Morto un papa se ne fa’ natrio

Visto che i funerali del Papa sono ancora l’argomento du jour, copio e incollo quello che ho trovato poco fa nella casella di posta, ancora fresco come un ovetto di giornata. L’autore è Johnny Palomba (scorrete la pagina per trovare le sue inimitabili recinzioni). Per il massimo godimento, leggere imitando l’inflessione di un indigeno di Roma Sud.

chenfatti ancerto punto stavamio impiazza eancerto punto anno detto è morto erpapa allora tutti anno penzato senefanantro però no tutti chenfatti allora ancerto momento attutti inzieme ievvenuta come nidea come nacosa immente attutti inzieme contemporagnamente nunsefamio mancà gnente annamio tutti appiazza sampietro cottutta lafamiia chiipupi cornonno corguggino collozzio collamichi eallora ancerto punto sarà statio pure ervaticano ma era nacamboggia cheallora infatti cera na fila tipo cuella daaposta solo umpò piullunga mannò tantissimo chenfatti era tipo decuelle file che sefanno aeurodisni che ancerto punto ce stanno icartelli coscritto manca nora mancheno duore manca ungiorno manco se mori entri allora infatti ancerto punto che nun sevolemo fà mancà gnente sesò riuniti inuna stanzetta ersindaco umministro e du pizzardoni eanno fatto tuttompiano eanno detto mo cepenzamo noi asti dù pellegrini allora infatti manno mannato ummessaggino coscritto se vai aroma mettete la maiia de lana masoprattutto porta cottè armeno na sorella namica onacuggina bona che ste pellegrine che sò arivate nuncestanno acconvince allora poi infatti staveno tutti affà lafila peffanafoto chenfatti voi mette la foto derpapa vivo conafoto fattancasa derpapa morto dove sevede lacapoccia decuello davanti? chenfatti morto umpapa senefanantro ma ersindachio accapito male e ancerto punto addetto morto umpapa se ne fa un atrio e noi infatti cefamio lastazzione! eallora poi tutto ermonno stava là avvedè come eannata affinì tutti là agguardà nermentre che roma eddiventata napista demotociclismo e nermentre erpapa affatto sturtimo penziero tra sé e sé: ma io sostato umpapa caggirato ermonno soannatio naffrica namerica nastralia sostato erpapa caggirato ermonno cascalato emontagne io chessò stato erpapa coi scarponi mapposso morì colle defonzeca?

ammè manno detto che erprossimo papa è brasiliano così cuanno che more epellegrine sò umpò meiio. se chiamerà paulo roberto seconno.

doddiciapiledumileccincue

(con la collaborazione di Tonde e del Real Fettuccina F.c.)

(Visited 14 times, 1 visits today)

16 Comments

  1. “Erpapa affatto sturtimo penziero tra sé e sé: ma io sostato umpapa caggirato ermonno soannatio naffrica namerica nastralia sostato erpapa caggirato ermonno cascalato emontagne” .. Umpapa caggirato nparadiz ninfern’ npurgatuar io ervizto cuze uman e nun uman ntutto nniverz, nufaerrobot, erpuffi, erstregge, nroghi ntutto ederpiu’, nluna nmars nverne nplotone nuranu nmedun nansia, nquezt nquetl, erpapa carovvinat lacomunisma ercapitalizta ndenero nubanesser nassir erpapa ccaastudiat ufologai, demonologai, diavolai, satanai u serpentaj ndiritu inutnacijunal et eteologai umpapa quazi nre caaccunsacrat vescovaeprete uvolonta’, chea ucascat parterre umpapafelizze utrizt’ ma fermu’ alseggulo scorz, cuntra tuttaer progrezzo umen encluso eroggeti nmodifi’cut ercoppia uman enparticular ertrumb parturnar nendietra deanse kulo. Io che sostato umpapa defilm de telefilm erdenovvel erdebuziness, pardon guinezs.

  2. Dandyna non ce la fai perché la fonetica e l’ortografia sono importanti: “maja de lana” non “maiia”.

    Diceva Trilussa:
    “Credo in Dio Padre Onnipotente, Ma / – Ciai quarche dubbio? Tiettelo per te. / La Fede è bella senza li ‘chissà’, / senza li ‘come’ e senza li ‘perché'”.
    “Pe’ conto mio la favola più corta / è quella che se chiama Gioventù: / perché c’era una vorta / e adesso non c’è più. / E la più lunga? è quella de la Vita: / la sento raccontà da che sto ar monno, / e un giorno, forse, cascherò dar sonno / prima che sia finita”.
    “Nun èpossibbile ch’io possa / diventà come lui [il bove]: ma che me frega? / A me m’abbasta d’esse la più grossa / fra tutte le ranocchie de la Lega”.
    Quest’ultima si adatta meglio ad altri post.

  3. Abbasso erddubio chece rovvina ntutti quanti’ enreligiosi ernon. Si, una vortas c’era pure Babba Natali er Folletti esPiriktus emFantasmus ma sor venuti artiTempi, che cevvoi ffa ? Infatte’ ersaggio navut a dircosa’: OGGI CE SEMO, DOMANI PURO, E CHI CE VO’ MALE SAA PIJA ‘N DER CULO! (E NUN TE MERITI MANCO ‘A FINE DE ‘STA FRASE …). Chi vivra’ nse vedra’. E nun ce so puro le messe stagionni.

  4. Ma ha collaborato pure “Er Cipolla” (alias Enzo Salvi?). No perchè romano è romano, ma sembra un tossico..

  5. Massì, massì, indulgiamo pure con questa mentalità pecoreccia da curvasud. Anche perchè nella curvanord lo spettacolo è molto peggio.
    Ed ora che torna er Monnezza il quadro è completo.

Rispondi