Scimmie di mare, che se ne van… Dove gli pare, dove non san…

Giavasan chiede “Chi se le ricorda?” e ne scopre una simulazione virtuale. Abbastanza perché io possa salvare dal puzzo di naftalina un mio vecchio pezzo.

Sea MonkeysQualche mese fa Erika è stata a teatro. E siccome era uno spettacolo per bambini, è tornata a casa tutta contenta con uno dei regalini riservati ai piccoli spettatori che avevano assistito alla rappresentazione.
Dopo averlo scartato ha deciso di riciclarlo e me ne ha fatto omaggio, con stampata in faccia un’espressione tra il noncurante e lo schifato andante.

Scimmie di mare! Con tanto di mini acquario, bustina di depurazione dell’acqua dalla formula segreta (scoprirò poi essere per lo più comune sale), bustina delle uova, bustina del cibo, millimetrico mestolino per nutrirle. Un depliant avverte che, se lo desidero, posso ottenere anche “l’unico e originale diploma di adozione di una famigliola di Sea-Monkeys® inviando € 5,20 e una busta A4 già affrancata a Mac Due S.r.l.. Sono francamente tentato dall’opportunità: nel giro di 30 giorni riceverò a mezzo postale “la busta contenente la pergamena ufficiale che qualifica in dottorato al College della Sapienza delle Sea-Mokeys®; un certificato unico, attestante la competenza in nascita, allevamento ed educazione delle scimmiette di mare”. Soprassiedo, per il momento: memore di un infanzia trascorsa fantasticando sulle pubblicità della Same Govj che apparivano sulle retrocopertine dell’Intrepido, del Monello e di Albo Bliz, ora tengo una famiglia di scimmiette di mare di cui prendermi cura.

Riempio d’acqua il mini-acquario. Le istruzioni invitano a non utilizzare acqua di rubinetto. Crepi l’avarizia: nuoteranno felici in 33 cl. di Evian. Verso nella vaschetta la bustina n° 1: purificatore d’acqua. Mescolo per un minuto. Ora dovrei attendere 24 ore e lasciare riposare il contenitore a temperatura ambiente, ma io ho fretta, io non so aspettare. Creare giochi che non si possono utilizzare sedutastante è un’inutile crudeltà, per inciso.
Via con la bustina n° 2: uova vive istantanee. Mescolo. Leggo: continuare fino a sciogliere completamente la polvere versata. Mescolo ancora. Leggo: “Osservando con attenzione potrete vedere i nuovi cuccioli di Sea-Monkeys® che nascono proprio davanti ai vostri occhi”. Altro che Cucuzza, è questa la vita in diretta: ovetti di mini-orangutan che si schiudono come per incanto solleticando un peraltro misero desiderio di paternità.
Per una mezz’ora attendo incantato davanti al mini-acquario di plastica, senza nemmeno la possibilità di fare zapping. Alla fine del primo tempo (45′ più uno di recupero) mi convinco che qualcosa di organico, in effetti, si è materializzato all’interno del contenitore pieno d’acqua: quel che si dice “una beata fava”.

Ora, va detto: io cos’erano per davvero le scimmie di mare già lo sapevo, ma eravamo sotto Natale e quindi, personalmente, in piena regressione: volevo far finta di no. Che non fossero semplici Artemie Saline, mangime per pesci tropicali, crostacei da acquario provenienti dai laghi salati dello Utah. Che avessero la coroncina, i piedini e le manine come da illustrazione sulla scatola, come nelle pagine pubblicitarie in bianco e nero che ricordavo.
Cerco su Google. Scopro che le Sea-Monkeys® hanno un sito ufficiale; che sono state protagoniste di una serie televisiva prodotta dalla CBS; che le citano persino i Simpson; che sono state scoperte e messe in commercio nel 1960 dallo scienziato Harold von Braunhut; che non hanno più segreti da quando una canadese ha scritto un libro su di loro; che a qualche gonzo è persino capitato di ingerire il contenuto della bustina con le uova (risposta dalle “F.A.Q.”: “Sebbene non propio gustose per gli esseri umani, tutte le bustine – purificatore d’acqua, vita istantanea e cibo – sono assolutamente non tossiche. Potreste tuttalpiù avere qualche forma di reazione allergica”); che, infine, ne ha parlato anche USA Today.

A ridosso della cena nulla è ancora accaduto all’interno dell’acquario mignon, ma riesco finalmente a trovare una foto di queste benedette scimmie di mare. E decido che non ho più fame. Che non ne avrò fino a quando troverà ospitalità in casa mia anche uno solo di questi cosi:

Artemia Salina

animaletti simili al batterio del tifo, graziosi quanto il batterio del tifo, da accettare sotto lo stesso tetto con la medesima accoglienza che riserveremmo al batterio del tifo.

Butto tutto: l’acqua e le uova nel water, il contenitore nella spazzatura.
Tiro lo sciacquone senza alcuna pena per quei milioni di esserini, come del resto succedeva ai tempi degli Albo Bliz.

(Visited 267 times, 1 visits today)

27 Comments

  1. Complimenti, una storia semplice ma gustosa, narrata con un gran bello stile. La morale? Per una volta gonuno ci trovi la sua: personalmente io mi sono gustato la storia.

  2. “Tiro lo sciacquone senza alcuna pena per quei milioni di esserini, come del resto succedeva ai tempi degli Albo Bliz.”

