SKY Italia: quando uno i pirati se li merita

Il vero pirata è solo SKY
Copia e incolla il link qui accanto.
I link dei siti aderenti saranno
riportati in questo post

SkyRicapitoliamo:

  • Sky Italia agisce in regime di assoluto monopolio.
  • Sky Italia sta imponendo a tutti i propri clienti decoder che solo lei è in grado di produrre.
  • Sky è fortemente sospettata dalla commissione europea di aver diffuso codici per la codifica pirata dei sistemi dei concorrenti, per poterli poi acquistare a prezzo stracciato.
  • Sky Italia, al momento della fusione di Tele+ e Stream dichiarò che il sistema di codifica “Seca 2” (acquistato in licenza dal concorrente Canal+) era inviolabile.
  • Il sistema di codifica “Seca 2” è stato inaspettatamente violato esattamente nel periodo in cui Sky Italia ha iniziato a manifestare l’intenzione di chiedere al Governo di potersi difendere dai pirati imponendo un unico decoder e un’unico sistema di crittografia: i propri.
  • In Italia, una legge (la Legge 78/1999, detta del “decoder unico”) garantisce al telespettatore il diritto di poter fruire dei servizi degli operatori satellitari utilizzando un decoder di proprio gradimento.
  • Una delibera attuativa (216/00/CONS) del Garante delle Comunicazioni prevede l’utilizzo dei decoder “Common Interface”.
  • I concorrenti Tele+ e Stream (che non agivano in regime di monopolio) furono sanzionati dal Garante delle Comunicazioni proprio in attuazione della delibera 216/00/CONS.
  • L’associazione di consumatori Audiconsum ha denunciato Sky sostenendo che “appare evidente che i ricevitori di SKY alla stato attuale non rispettano la legge del decoder unico”. Audiconsum sostiene anche che non esisterebbe alcun problema se Sky permettesse il commercio “Cam NDS” inseribili nei decoder “Common Interface”, e mostra uno dei suddetti moduli utilizzati da altri operatori europei.
  • L’impavido Garante delle Comunicazioni italiano (il cui parere non è vincolante in quanto non può in autonomia riscrivere o abrogare una legge) ha accettato le tesi di Sky Italia, dichiarando di non rilevare “violazioni delle normative antitrust ritenendo l’operazione in linea con «la prassi internazionale»”, e deciso che la “legge sul decoder unico” (29 marzo 1999, n. 78) e la Delibera n. 216/00/CONS (richiamata in causa anche dalla Commissione U.E.) siano da considerare non più attuali.
  • Il produttore di decoder Jeppsen ha fatto ricorso al Garante delle Comunicazioni
  • contro l’intenzione di Sky Italia di immettere in commercio un decoder “blindato” le cui specifiche non sono disponibili a nessun produttore esterno.

