Non aprite quel vasetto

ActimelIl bacillo L. casei Imunitass®Uno si chiede: è davvero così rassicurante svegliarsi la mattina, scoprire che hai sposato uno con la faccia di Marty Feldman e si diverte a terrorizzare i tuoi bambini sostenendo che lo yogurt che si apprestano a mangiare è pieno di bacilli L. casei Imunitass®” (quelli che stanno facendo “cheese” nella foto a destra) che resistono al passaggio del tratto digestivo restando vivi nel loro stomaco?

(Visited 2 times, 1 visits today)

9 Comments

  1. Mancherebbe la bimba che chiede al papà cosa sarebbero i L.casei Imunitass e lui che gli risponde “praticamente dei piccoli vermetti”.
    A proposito, chissà come mai, rispetto alla prima versione dello spot è sparito il fatto che egli sia un dottore…

  2. Mah, fa il paio con le due amiche:
    “Ultimamente il mio intestino non faceva il suo dovere.”
    “Ah!…”

    Che è proprio la conversazione-tipo fra due amiche-tipo, non c’è che dire.

  3. che poi, come faceva notare il buon livefast tempo fa, l’actimel non è altro che il dan’up (remember?) messo in bottigliette più piccole e fatto pagare il quadruplo, con la scusa dei lactobacilli (i quali, tra parentesi, trovansi i tutti gli yogurt…).

  4. Per rispondere a Giorgia, Actimel è un po’ differente da Dan’up e un po’ più subdolo. Bene o male sono batteri che non sono gli stessi degli altri Yoghurt ma sono prodotti di successivi affinamenti di laboratorio per resistere al tratto gastrico. Insomma sarebbe taaaanto meglio secondo me tenersi la propria flora intestinale… non mi piace pasticciare con la teconlogia e l’alimentazione.

Rispondi