Il reato di falso in B. / 3


Non so se è così negativo, ma mi trovo in parte d’accordo con l’analisi fatta qui e mi sento al 100% dalla parte di Bankitalia/Consob in questa diatriba tutta italiana: contro persone di questo genere, contro un’associazione di persone che falsifica con lo scanner i bilanci, che corrompe i controllori, che sposta i soldi da un paradiso fiscale all’altro, non c’è controllo che tenga.
Ma possiamo almeno dire che sarebbe possible mettere loro paura con una legge seria sul falso in B., tipo la Sarbanes-Oxley promulgata dal parlamento americano?
E possiamo dire che quella italiana va cambiata il prima possibile per evitare una deriva Argentina?
È così tremendo riconoscere che persone abituate a standard di vita elevatissimi hanno paura solo di una notte a San Vittore in una camera non singola?

(Visited 6 times, 1 visits today)

23 Comments

  1. E’ brutto, ma io riformerei il sistema velocemente, senza scontare nulla a Fazio e Cardia. Farli traghettare nel nuovo sistema di controllo all’americana e poi a casa. Se è vero che Parmalat è un rebus dal febbraio scorso, hanno avuto tutto il tempo di denunciare l’inadeguatezza dei loro sistemi di controllo. L’unico che sarà difficile far sloggiare è Tremonti, che non ha capito la portata della crisi.
    A proposito di deriva argentina, siamo spariti dagli schermi radar economici http://www.repubblica.it/2004/a/sezioni/economia/sondft/sondft/sondft.html

  2. …si, era in singola, ma durante la permanenza é sparito il lavandino e la tazza.
    Stanno facendo i lavori di ripristino e poi ci torna,

  3. Scontare nulla a due che hanno fatto quel che era loro in potere? Come puoi controllare uno che ti porta decine di carte false e che sa che il suo reato non ha grossa rilevanza penale, anzi gliel’hanno pure ridotta.
    Il ministro Cavallo invece, quello sì che non ha capito di essere sull’orlo del baratro. Il sistema si regge solo con i finanziamenti internazionali. Tolti quelli, viene giù tutto.

  4. Io sono una lavoratrice precaria, penso che se mi mettessero al gabbio anche solo per alcune ore rimarrei scioccata a vita. Comunque spero che Tanzi paghi tutto quello che, secondo la legge, deve pagare.

  5. Da un punto di vista burocro/amministrativo probabilmente è stato fatto tutto il dovuto, ma se io devo tutelare investitori e risparmiatori e noto delle anomalie nel comportamento di un’azienda, credo dovrei attivarmi in tutti i modi per segnalare queste anomalie. Non credo che bankitalia e Consob non abbiano sufficienti relazioni col mondo economico per capire che aria tira. In ogni caso è grave non aver segnalato i limiti delle loro procedure ispettive, o averlo fatto quando gliel’ha chiesto il Parlamento, a buoi scappati.
    La depenalizzazione del falso in b. è vergognosa, ma Parmalat ha cominciato a fare i casini prima. Tanzi è indagato per truffa, un reato che prevede il carcere. A Tremonti posso solo imputare di essere inerte e vendicativo di fronte a questa vicenda, ma le responsabilità sono in ogni caso degli organi di controllo.

  6. Senti, ma le responsabilità sugli eccessivi incidenti stradali prima della patente a punti erano della polizia o del legislatore che non si era dato un’occhiata in giro per vedere come era regolata la cosa in europa e nel mondo?
    E perchè i meriti se le cose vanno bene sono del legislatore e i demeriti se le cose vanno male sono degli organismi di controllo?
    La legge sul falso in B. era già morbida prima. E loro hanno dato il là: per cui, cambiare velocemente la legge, e vedi come í bilanci diverranno più realistici…

  7. Si fabrizio hai ragione, ma il punto è che Beppe Grillo se ne era accorto e non mi pare che avesse indicatori più precisi di quelli della banca d’italia e della consob. E gli incidenti stradali sono stati anche colpa della polizia che non ha vigilato con i mezzi che aveva a disposizione prima. Poi che la legge sul falso debba essere più rigorosa e molto più punitiva, non c’è dubbio…almeno per me.