  • Il senatore Mauro Fabris dell’Udeur ha presentato un’interrogazione a risposta scritta sulla vicenda Sky Italia, chiedendo “se il Governo sia conoscenza del fatto che […] Sky Italia, imponendo agli utenti di rinunciare ad avvalersi di ricevitori common interface per la visione dei canali ricompresi nel bouquet della stessa offerta Sky, arreca un danno non solo ai consumatori ma anche a tutte quelle imprese che fino ad oggi hanno investito sulla produzione di ricevitori satellitari tecnologicamente più evoluti di quelli imposti agli utenti da Sky Italia.
  • Il deputato Marcello Meroi (Capogruppo di A.N. nella Commissione Trasporti Poste e Telecomunicazioni) ha presentato un’ulteriore interrogazione, dichiarando che “la motivazione che ufficiosamente sembra circolare e che giustificherebbe la riduzione dei canali in chiaro per limitare le potenziali ed illegali decriptazioni, non avrebbe alcuna giustificazione”.
  • I deputati dei D.S. Giorgio Panattoni e Giuseppe Giulietti hanno annunciato un’interrogazione al Ministro delle Comunicazioni riguardo a quello che ritengono “un trucco che viola la legge: non abbiamo una legge sul decoder unico? E se così è, perché il nuovo decoder che SKY sta installando presso i propri abbonati ritenendolo sicuro contro le azioni di pirataggio consente la facile ricezione dei canali Sky ma limita e rende complicata la ricezione degli altri canali? Non si limita così la libertà d’informazione? Vogliamo costringere tutti i cittadini a usare due decoder?”. Secondo i due diessini quanto sta avvenendo è “Un attentato alle libertà dei cittadini […] in palese contraddizione […] con una legge dello Stato, che di fatto viene disattesa e cancellata”.
  • Nel frattempo Sky Italia sta inviando il decoder o la nuova tessera a tutti i propri clienti, compresi quelli che non hanno richiesto il passaggio alla nuova tecnologia.
  • I clienti di Sky Italia che avevano acquistato un regolare decoder di proprio gradimento (il cui utilizzo era garantito da una legge dello Stato), molto più costoso e tecnicamente avanzato di quello imposto da Sky possono solo scegliere tra buttarlo o farlo automaticamente e forzatamente aggiornare alla diversa tecnologia, compromettendo, tra l’altro, la velocità del decoder in generale e soprattutto nel cambio tra un canale e l’altro.
  • Il nuovo decoder imposto da Sky Italia permette di sintonizzare solo 20 canali internazionali in chiaro ed esterni ai pacchetti venduti da Sky. Sky Italia ha dichiarato che un futuro aggiornamento alzerà a 300 il numero di canali internazionali in chiaro. Tali canali saranno sintonizzati sul decoder a partire dalla posizione numero 1000. Il software che gestisce il decoder permette di selezionare tramite telecomando solo i canali fino al numero 999.
  • Con l’inizio del campionato di calcio, magicamente, la cosiddetta “insicura” codifica Seca2 di Sky è stata rafforzata modificando un semplice codice, e da allora nessun pirata è più riuscito a vedere a sbafo il segnale di Sky Italia.

Le precedenti puntate qui, qui, qui e qui.


Nel frattempo a casa del sottoscritto succede che mentre l’esigente minorenne ospitata in casa sta guardando “Lizzie McGuire” sul Disney Channel, “puf!”, scompaiano d’improvviso dal decoder Seca tutti i canali trasmessi da Sky, senza che siano stati ricevuti il nuovo decoder o la nuova tessera.
Sky sostiene che si è trattato dell’“errore di un operatore”, il quale ha disattivato la vecchia carta Seca prima ancora di aver spedito la nuva card NDS. Nel frattempo, l’abbonamento viene regolarmente pagato, anche per i giorni (e ormai sono tre) in cui non è stata possibile la visione.
A qualsiasi protesta, Sky risponde di “inviare un fax”: non esiste un ufficio reclami da poter contattare direttamente. Naturalmente, tutte le chiamate al servizio clienti di Sky (numero 199 100 400), originate da un disservizio causato da Sky stessa, sono a pagamento, e si paga sia in attesa della risposta dell’operatore, sia mentre si scelgono le inutili opzioni elencate da una voce registrata: dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 18,30, e sabato, dalle 8 alle 13, il costo è di 11,88 centesimi di euro al minuto + Iva, negli altri orari e giorni il costo è 4,65 centesimi di euro al minuto + Iva.
Gli operatori, naturalmente, ti fanno attendere in linea, chiedono “a chi di dovere”, bluffano, ti dicono che stanno “inviando l’impulso” per riattivare momentaneamente la vecchia tessera, di posizionare il decoder su canale Fox e di richiamare nel caso in cui entro due ore le immagini non siano riapparse. Sky stessa, invece, sostiene che “non è più possibile riattivare la vecchia tessera”. Si chiama truffa: alla fine, hai chiamato otto volte, ottenendo otto risposte diverse, otto rassicurazioni diverse, otto metodi diversi (che – verificherai in seguito – non funzioneranno) per riattivare il segnale. “Attenda che arrivi la nuova tessera: gliela stiamo spedendo in questo momento”. “Scusi, ma io sto pagando e non vedo niente”. “Mandi un fax e si lamenti”.


