For who has lost “Lost” (Per chi ha perso “Lost”)

Chi avesse colpevolmente perso la prima puntata di “Lost” può recuperare questa sera (lunedì): FOX la replica alle 22:45. Domani, (martedì) invece, la seconda puntata (o terza; pare che – al contrario di quanto è successo negli States – la puntata pilota, concepita per essere lunga il doppio, in Italia sia stata trasmessa esattamente così come era stata pensata: ovvero lunga il doppio), alle 21:00.

Poi ci sarebbero tanti discorsi da fare. Per dire: il doppiaggio. Il doppiaggio è di infima qualità e conferma come l’assunto “I doppiatori italiani sono i migliori del mondo” sia una puttanata pazzesca: a doppiare i film, nel mondo, ci siamo solo noi, gli spagnoli, i francesi e i tedeschi. Gli altri guardano tranquillamente le serie straniere in lingua originale (a chi va bene – in Svezia, ad esempio – esattamente come sono state trasmesse nel paese d’origine; a chi va male – in Polonia, per dire – accompagnate da un’unica voce che doppia sia le parti maschili che femminili).
Però uno dice: su, in fondo è la prima volta che una serie (fanno due, se ci mettiamo anche “Desperate Housevives”) viene trasmessa non dico in contemporanea, ma almeno nel corso della stessa stagione della messa in onda originale. Perché da noi la regola è rappresentata da RaiDue (penultima season di “E.R.” disponibile già da un anno, trasmessa monca e poi interrotta senza alcuna ragione apparente) e Canale 5 (“I Sopranos” acquistati, tenuti in magazzino per tre anni, mandati in onda d’estate a mezzanotte e mezza e poi interrotti).
Per questo uno dice: sarà stata la fretta, e com’è e come non è, ma un punticino di merito per la solerzia Fox se l’è guadagnato.

Tutti gli altri aspettino pure che “Lost” e “Desperate Housewives” vadano in onda su RaiDue, e che poi qualche funzionario di RaiDue (o Mediaset, fa lo stesso) si accorga che analizzando i personaggi il primo sfiori l’incesto, en passant, e il secondo già all’alba della sedicesima puntata superi a destra Cogne.

(Visited 6 times, 1 visits today)

12 Comments

  1. Non lo dovevi dire, adesso si scatenerà il Moige e non le vedremo più. E noi, non facoltosi privi di Sky, potremmo anche incazzarci. Quanto a trasmettere le stagioni “monche”, Italia 1 spaccava regolarmente a metà X-Files e Buffy, con pause di mesi fra un pezzo di stagione e l’altro. L’assenza di rispetto per le serie è proverbiale.

  2. Non ho sentito il doppiaggio di Lost (non ho Sky ma Emule assolve allo scopo, gratis), ma magari la scarsa qualità di quest’ultimo, rispetto ad altri di ottima qualità (vedi Csi), potrebbe essere dovuta proprio alla fretta di mandarlo onda. Forse.

  3. Veramente a me non piace nessun doppiaggio.

    Sorry Gabriele, ma io guardo CSI in originale e in contemporanea dopo averlo scoperto in Italia, quindi già doppiato, e da allora non riesco più a vederlo doppiato. Le voci dei doppiatori non sono così “fuori luogo” come per altre serie, questo è vero, ma si perdono troppe battute e sopratutto il doppiaggio rende i personaggi + “tranquilli” anzi direi democristiani.

    Ecco se volete un esempio di cosa sia lo sfregio del doppiaggio sulle serie tv (lasciamo perdere le stagioni date alla cazzo e interrotte e metà: vogliamo parlare anche di Friends? NO, lasciamo perdere, sarebbe un discorso troppo lungo) DOVETE vedere Gilmore Girls (dato in Italia con l’agghiacciante titolo di Una mamma per amica) in lingua originale e poi doppiato. Sarà che è una delle mie serie preferite in assoluto e quindi noto di più lo stacco tra originale e doppiato.
    Però anche mio marito, che conosce la serie ma non è un fan accanito come me è rimasto sconcertato.

    Sì Gianluca Neri, anche tu. Ascolta Lorelai (Lauren Graham) doppiata come se avesse 15 anni invece di 35 e fosse pure un po’ minorata.

    Eppoi Lost e Desperate Housewives post-doppiaggio (li seguo come te in tempo reale e lingua originale e il doppiaggio, per quanto non bellissimo, m’è sembrato quasi decente) ti sembreranno roba da actor studio. Garantito.

  4. Pedro, non hai del tutto torto.

    Sul tono dei personaggi di Csi hai ragione, ma mi pare un problema di tonalità vocali differenti, non di recitazione.

    Sul fatto che si perdano delle battute un po’ meno, chiaro che c’è un lavoro di adattamento ma è normale che ci sia purchè non si travisi il significato del dialogo, quello di cui possiamo ridere noi è diverso da quello di cui possono ridere degli americani.

