salute? Si, si chiama Stevia, ma qualcuno non lo vuole: è una pianta spontanea e non si può brevettare.
Minerale vs Potabile: la sfida continua — Parole d’ordine: Osmotizzatore e Brita.
Sostiene Raspelli — Slurp…come è magra e moderna la bresaola: la vogliono tutti! Per far fronte alle richieste, quella della Valtellina – un prodotto a denominazione di origine protetta, mica cotiche – si fa con la carne congelata di zebù, importata dal Brasile.
Mangiavamo patate fritte 1 — A chiedere patate fritte in un fast-food californiano, si viene sommersi di carta. Tovaglioli per non ungersi? No, avvertenze obbligatorie sui rischi dell’Acrylamide, un reagente chimico che si crea friggendo cibi che contengono amido, ad alte temperature. Sarebbe cancerogeno.
Mangiavamo patate fritte 2 — Mamma mamma… mi fai le patatine? No figliuola, se mangi patate fritte da bambina, poi, quando sei grande, aumenta il rischio di cancro al seno.
Non quelle dello scultore, sciocchini — E il prossimo anno tutti al Tomatina Festival, vicino Valencia, a tirarci le palle di pomodoro!
Per il direttore marketing del Tavernello — Invece di vantare il primato nella fascia dei tre euro, dovreste associarvi a Briatore: lui sì che fa dimenticare la sostanza. Prendi Diadema: la bottiglia di supertuscan con l’etichetta tempestata di Swarovsky: un successo!

(Visited 2 times, 1 visits today)

3 Comments

Rispondi