Cliccando qui trovate il testo da copiare e incollare, e inviare come raccomandata A/R (anticipata via e-mail agli indirizzi info@agcom.it e info@skytv.it, zona@skytv.it, abbonati.online@skytv.it) all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e a Sky Italia per protestare contro l’abuso nei confronti degli utenti. Inviatelo, stampatelo, copiatelo nelle e-mail da spedire ai vostri amici. Fatelo girare, insomma.

(Visited 138 times, 1 visits today)

48 Comments

  1. Io, magari, per quello che serve, vi esterno tutta la mia simpatia. Giusto protestare quando si subisce un sopruso o una truffa.
    Mi permetto, però, un piccolo appunto: ma quando avete dato i soldi a Murdoch, che cosa pensavate? Che cosa vi ha spinto a pagare per ottenere cose che abbiamo sempre avuto aggratise (o al costo del canone, che tanto dobbiamo pagare lo stesso)?
    Boicottaggio. E’ sempre la migliore soluzione, perchè quando uno si fa allettare dalle logiche commerciali, finisce sempre per esserne vittima.
    Tu non dare soldi, sky chiudere. E tu (se proprio ci tieni) vedere stesse cose gratis su altre reti.

  2. Slow, applicando la titolazione preventiva sperimentata con successo su queste pagine nei confronti dei titoli di feltri, adesso mi aspetto che Gianluca ti risponda qualcosa tipo “peggio di chi dice di non guardare la TV, c’è solo chi dice di non farlo perché intende boicottare merdoch o il berlusca” :)

  3. OT: ma cosa succede il 28 ottobre o giù di lì (vedi contdown a dx) ??? “organi umani” in commercio? tirano fuori bin laden ? o cosa?

  4. tanto tra un po il berluscaz ci gira tutto sul ditale terrestre
    cosi saremmo liberi di scegliere tra un monopolista o l’altro…
    …consigli per gli acquisti!

  5. D’accordissimo con Slowhand, non bisogna essere complici, punto e basta.
    Chi ha sottoscritto il contratto con Sky sapeva benissimo che si trattava di monopolista e sapeva gà quali sono i metodi usati dai monopolisti. Piangere lacrime di coccodrillo dopo è abbastanza inutile, anche perchè queste forme di protesta non sortiranno effetto alcuno.
    Sky infatti se ne può trabquillamente infischiare dei bannerini col teschio e delle lettere di protesta. I banner non vengono iscritti in bilancio, gli abbonamenti sì’.

  6. C’è un mio collega che si è visto addebitare sul conto il canone, nonostante avesse inviato la lettera di cessazione e non nonostante non vedesse più Sky. Ha fatto 15 telefonate incazzate con la banca che riversava la colpa su Sky e con loro non si riusciva a parlare. Solo quando ha inviato il fax per chiudere il conto in banca, gli hanno stornato l’addebito. Robe da matti.

  7. “Complici” un beato cazzo. Esistono leggi apposite per fare in modo che non si creino monopolisti.

    “Complici” sono, semmai, quelli che tacciono e, peggio ancora, quelli che sostengono: “è un monopolista, è normale, cosa vi aspettavate?” e, alla fine, rendono normale, accettabile, ciò che normale e accettabile non è.

  8. Protesta sacrosanta: personalmente l’accompagnerei alla disdetta del pacchetto SKY. In attesa di tempi migliori fai scorta di DVD per la minorenne (almeno eviti il rischio Pietro Maso).
    Sai come sarebbero più collaborativi se si ripetesse una cosa simile al Boicottaggio degli autobus da parte della popolazione di colore di Montgomery nel ’55? Fantascienza? Probabilmente, ma è sempre bello sognare.

  9. MI rifiuterò di pagare qualsiasi altro canone che non sia quello della RAI…. lo schifo per queste faccende si è già da tempo impossessato di me…. certo che è una bella lotta …murdok, la rai o berluscaz…. vince l’ultimo con punteggio 1 a 2

  10. Non si può dire “perchè continui a pagarli”.
    Il discorso è un altro.
    Mi offrono un servizio (offerta obbligata, visto che è in regime di monopolio), io pago, e in cambio non solo ho dei disservizi, ma anche dei danni (cambio decoder etc).