    Chiaro che anche io preferirei vedere tutto non doppiato, ma non posso negare che non sempre capisco tutto quello che dicono, per cui ho bisogno spesso dei sottotitoli in lingua originale, per me sono necessari e ai sottotitoli preferisco un doppiaggio ben fatto.

    Le voci dei protagonisti, i dialoghi, sono fatti per essere ascoltati mentre si guardano le immagini: non per essere letti sullo schermo.

    Appena avrò imparato perfettamente l’inglese me ne potrò fregare e schierarmi contro ogni tipo di doppiaggio, che è anche molto più chic, indubbiamente:P

  5. VORREI SAPERE SE C’E’ UN CANALE DOVE DI REPLICANO LE PUNTATE DI DISPERATE HOUSEVIVES, PERCHE’ DOPO LA SECONDA PUNTATA ANDATA IN ONDA SU RAI DUE, NON HO POTUTO PIU’ VEDERLE E MI PIACEREBBE TANTO CONTINUARLE A VEDERE . SE C’E’ ANCHE UN CANALE NEL WEB DOVE RIVEDERLE (SEMPRE IN ITALIANO)NE SAREI FELICE. GRAZIE CAMILLA.

  6. VORREI SAPERE SE C’E’ UN CANALE DOVE DI REPLICANO LE PUNTATE DI DISPERATE HOUSEVIVES, PERCHE’ DOPO LA SECONDA PUNTATA ANDATA IN ONDA SU RAI DUE, NON HO POTUTO PIU’ VEDERLE E MI PIACEREBBE TANTO CONTINUARLE A VEDERE . SE C’E’ ANCHE UN CANALE NEL WEB DOVE RIVEDERLE (SEMPRE IN ITALIANO)NE SAREI FELICE. GRAZIE CAMILLA.

  7. VORREI SAPERE SE C’E’ UN CANALE DOVE DI REPLICANO LE PUNTATE DI DISPERATE HOUSEVIVES, PERCHE’ DOPO LA SECONDA PUNTATA ANDATA IN ONDA SU RAI DUE, NON HO POTUTO PIU’ VEDERLE E MI PIACEREBBE TANTO CONTINUARLE A VEDERE . SE C’E’ ANCHE UN CANALE NEL WEB DOVE RIVEDERLE (SEMPRE IN ITALIANO)NE SAREI FELICE. GRAZIE CAMILLA.

  8. VORREI SAPERE SE C’E’ UN CANALE DOVE DI REPLICANO LE PUNTATE DI DISPERATE HOUSEVIVES, PERCHE’ DOPO LA SECONDA PUNTATA ANDATA IN ONDA SU RAI DUE, NON HO POTUTO PIU’ VEDERLE E MI PIACEREBBE TANTO CONTINUARLE A VEDERE . SE C’E’ ANCHE UN CANALE NEL WEB DOVE RIVEDERLE (SEMPRE IN ITALIANO)NE SAREI FELICE. GRAZIE CAMILLA.

  9. VORREI SAPERE SE C’E’ UN CANALE DOVE DI REPLICANO LE PUNTATE DI DISPERATE HOUSEVIVES, PERCHE’ DOPO LA SECONDA PUNTATA ANDATA IN ONDA SU RAI DUE, NON HO POTUTO PIU’ VEDERLE E MI PIACEREBBE TANTO CONTINUARLE A VEDERE . SE C’E’ ANCHE UN CANALE NEL WEB DOVE RIVEDERLE (SEMPRE IN ITALIANO)NE SAREI FELICE. GRAZIE CAMILLA.

  10. VORREI SAPERE SE C’E’ UN CANALE DOVE DI REPLICANO LE PUNTATE DI DISPERATE HOUSEVIVES, PERCHE’ DOPO LA SECONDA PUNTATA ANDATA IN ONDA SU RAI DUE, NON HO POTUTO PIU’ VEDERLE E MI PIACEREBBE TANTO CONTINUARLE A VEDERE . SE C’E’ ANCHE UN CANALE NEL WEB DOVE RIVEDERLE (SEMPRE IN ITALIANO)NE SAREI FELICE. GRAZIE CAMILLA.

  11. Sono perfettamente d’accordo con voi sull’inutilità del doppiaggio: purtroppo però, e si sà, gli italiani sono molto pigri in tema di apprendimento delle lingue straniere ed obbligarli a seguire film non doppiati, magari fin da piccoli, sarebbe uno stimolo ideale…
    è pur vero però che sembra che se ne sia fatta un’arte – quella del doppiaggio – e non si schioderà a mio avviso.
    Vi invito però a guardarvi qualche film doppiato in francese: loro sono davvero penosi;
    inoltre ho in mente alcuni film ed alcuni attori a cui il doppiatore rende un vero miracolo: si veda Russel Crow che nell’arena del colosseo urla “fucking bastard!!!”…mi son piegata in due dal ridere…

Rispondi