Quella gran sagoma di DJ Angelo

La faccenda andò pressappoco così: Dj Angelo cantò una parodia di “Perdere l’amore” a “Quelli che il calcio” facendo passare il testo per suo. E invece era di un gruppo umbro che si fa chiamare “Altoforno”. Insomma un plagio bello e buono.
I dettagli – compreso il testo incriminato – li trovate qui.
Bene.
Pare – dico, pare – che domani questi signori siano stati invitati a “Ciao Belli”, la mitttica trasmissione di Radio Deejay.
Anche i duri dell’acciaio si vendono per un piatto di lenticchie.

(Visited 9 times, 1 visits today)

2 Comments

  1. mah. però se li invitano e dicono che i pezzi sono loro mi sembra una riparazione, più che un piatto di lenticchie. Sì, è vero, forse dovevano denunciarli (e avere ragione tra 10 anni) oppure, che so, pubblicare i nomi di tutti i tecnici di radio deejay su macchianera?

  2. La parodia è considerata un’opera a sé che non prevede la liquidazione dei diritti d’autore, salvo il ri-deposito dell’opera con il consenso degli autori originali. Ora, io dubito che Artegiani e Marrocchi (vado a memoria e potrei sbagliare) fossero disposti a cedere anche mezzo 24esimo dei diritti. A parte il libro degli Altoforno per il quale bisognerebbe conoscere gli accordi sembrerebbe che non ci siano in ballo soldi. Se non fosse così, il passaggio tv varrebbe 200 euro e, certo, la soddisfazione. Ma anche la sola soddisfazione.. non è cosa da poco.

Rispondi