  11. La riattivazione impossibile della carta SECA è una balla. A me è arrivato il decoder nuovo rotto, semplicemente non funzionava. L’ho lasciato su FOX 24 ore prima di chiamare il servizio clienti ed abbiamo scoperto che non leggeva la card.. Quando ho fatto notare che non potevo portare il decoder all’assistenza prima di una settimana, hanno riattivato la carta SECA (un paio d’ore di attesa)…

  12. L’immagine non si vedeva a causa di alcune restrizioni su Macchianera implementare perché siti che non chiedono il permesso rubino la banda (e quando accade per i video, ad esempio, è un problema). Ora il codice è cambiato e l’immagine dovrebbe vedersi regolarmente.

  13. Pagare il canone rai, cosa che, purtroppo, visto la spazzatura che mandano in onda (a parte blob, ballarò e report, il tg3 ed il tg regionale), è una cosa che faccio regolarmente da 3 anni.
    Ma mi sono informato per disdirlo e credo che lo farò.
    Figuriamoci dare i soldi ad un magnate monopolista come Murdoch.
    Per me puo morire di fame…

  14. Tutto a posto.
    Come la migliore delle Madonne d’annata la gif è apparsa.
    E ha anche portato in dono un post.
    Miracoli virtuali.

  15. piu’ commenti qua che al post di brontolo. bronto, sei avvisato, anzi, nominato. nzomma, dei diesse non frega molto, dateci i circenses, pure senza panem.
    ops, di nuovo otti’?

  16. hai tutta la mia solidarietà e comprensione.
    anch’io sono abbonato a SKY (lo ero già a TelePiù) e devo dire che sono davvero ridicoli e non tanto nell’offerta di programmi (i film sono così così, lo sport è discreto e i cartoni animati strepitosi – io di minorenni in casa ne ho due…) ma nella relazione con il cliente. d’accordo il monopolio, ma poi se tratti male i tuoi clienti va a finire che disdicono l’abbonamento.
    io ho avuto un problema: ho smarrito (da fesso, lo ammetto) la card SECA, ho cominciato a chiamare il 199 e ho ottenuto 5 risposte diverse (da “non c’è problema le mandiamo domani il nuovo decoder e la carta NDS” a “vada subito in prefettura a fare la denuncia”), poi alla fine con un fax un po’ peso sono riuscito ad ottenere una nuova carta SECA (e ovviamente qualche mentecatto del 199 mi aveva detto “le carte SECA non le mandiamo perchè non esistono più”…)
    quasi quasi compro un dreambox…

  17. Gianluca, niente bannerini sul mio blog. Ma contribuisco rilanciando il post. Anche perchè era disponibile un titolo appetitosissimo, quasi non ci credevo che non l’avessi già usato :)

  18. Non ho mai usato Sky, ma sono virtualmente solidale nella protesta.
    Comunque nel frattempo io bloccherei l’addebito delle loro bollette. Con i soldi che risparmi ci porti la bimba al cinema.

  19. Solidale con te.

    Ma io non ho Sky e non ci penso. E ai miei (spero) futuri figli, televisione ridotta all’osso.
    Boicottaggio boicottaggio boicottaggio.
    Chiedi i danni, no?

  20. Messo. Per aderire è bastato il primo punto, il resto vien da sé.
    Poi, però, è anche vero che se il sistema parte con un duopolio (tele+ e Stream), il rischio che la storia finisca sempre più o meno così è altissimo già in partenza.

  21. Gianluca, a proposito. Mi puoi raccontare meglio del tuo fantasmagorico Linux Box che ti fa vedere HBO e la TV svizzera?
    Da queste parti siamo molto interessati!

  22. Ogni tanto la RAI mi manda il bolletino per il canone dicendo che sanno che io possiedo un televisore, non ho mai pagato in vita mia. All’inizio guardavo Tele+ con un tesser pirata perchè tanto lo avevo capito subito che era mossa per far installare a più gente possibile la parabola. Da quando non è più possibile mi guardo i canali in chiaro e vivo bene lo stesso (tra l’altro ormai è più il tempo che passo su internet che alla TV)

  23. Mi associo a Slowhand. Su queste cose (che puzzano di marcio ab ovo) applichiamo un sano boicottaggio preventivo! Ci accorgiamo sempre troppo tardi che è finita la carta igienica.