    … mi hai fatto tornare indietro ai bei tempi gloriosi :)

  3. ASSASSINO !

    lol, scherzo, sei stato bravissimo a raccontare l’esperienza “scimmie di mare” come se fosse la prima volta.
    Ciauz

  4. Io non gradisco molto ‘sta duplicazione inutile dei contenuti: facevi prima a spedirgli il link al vecchio articolo, no?

  5. Cmq hai sbagliato a sterminare le povere scimmiette di merda. Dovevi metterle davanti ad una Webcam e farne una scimmiaCam. Altro che GennaCam ^^

  6. Avrebbero dovuto farti fare prima la simulazione.
    Io l’ho provata e continuano a morirmi davanti agli occhi, ora so che non potrò mai prenderle con me, non sono in grado di essere un bravo padre di Scimmie di mare.

  7. Le scimmie di mare fanno abbastanza senso.
    Molto più carina la bio-sfera con crostacei vivi:
    http://www.beachworld.co.uk/index.htm
    Mio fratello ne ha avuta una per due anni, l’unico problema è che è un ecosistema piuttosto delicato ed è bastato un trasloco per trasformare il tutto in una bara di crostacei :-(

  8. E ne avevi da aspettare, si schiudono solo dopo un paio di giorni (se la temperatura dell’acqua è elevata).
    che tristezza le bio-sfere.

  9. i miei nipoti (10 e 14 anni) son riusciti al primo colpo a far nascere le scimmie di mare ;P
    peccato che poi le han rovesciate sul pavimento dopo qualche giorno…

  10. …e tu pensa che alcuni miei amici sono riusciti a farle crescere, le scimmie (cmq visibili dopo qualche giorno, e chissà)… Esseri disgustosi, che scopavano di continuo e si mangiavano i loro stessi cadaveri… raccapriccianti!
    Però al momento del trasloco, quando le hanno dovute eliminare col tuo stesso metodo, è caduta più di una lacrima…

  11. e te pensa che che sfiga quelle povere artemie.. 100 milioni di anni di esistenza su questa terra per poi incontrare un coglione come te.. poveracce..

  12. Ma perchè disgustosi? se scopano di continuo beati loro, e anche noi mangiamo i nostri stessi cadaveri, solo che prima li facciamo sciogliere nella terra. sigh.

  13. io c’ho fatto la pasta, prima un soffrittino con aglio e cipolla, vino bianco ,e poi le aggiungi, un paio di minuti e sono pronte. gustosissime, ricordano un pò la bottarga marcia mischiata a manate di sabbia impregnata di urina…..

  14. sei uno sfigato impaziente e incapace.. E sono molto più carine le scimmie di mare di te, voglio vedere se ti buttavano nel cesso mentre stavi nascendo..

  15. Sei geniale… mi hai fatto sbellicare dalle risate col tuo racconto e, sinceramente, appena ho saputo della ricomparsa di questi piccoli animaletti, sono stato subito tentato di comprarli anch’io, ho desistito solo dopo aver notato che questi, a differenza di quelli che vendevano in passato, non si possono ammaestrare ed addomesticare; peccato si vede che quelli dei magnifici anni 70/80 erano di qualita` ben superiore…

    P.S.
    …non ascoltare chi parla male di te perche` le hai liberate nelle fogne, hanno solo paura che crescano e diventino come i coccodrilli albini americani che popolano le fogne di mezza America.
    Ciao
    Akram

  16. X fortuna che ho letto il tuo racconto,…e i commenti sotto!!Ieri le ho viste al supermercato,..ed ero tentata,..ora mi è passata la voglia!!Ciao

  17. sono dei veri trruffatori . rubano 12euro dai bambini che vorrebbero dei piccoli animali ….fidatevi…..non lo sono….. e….muoiono subito…..che peccato. SONO MICROSCOPICI . NON VALE LA PENA COMPRARLI……FIDATEVI….. BY SOFY

  18. A me è andata bene perciò sono felice e una mia amica a cui sono morte mi da il cibo perciò se nascono nuove scimmmie avrò il cibo per loro. vale la pena di comprarle. saluti

  19. Sei sempre avanti tu.
    A casa nostra sono arrivata per Natale. Oggi si sono schiuse le uova. Mi fanno un po’ senso, a dire il vero.
    Ora devo capire cosa mangiano, perchè le bustine non contengono quasi nulla…
    Era meglio un bel cucciolo di cane. :-)

  20. Ha PERFETTAMENTE ragione Jachky Chan! Sei uno sfigato impaziente e già lo si capisce dalla frase:
    “ma io ho fretta, io non so aspettare.”
    Inoltre per la frase: “nulla è ancora accaduto all’interno dell’acquario mignon”, che cazzo vuoi che succeda? Ahah, sei PENOSO e comunque (come ha già detto Jachky) vorrei vedere se ti buttavano nel cesso mentre stavi nascendo!

  21. Complimenti per l’ottimo esempio che dai ai tuoi figli. Potevi informarti prima di comprarle assecondando un capriccio puerile, invece di ucciderle, sono esseri viventi come te. Poveri bambini, come verranno su con un padre simile….

  22. Sono d’accordo con Mr, ma ho una domanda:
    farai così anche con il gatto o il cane? O loro sono più DEGNI della tua stima?!?!
    …che gente…

1 Trackback / Pingback

  1. Le borse di Gaya » Blog Archive » scimmie di mare

Rispondi