Zanzare & Tigri /8

dal quotidiano .COM del 16/1/2003
Sempre a portata di mano, in questo periodo, tengo “Il petalo cremisi e il bianco” di Michel Faber (Einaudi), una storia incredibile, piena di accadimenti, personaggi indimenticabili, svolte clamorose. Sapete, uno di quei romanzi che non vedi l’ora di tornare a casa per rituffarti nella lettura. Tradotto in 22 lingue, apprezzato in tutto il mondo, Faber si è preoccupato qualche tempo fa di scrivere dalla Scozia una lettera di rettifica a “Sette”, che l’aveva intervistato, per chiarire che non aveva avuto tempo di leggere Ammaniti, non che non amasse i suoi romanzi. Hai capito, il nostro Niccolò, che potenza? Sono soddisfazioni. Come quella di vedere i titoli dei propri romanzi – “Ti prendo e ti porto via” e “Io non ho paura” – stampati dai Magazzini Salani su delle fantastiche t-shirt. I diritti d’autore, si sa, sono quelli che sono, meglio arrotondare.

(Visited 5 times, 1 visits today)

1 Comment

Rispondi