  24. Gianluca, massima solidarietà. Anche noi abbiamo SKY. Io trovo che sia di qualità decisamente inferiore (nonostante l’aggiunta di nuovi canali al pacchetto base) rispetto al vecchio Tele+, soprattutto per il Cinema. Ma quello che in effetti è peggio di tutti è l’inesistente servizio clienti. Ribadisco la richesta del mio gentile consorte in merito al Linux Box. Ché se pago voglio almeno una cosa decisamente migliore, non solo meno squallida della Rai!

  25. Credo che la migliore campagna sia disdire il contratto, se lo hai sottoscritto. E se non lo si è sottoscritto, meglio non farlo mai. Io ho aderito da sempre a quest’ultima.

  26. E pensare che io ai tempi inviai disdetta a TELE+ perché sulla rete di cinema avevano iniziato a trasmettere anche sport.. pensavo che si fosse superato ogni limite. Mi sbagliavo.

  27. E’ giusto quello che state dicendo, almeno in parte.
    Sky è l’unico vero pirata, ma in realtà esistono anche quelli che riescono a decriptare il loro segnale, e se ci riescono loro..
    Vi mando di seguito un articolo che parlo di uno di loro
    Sembrava un ragazzo come tanti con una sola grande passione, quella per il computer. Una passione che era riuscito a trasformare in un business. Peccato però che si trattasse di un business illegale. L.C. 29 anni è un pirata informatico, di quelli che col mouse e la tastiera riescono a fare di tutto. Un incrocio tra un hacker e un genio. La sua specialità “smart card” per la televisione digitale. Una “pay per view” senza pay, cioè senza pagare. Sì perchè il 29enne di San Leo riusciva a clonare le carte Sky (e non solo) scaricando da Internet codici e software utilizzando files specifici, gap e blochers. A beccare il pirata che forniva carte clonate a mezzo Montefeltro, però, ci hanno pensato i carabinieri di San Leo ai quali sono bastate le “voci” che giravano in paese per far scattare le indagini. Quello dei militari è stato un lavoro di inteligence che li ha portati dopo settimane di indagini a bussare alla porta del 29enne con un mandato di perquisizione. Ed è stato così che i carabinieri si sono trovati davanti a un laboratorio ad alta tecnologia (il gap sequestrato è il primo strumento così avanzato trovato nelle Marche). La stessa federazione antipirateria di Milano ha confermato che in Italia solo in pochissimi sono riusciti finora a clonare le carte Sky visto che sono dotate di una codifica difficile da violare. E tra questi c’è il nostro “genio” del Montefeltro nei confronti del quale è scattata una denuncia per violazione alla legge sul diritto d’autore. I suoi “strumenti del mestiere”, invece, sono stati posti sotto sequestro e messi a disposizione degli esperti nominati dall’autorità giudiziaria pesarese. Ancora da verificare il suo giro d’affari, eventuali collegamenti con altri pirati della rete e l’identità dei clienti. Questi ultimi portavano una scheda Sky acquistata regolarmente per poi riottenerla ampliata nella ricezione dei canali. Partite di calcio, Formula 1, film 24 ore su 24 senza pagare niente e comodamente seduti nella poltrona di casa. Naturalmente tutto in dolby sourround.