  8. Beppe Grillo se ne era accorto a naso. Ma non aveva nessuna prova. Ed è proprio quello il punto. Organizzazioni di quel genere non le smascheri se non arrivano soffiate. Avete idea del bilancio di fine anno di un’azienda multinazionale?
    E perchè la patria di tutti i capitali si è mossa (e velocemente) nella direzione di rafforzare il controllo con una legge decisamente dura dal punto di vista penale?
    Perchè non esci dal circuito finanza-società di revisione-enti di controllo se quelli che devono firmare i bilanci non li firmano a coppie di due e con responsabilità penali.
    E comunque, se non si sbrigano, rischiano l’effetto valanga: http://www.repubblica.it/2004/a/sezioni/economia/finmatica/finmatica/finmatica.html

  9. Caro Fabrizio con la F maiuscola, perchè con i tuoi modi pacati ed i tuoi semplici ragionamenti non provi a prendere le difese di Fazio (e quindi delle banche) e della Consob di fronte ai pensionati-casalinghe-lavoratori, cioè tutti coloro che hanno avuto un danno rilevante da questa vicenda? Prova a spiegare tu il motivo per cui Tremonti nel mese di luglio ha inviato lettere di richiesta di chiarimenti a Fazio per mettere in guardia dai comportamenti della Parmalat e non ha ottenuto risposta? In ogni caso, mettiti il cuore in pace: sono le banche che consigliano ed eseguono i movimenti di capitale internazionali, cosa credevi, che partisse uno con la valigia? Prima cerca di informarti e poi, eventualemte intervieni a proposito e non approfittare come altri tuoi colleghi di questa vicenda per tirare merda sul governo, su dai, è troppo facile, puoi fare di meglio.
    ciao da Fabri

  10. Caro Fabrizio con la F maiuscola, perchè con i tuoi modi pacati ed i tuoi semplici ragionamenti non provi a prendere le difese di Fazio (e quindi delle banche) e della Consob di fronte ai pensionati-casalinghe-lavoratori, cioè tutti coloro che hanno avuto un danno rilevante da questa vicenda? Prova a spiegare tu il motivo per cui Tremonti nel mese di luglio ha inviato lettere di richiesta di chiarimenti a Fazio per mettere in guardia dai comportamenti della Parmalat e non ha ottenuto risposta? In ogni caso, mettiti il cuore in pace: sono le banche che consigliano ed eseguono i movimenti di capitale internazionali, cosa credevi, che partisse uno con la valigia? Prima cerca di informarti e poi, eventualemte intervieni a proposito e non approfittare come altri tuoi colleghi di questa vicenda per tirare merda sul governo, su dai, è troppo facile, puoi fare di meglio.
    ciao da Fabri

  11. Scusate la ripetizione involontaria. Ne approfitto per aggiungere che il titolo stesso del thread è FazioSO. Qui la legge del falso in bilancio non c’entra proprio niente: si tratta di truffa ai danni dei risparmiatori e dei cittadini perpetrata dalla Parmalat con la complicità delle banche, di bankitalia e della Consob, iniziata in tempi precedenti al governo attuale, anche se questo vi da’ *tremendamente* fastidio. Baci

  12. Senti omonimo, potremmo anche provare a prendere le difese di un poliziotto che arriva su un luogo di un incidente causato da uno che è passato col rosso e che deve sorbirsi le accuse di uno che dice: ve l’avevo detto che a quest’incrocio passano col rosso. Ecchè si possono controllare tutti i semafori? Magari sarebbe mejo responsabilizzare le persone che guidano, o no?
    Le lettere del ministro sono puerili. Qui si tratta di associazione a delinquere, di un’organizzazione. Non servono gli organismi di controllo, ma la polizia giudiziaria armata di leggi opportune.
    E il mio non è un piove governo ladro; sto cercando di portarvi un po’ di argomenti diversi rispetto a quelli di dagostino e della tv.
    PS: Ho tolto i doppi commenti… ma mi sa che ne ho tolto anche uno corretto… sorry!

