Calimero pulcino di colore

Ho letto sul Venerdì che è nato un sito ufficiale di Calimero.
E mi è ritornata in mente una virulenta polemica contro il pulcino nero, innescata dal Ciai (Centro italiano aiuti all’infanzia) e scoppiata più d’un anno fa. Se ne occupò anche l’Unità. Materia del contendere fu lo storico sketch del detersivo Ava: “Vuoi diventare la mia mamma? No perché io ho già i miei pulcini e sono bianchi. E se io diventassi bianco diventeresti la mia mamma?”.
Dissero che si trattava di una pubblicità razzista.
Ci furono anche prese di posizione contro il politicamente corretto sul Barbiere della Sera.
E risposte al vetriolo.
Ah, dimenticavo: eccovi il sito del Ciai, che in verità fa cose egregie.

(Visited 77 times, 1 visits today)

18 Comments

  1. Eccolo.Ci Siamo.Questo è lo stadio finale della colonizzazione,siamo passati al revisionismo della nostra cultura, financo quella popolare.
    Che il politically correct importatoci dagli Usa ci stesse sommergendo era palese ormai da un lustro,e che l’ipocrisia dialettica di chiamare con sinonimi ridicoli le cose che hanno un nome stesse prendendo piede in Italia ormai si era capito; fenomeno curiosamente sovrapponibile all’inizio della crociata salutistica anti-fumo a tutti i costi, mentre però il benzene delle nostre auto con motore a scoppio non viene messo (stranamente) alla berlina e il motore pulito a Idrogeno è ancora praticamente un’utopia. Bah. Fate pure. Ma speravo che almeno Calimero non venisse violentato da questi stupri intellettuali, e che un simbolo della nostra cultura popolare non fosse ” revisionato”. Calimero razzista è troppo,davvero. Abbiamo superato il ridicolo.Ditemi che è uno scherzo,vi prego!
    Con tutto il rispetto per il CIAI, che a quanto pare fa davvero grandi cose.
    Meuso

  2. Meuso, mi pare che la questione sia un po’ diversa da come la metti tu. Non si tratta dell’ “ipocrisia dialettica di chiamare con sinonimi ridicoli le cose che hanno un nome”. Si tratta, invece, dell’equivalenza tra il colore di Calimero e il suo allontanamento, vista come qualcosa di assolutamente normale. Tanto normale che la michaeljacksoniana sbiancata appare atto doveroso per riprendere contatto con la comunità.

  3. Credimi MB,non è questo. Sono stato In America e ho molti amici di colore (devo dire così) che mi hanno spiegato come in realtà a loro pochi importi essere chiamati neri o negri;l’importante è l’integrazione per loro, il rispetto nella vita quotidiana e il poter vivere da cittadini normali. Guardare un film di Spike Lee è meglio di cento spiegazioni,ti invito a farlo se non lo hai mai fatto. E lascia stare Michael Jackson, quella sua è psicopatia.
    A proposito,leggi l’articolo che citava attentialcane (il primo)
    UnTerrone – Meuso

  4. Vi ricordate la poesia del bambino “negro”, che si accosta al pittore mentre dipinge degli angeli e gli chiede come mai non ci fosse un solo angelo nero nel suo dipinto?
    Negli anni Sessanta quella storiella fu portata in televisione: il pittore era Gianni Agus e il bambino negro era Ugo Tognazzi.
    Alla fine Tognazzi vedendo l’indifferenza del pittore-Agus, gli porge una lettera e quest’ultimo la legge a voce alta: “Caro pittore, sono l’Onorevole Mattei, il bambino nero è iracheno e mi è stato segnalato dall’Agip. Mi faccia la cortesia di accontentarlo: disegni un angelo nero nel suo dipinto”.
    Il pittore-Agus si rigira verso il dipinto, scocciato per riprendere a lavorare, ma Tognazzi richiama nuovamente la sua attenzione: “Bittore??” e Agus: “Cosa c’è ancora??” e Tognazzi: “Di ho vregaddo”!!
    Ma evidentemente in quel periodo non c’era ancora il Ciai, oppure……

  5. così per mettere le i sotto i puntini…
    non era una poesia, ma una canzone di Fausto Leali intitolata appunto “Angeli negri”. A prescindere, non vedo la differenza tra un negro e un nero se non l’ipocrisia di cambiare un termine spagnolo con uno italiano mantenendo la stessa diffidenza. A parte il fatto che i neri in realtà sono marron e i bianchi sono piuttosto rosa, d’estate tendenti all’abbronzato, la soluzione non è smettere di dire negro, ma smettere di pensare che “negro” sia un insulto e “biondo” no.

