Componenti Tariffarie (?)

E’ arrivata la bolletta Enel. Il totale da pagare è di € 359,71. Fin qui niente di strano.
Ora, però, vi riporto il dettaglio di quanto si paga per alcune componenti.

Componente A2: Attività Nucleari € 5.21 (?)
Componente A3: Costruzione impianti fonti rinnovabili € 104.52
Componente A4: Contributi sostitutivi regimi speciali € 26.25
Componente A5: Attività di ricerca € 2.38
Componente A6: Reintegrazione costi di transizione (che?) € 18.93
Componente UC4: Integrazioni Tariffarie (ex CIP 34/74) € 3.04
Componente UC5: Copertura degli squilibri tra perdite standard e perdite effettive (Ma che è?) € 1.21
Componente UC3: Copertura degli squilibri dei sistemi di perequazione e dei meccanismi di integrazione (n’zomma che cazzo sto a pagà?) € 0.08

Totale= € 161.62
Totale bolletta= € 359.71
Totale consumi= € 198.09

E dopo tutte ste’ voci, siamo anche a rischio black-out?

(Visited 11 times, 1 visits today)

7 Comments

  1. Perchè non vai a fondo e cerchi di capire veramente cosa sta succedendo…per caso l’Enel deve pagare delle multe?…e ce le vuole far pagare a noi? ed il risparmio energetico? il fotovoltaico? La cogenerazione? La corrente comprata all’estero perchè costa meno di quella che costa produrla qui con le nostre centrali?(perchè costruire altre centrali se importandola ci costa sempre meno?) che quando dall’estero ci dicono stop, per accendere i nostri impianti ci vogliono dei giorni?…REPORT, aiutaci tu!!!

  2. 104 euro di costruzione imnpianti fonti rinnovabili gli e’ molto interessante. ma dove sono? tutti a rubbia, che fa una centrale in provetta ogni dieci anni (l’ultima a priolo), perche’ gà ditto el nobel che le altre tecnologie sono superate… ma se sono ancora in magazzino. pare quello che fa l’incidente e grida: venivo da destra! e l’altro sì, ma io sono ancora dentro il mio garage. (vernacoliere). provo a tradurre tutti quanti questi soldi in “attività nucleari 5 euro, attività nucleari di rubbia sotto copertura – senza ricevuta e senza previdenza – 104 euro”, ma potrei sbagliare. altro che report. fotovoltaico! lo faceva un’azienda dello stato che si chiamava societa’ generale semiconduttori (sgs), oggi st-microelectronics, addirittura quotata in borsa. poi ci si è messa l’eurosolare (gruppo eni), ma i bandi regionali per i tetti fotovoltaici sono fermi al 2001. invece si copre da danaro a rubbia per fare un impianto che fa andare tre monitor al plasma in tutto e il cui materiale di ricambio lo caga solo la sua personale batteria domestica di iguane geneticamente modificate. pare come quando negli anni sessanta la fiat non fece tutte le auto a metano (ricordate il metanodotto dalla siberia, e la vignetta dove i francesi che vedevano passare chiedevano “pour le gaz?” e gli italiani rispondevano “non, pour la uil”) perche’ bisognava per forza pagare in dollari il petrolio agli sceicchi amici degli americani. ma lasciamo perdere questo discorso adesso… pensiamo al fotovoltaico. e al primo che mi dice che l’energia fotovoltaica non si puo’ immagazzinare …

  3. 359 euro di bolletta? ma come fa uno ricco come te ad essere di sinistra? io pago 30 euro a bimestre

  4. Attività nucleari: le centrali nucleari le avete volute fermare? Ma bisogna sempre presidiarle! I rifiuti radioattivi non volete un deposito? E allora manteniamo 50 minidepositi sparsi per l’italia che costano di più.

    UC3: l’enel è costretta a comprare a prezzzo maggiorato l’energia surplus degli impianti fotovoltaici domestici o di altri minicentrali tipo idroelettrico. La differenza la pagano gli altri.

  5. Inutile chiedere un’illuminazione sulla fattura, pagamento al buio… prendere o lasciare!! Chiediamoci come mai un servizio pubblico indispensabile come l’energia, è stato privatizzato?!?

Rispondi