  13. Scusate la ripetizione involontaria. Ne approfitto per aggiungere che il titolo stesso del thread è FazioSO. Qui la legge del falso in bilancio non c’entra proprio niente: si tratta di truffa ai danni dei risparmiatori e dei cittadini perpetrata dalla Parmalat con la complicità delle banche, di bankitalia e della Consob, iniziata in tempi precedenti al governo attuale, anche se questo vi da’ *tremendamente* fastidio. Baci, fabri

  14. Scusate la ripetizione involontaria. Ne approfitto per aggiungere che il titolo stesso del thread è FazioSO. Qui la legge del falso in bilancio non c’entra proprio niente: si tratta di truffa ai danni dei risparmiatori e dei cittadini perpetrata dalla Parmalat con la complicità delle banche, di bankitalia e della Consob, iniziata in tempi precedenti al governo attuale, anche se questo vi da’ *tremendamente* fastidio. Baci, fabri

  15. Scusate la ripetizione involontaria. Ne approfitto per aggiungere che il titolo stesso del thread è FazioSO. Qui la legge del falso in bilancio non c’entra proprio niente: si tratta di truffa ai danni dei risparmiatori e dei cittadini perpetrata dalla Parmalat con la complicità delle banche, di bankitalia e della Consob, iniziata in tempi precedenti al governo attuale, anche se questo vi da’ *tremendamente* fastidio. Baci, fabri

  16. Scusate la ripetizione involontaria. Ne approfitto per aggiungere che il titolo stesso del thread è FazioSO. Qui la legge del falso in bilancio non c’entra proprio niente: si tratta di truffa ai danni dei risparmiatori e dei cittadini perpetrata dalla Parmalat con la complicità delle banche, di bankitalia e della Consob, iniziata in tempi precedenti al governo attuale, anche se questo vi da’ *tremendamente* fastidio. Baci, fabri

  17. Scusate la ripetizione involontaria. Ne approfitto per aggiungere che il titolo stesso del thread è FazioSO. Qui la legge del falso in bilancio non c’entra proprio niente: si tratta di truffa ai danni dei risparmiatori e dei cittadini perpetrata dalla Parmalat con la complicità delle banche, di bankitalia e della Consob, iniziata in tempi precedenti al governo attuale, anche se questo vi da’ *tremendamente* fastidio. Baci, fabri

  18. Scusate la ripetizione involontaria. Ne approfitto per aggiungere che il titolo stesso del thread è FazioSO. Qui la legge del falso in bilancio non c’entra proprio niente: si tratta di truffa ai danni dei risparmiatori e dei cittadini perpetrata dalla Parmalat con la complicità delle banche, di bankitalia e della Consob, iniziata in tempi precedenti al governo attuale, anche se questo vi da’ *tremendamente* fastidio. Baci, fabri

  19. ok sul poliziotto e ok su argomenti validi! Ora mi fermo perchè avrai capito che ho problemi con l’invio dei commenti!! (…e fosse solo quello!)

  20. ok sul poliziotto e ok su argomenti validi! Ora mi fermo perchè avrai capito che ho problemi con l’invio dei commenti!! (…e fosse solo quello!)

  21. Emicrania….
    Chiarimento: dal ministro Tremonti mi aspetto una funzione di indirizzo e sostegno dell’economia. Tale funzione viene svolta ai minimi sindacali e me ne dolgo.
    Dalla Bankitalia e Consob mi aspetto una funzione di controllo e certificazione delle imprese, specialmente quelle aperte al mercato. Sono istituzioni indipendenti dalla politica, anche perchè sarebbe assurdo far controllare le imprese da un’istituzione di genesi politica. Anche il loro controllo è stato svolto nei minimi sindacali e sarebbe opportuno da parte loro il riconoscimento (dimissioni pilotate?) di una certa inerzia nella propria azione di tutela degli investitori.
    Quindi: Tremonti traghetti queste istituzioni verso una riforma che le renda più utili, Fazio e Cardia rimangano fino a quando tale riforma non verrà avviata, anche per non far crollare ulteriolmente la fiducia dei mercati nelle imprese italiane.

Rispondi