  6. ehm… nessuno si è accorto che Calimero è nero solo perchè è sporco? Comunque il «Ciaichefacosegregie» dovrebbe intelligentemente suggerire agli autori di cambiare il nome del personaggio «Calimorco il pulcino sporco», così eviterebbero spiacevoli fraintendimenti

  7. Diciamo che il primo articolo del “Barbiere” è stato scritto così, “di getto”, e che ormai è diventato più politicamente corretto (e di gran moda) essere anche forzatamente politicamente “scorretti” piuttosto che riflettere un po’ più attentamente, come mi pare abbia fatto il sig. Smargiassi. Questo si preoccupa (anche perchè direttamente interessato)del messaggio dato da un cartone animato ad un bambino che ha una differenza ben visibile (alla differenza ognuno dia il nome che vuole) e che si conclude dichiarando che solo “tornando” “normalmente uguali” agli altri si può tornare dalla mamma. Un bel messaggio di merda no? Tutto il resto: i negri, i neri, la bella infanzia passata, maicolgecson, le canzoni, la scenetta di tognazzi, la polemica tra i politicamente scorretti e corretti,la censura, etc., etc., non c’entrano una beata mazza.
    Mauro

  8. Calimero fa parte della storia della mia infanzia ma anche dell’Amarcord della nostra Repubblica, bisogna rivalutarlo, urge un sano revisionismo “di sinistra”, Pansa pensaci Tu!

  9. Ma vi rendete conto che il problema non e` il nome? Calimero e` emarginato per il colore della pelle, il fatto viene presentato come scontato… ma poi – colpo di scena – per fortuna si scopre che non e` veramente nero (orrore!) ma soltanto sporco… e il bambino che si e` appena fatto il bagno e si scopre ancora nero che dovrebbe fare?
    La pubblicita` di Ava era una bella pubblicita`, figlia di un epoca dove andrebbe lasciata.

  10. giusto una precisazione: negro deriva dallo spagnolo per un americano, ma in italia l’origine è direttamente quella latina di nigrum, dunque – benché omonimi – i due termini americano e italiano nascono in radice come differenti. peraltro anch’io condivido il fatto che si può discriminare lo stesso con la definizione “di colore”, e mi pare che ai neri ‘sta definizione stia un po’ sul cacchio! anche a me, in effetti.

  11. I�m impressed, I must say. Actually rarely do I encounter a weblog that�s each educative and entertaining, and let me tell you, you’ve got hit the nail on the head. Your idea is excellent; the issue is one thing that not sufficient people are talking intelligently about. I’m very completely satisfied that I stumbled throughout this in my seek for one thing relating to this.

  12. After research just a few of the weblog posts in your web site now, and I actually like your manner of blogging. I bookmarked it to my bookmark web site checklist and shall be checking again soon. Pls take a look at my web page as effectively and let me know what you think.

  13. There are definitely lots of particulars like that to take into consideration. That may be a nice level to carry up. I supply the ideas above as normal inspiration however clearly there are questions just like the one you carry up the place a very powerful factor shall be working in trustworthy good faith. I don?t know if greatest practices have emerged round issues like that, however I’m positive that your job is clearly recognized as a good game. Each girls and boys really feel the affect of only a second�s pleasure, for the remainder of their lives.

  14. A powerful share, I simply given this onto a colleague who was doing a bit of evaluation on this. And he actually purchased me breakfast as a result of I discovered it for him.. smile. So let me reword that: Thnx for the deal with! However yeah Thnkx for spending the time to debate this, I really feel strongly about it and love studying extra on this topic. If potential, as you turn out to be experience, would you thoughts updating your weblog with extra particulars? It’s extremely useful for me. Huge thumb up for this weblog submit!

  15. Youre so cool! I dont suppose Ive read anything like this before. So nice to seek out someone with some unique thoughts on this subject. realy thank you for starting this up. this website is something that is needed on the internet, someone with somewhat originality. useful job for bringing something new to the internet!

  16. There are definitely a variety of details like that to take into consideration. That may be a great point to deliver up. I supply the thoughts above as basic inspiration but clearly there are questions like the one you deliver up where crucial thing can be working in trustworthy good faith. I don?t know if greatest practices have emerged around things like that, but I am positive that your job is clearly identified as a fair game. Both boys and girls feel the impression of just a moment�s pleasure, for the rest of their lives.

  17. Oh my goodness! an incredible article dude. Thanks Nonetheless I’m experiencing difficulty with ur rss . Don�t know why Unable to subscribe to it. Is there anybody getting similar rss downside? Anybody who is aware of kindly respond. Thnkx

Rispondi