Al posto di Emilio

È atterrata su Marte con successo la sonda Spirit. Tutto sembra essere andato nel modo migliore e le trasmissioni del digitale marziano sono già cominciate. L’immagine a lato in particolare è presa componendo alcune foto prese guardando in giù.

(Visited 8 times, 1 visits today)

19 Comments

  1. Noto uno stupido errore nel testo pubblicato. Si dice infatti che la sonda Spirit è atterrata su Marte. Ciò non ha senso. La sonda Spirit infatti può solo essere ammartata su Marte. Nel caso sia invece proprio atterrata, direi che si tratta dell’ennesima truffa, come quell’altra del viaggio sulla luna…

  2. Dopo l’ammartaggio, pare che la sonda Spirit abbia già avvistato alcuni abitanti del posto, i noti Martini Rossi. Il Comitato di Accoglienza dei Martini Rossi ha subito rivelato alla sonda Spirit il vero senso dell’esistenza di Marte nell’Universo: la conservazione dei Party. E’ infatti noto che i Martini Rossi si sono da tempo immemore adeguati al motto universale “No Martini, no party”.
    Non è ancora ben chiaro tuttavia cosa intendessero i Martini Rossi con questo, ma pare che essi volessero solo fuggire da Marte, presumibilmente per scappare dagli ignobili Martini Bianchi. La vera frase da loro pronunciata alla sonda Spirit era infatti: “No Martini? Non parti!”, contenente un implicito ricatto alla sonda stessa, e cioè la loro pretesa di salire a bordo, e a gratis, per il viaggio di ritorno.

  3. Allora l’hanno fatto apposta gli americani a chiamare la sonda “Spirit”, visto che su Marte girano tutti sti alcolici Martini Rossi e Martini Bianchi in libertà.

  4. Sì, però pensa che ipocriti sti yankees: dicono che vanno a certcare l'”acqua”… bleah!

  5. 800 milioni di dollari per trovare vita su Marte, quando ci stiamo giocando la poca vita che c’è su ‘sto pianeta, la Terra, che abbiamo ridotto ad una merda. Inquiniamo il nostro mondo per produrre navicelle grandi come uno sputo che vanno a cercare chissà che cazzo in pianeti lontani… Speriamo che la razza umana si estingua presto, non ci meritiamo il dono della Terra, chiunque ce l’abbia dato.

  6. invece credo proprio che si dica “atterrare” non “ammartare”. Nel sito della Nasa per esempio dicono “landing”. Ho avuto la conferma anche nel NG di astronomia. Alle sciocche parole di Medo rispondo che i soldi spesi nella ricerca scientifica non sono mai inutili. Tutt’altro.Io me la prenderei con le cifre mostruose spese nella progettazione di super-armi inutili. Quelli si che sono soldi persi…

  7. Marcellino scusa, ma tre sonde che in contemporanea atterrano su Marte per fare essenzialmente le stesse cose, mi danno un’idea di spreco di risorse, non di ricerca scientifica. Perchè non ne hanno mandate un paio a cercare l’acqua nel subsahara? Anche quella è ricerca scientifica….

  8. Pa’, nel progresso esistono grossomodo tre processi: ricerca pura, ricerca applicata ed utilizzo industriale; nella ricerca pura si “cazzeggia” provando e riporvando in diverse direzioni; questo è il caso della ricerca planetaria. Di 100 ricerche pure ti dice bene se qualcuna riesce a passare ad una ricerca applicata; ecco quella applicata sarebbe una campagna di ricerca di acqua nel deserto. Poi puoi passare alla produzione industriale, una volta provato che il tuo processo funziona. PS: e comunque la ricerca dell’acqua nel deserto la si fa già (http://www.egypteng.com/viewnews-e.asp?ID=27) e ne hanno trovata anche parecchia (http://www.redtailcanyon.com/items/5577.aspx). Per chiudere un commento: non investire in ricerca “pura” vuol dire tagliarsi le gambe da soli. Vuol dire non avere innovazione in capo a qualche decennio. E, cosa ancora peggiore, vuol dire far emigrare i cervelli, regalando ad altri paesi un ulteriore vantaggio..

  9. Evito la forumizzazione dei commenti, comunque tra armi e sbirciatine in mezzo al cielo sono stati spesi tutti quei soldi che potevano andare ad esempio per l’inizio dell’era dell’idrogeno o per politiche culturali serie in tutto il mondo. Finchè c’è gente come Marcellino pane e vino..

  10. Si dice ammartare, ne sono sicuro. Del resto, non si dice anche avvenerare, ammercuriare, aggiovare, assaturnare, auranare, annettunare, aplutonare? Aahoooo….. che ignoranti che siete!

  11. Il Digitale Extraterrestre

    Appresa la notizia che il Mars Rover aveva trasmesso immagini dal pianeta Marte, il Governo Berlusconi si e’ immediatamente mobilitato per il varo della legge che sara’ tramandata ai posteri con il nome di Gasparri bis. Infatti, poiche’ adesso…

  12. Chi se ne incula di arrivare in 5 anni a Marte in navicella se per andare a Milano ci metto un’ora in più che l’anno scorso??

  13. ATTERRARE SU MARTE, SULLA LUNA ecc. – Non poche parole – e non solo nella nostra lingua – cosìprendono doppio significato, generico e specifico. Ciò a volte è posto in evidenza dall’uso dell’iniziale maiuscola quando la parola sia usata in senso specifico (quasi fosse un nome proprio). Così “Terra” indica il Pianeta che ci ospita, ma con “terra” ci riferiamo al “suolo”, ad una “superficie solida calpestabile”, alla “terraferma” in opposizione alle acque dei mari e degli oceani. (Si ricordi che Dante fu autore di una “Quaestio de aqua et terra”). Si veda l’arrivo di Astolfo sulla Luna, nell’Orl. fur. di Ludovico Ariosto (XXXIV,71): “Quivi ebbe Astolfo doppia maraviglia: che quel paese appresso era sì grande, / il quale a un picciol tondo rassimiglia / a noi che lo miriam da queste bande; / e ch’aguzzar conviengli ambe le ciglia, / s’indi la TERRA e ‘l MAR ch’intorno spande”. – Dunque, gli astronauti che negli nni ’60 posero piede sulla superficie solida della Luna, fecero “atterraggio” sulla Luna (non “allunaggio”, come scrissero alcuni girnali frettolosamente appena si ebbe notizia dell’evento); e la sonda Spirit che ai nostri giorni si è posata sulla superfice solida di Marte ha ugualmente fatto, molto semplicemente, “atterraggio” su Marte. D’altra parte, un normale aereo che arrivi a Malpensa o a Fiumicino, “atterra”, ma non certo perché, partito da un altro Pianeta, sia finalmente sceso sul nostro, che chiamiamo “Terra”.

  14. Nel mio precedente commento (ATTERRARE SU MARTE, SULLA LUNA ecc.) va corretto all’inizio: “cosìprendono” con “prendono”; e alla fine: “superfice” con “superficie. Grazie.

Rispondi