Giampaolo mon amour

Sui paragoni tra il non interventismo monegasco del 1938 e le nostre reazioni nel post 11 settembre si è scritto molto. Ma quest’articolo sull’Espresso di Pansa è di rara sintesi; e la conclusione è purtroppo profetica:
La politica italiana non ha ancora capito che rischia di trovarsi agli ultimi. Se ci sarà una Madrid in casa nostra, quei morti spazzeranno via tutto. Case delle libertà, ulivi, querce, margherite, guerrieri di Pontida, neo-comunisti, disobbedienti, campi antimperialisti… Che cosa rimarrà in piedi non lo so. Ma sarà di certo qualcosa che ci farà orrore.

(Visited 2 times, 1 visits today)

7 Comments

  1. Quel fondo di Pansa è di rara potenza e efficacia. Spero solo rimanga soltanto un bella pagina scritta da un grande giornalista…

  2. Va bene, andarsene ora non si può. Ma per quale cazzo di motivo ci siamo andati? Per vedere se poi è così difficile morire? La sicurezza del nostro paese era meno importante della spocchia di un presidente americano? Va bene, la smetto, scusate la mia banalità.

  3. Ecco, bravo, basta con le banalita’ e i luoghi comuni del pacifismo e dell’intangibilita’ europea. Siamo in guerra, prepariamoci allo scontro.

  4. Ecco, bravo, basta con le banalita’ e i luoghi comuni del pacifismo e dell’intangibilita’ europea. Siamo in guerra, prepariamoci allo scontro.

Rispondi