  28. Vi voglio mettere in guardia dalle grinfie di Sky…una volta che vi piglia non vi molla più!
    Premessa:Sono un ex abbonato telepiù,non ho mai firmato un contratto sky (ho però pagato le loro fatture).Il primo settembre ho telefonato per disdire l’abbonamento con sky e l’operatore mi ha detto la famosa regola dei 60gg(altrimenti il contratto si rinnova automaticamente ogni anno).Loro asseriscono che la data di scadenza del mio contratto fosse proprio il primo settembre…quindi nisba.Da quel che ricordo però il contratto con t+ lo avevo firmato a dicembre…non è che loro calcolano la loro ”venuta” come l’inizio del mio contratto?!
    Lo so che pagando fattura si accetta il contratto…ma non dovrebbe ancora valere la scadenza del primo?(che non avevo mica disdetto).
    Mi sono detto be’ allora diminuisco il pacchetto…nisba…valgono sempre 60gg(+1 anno).Il paradosso è che se tu vuoi attivare un nuovo pacchetto ti ci vogliono solo 5 secondi…hai sbagliato? torna pure tra un anno!(ed intanto paga!)
    Abbonarsi a sky è più vincolante di un matrimonio…!
    Nel momento in cui firmi o paghi ti impegni per un anno intero senza possibilità di fuga.
    Come se non bastasse,il contratto è sempre ben nascosto! (provate a cercarlo sul sito di Sky!alla fine forse lo troverete se avete buon occhio).
    Ora mi chiedo…quandè che un contratto diventa per lo meno iniquo?
    Ai nuovi abbonati mi permetto di suggerire:
    Nel momento in cui firmate inviate già la disdetta del contratto.Poi se siete soddisfatti tra un anno vi riabbonerete,e molto probabilmente a condizioni più favorevoli.(Nei prossimi mesi fateci caso,per i nuovi abbonati ci sono sempre offerte e pacchetti più convenienti rispetto a chi è già abbonato.)
    Saluti e buona visione.

  29. Io ritengo che ognuno ha diritto di scelta. Se si sceglie di vedere sky (cosa ammissibilissima) si sceglie e si firma un contratto. Da questo alla dittatura ce ne passa. Quando AVETE votato il berlusca avete votato anche per la tirannia? Eppure ora c’è.
    Saluti.

  30. Mali estremi
    Estremi Rimedi

    Dato disdetta
    senza piu’ nulla a pretendere….

    L’unico potere che ho
    sono i miei pochissimi soldi (tutti li vogliono)

    Ciao

  31. Io vado contro corrente… sempre trovato bene con T+ e idem con SKY, sarà forse che non mi pongo tanti problemi.. che il decoder sia mio o loro, che abbia o non abbia espansioni o uscite, che ci siano altri oltre a SKY o meno per me fa niente.. pago (il giusto tutto sommato),vedo e registro.. inoltre ho sempre delle belle anteprime.. meglio che con la RAI che pago e non vedo una cippa!
    Accontentiamoci su.. se ci si accontenta della RAI perchè non di SKY che è anni luce meglio?

  32. SKY ti sorprende sempre

    A giugno 2004 ho sottoscritto due contratti con SKY Italia e sono riuscito ad avere problemi con tre contratti! Il primo abbonamento in SECA visto che avevo un decoder Nokia 9701, il secondo in NDS con ricevitore fornito da SKY. La differenza tra decoder

  33. hanno estorto 150 euro a centinaia di migliaia di ex abbonati,pepetrando una truffa colossale, ed il bello e’ che c’e’ ancora gente che fa finta di non accorgersi dei loro sistemi delinquenziali…. svegliatevi, senno facciamo la fine di matrix……

  34. Sono un ex utente sky, dopo regolare disdetta, e dopo essere stato chiamato ogni giorno più volte al giorno mi hanno addebbitato su c/c la penale per mancata restituzione del decoder entro i tempo previsti (30gg).
    Si sono presi 91€ dal mio c/c, e la mia banca ha autorizzato il pagamento!!!!
    Sono incazzato nero, non solo il decoder fa schifo, non solo non lo volevo, non solo ha funzionato per la metà del tempo, ma poi, forzano una restituzione in tempi stretti in modo da farti pagare pure la penale, e la banca l’ha pagata! VOGLIO ESSERE RISARCITO, o dalla banca o da sky, non esiste quella penale, anche perchè durante le loro comunicazioni cartacee io ero all’estero, e mi sono reso conto della cosa solo a giochi già fatti.
    Ma che cavolo me ne faccio di quel decoder? Lo tirerei dietro la testa di Rupert Mardock!

    Consigli? Suggerimeni? Sarei grati a chi potesse aiutarmi a non darla vinta a questi skyfosi!

    Grazie, e buona vita a tutti

  35. I’ll right away seize your rss as I can’t find your e-mail subscription link or e-newsletter service. Do you have any? Please permit me recognise in order that I could subscribe. Thanks.

1 Trackback / Pingback

  1. movie free

Rispondi