Milano, città di lumi, scioperi e “arsenali”

Perché ringraziare, controcorrente, gli “esagitati”, “stronzi”, “esasperati” scioperanti. >>> vaq

Non importa, in fondo, sapere con precisione le ragioni o i torti. Questi se li giocheranno ai tavoli di trattative dove prevalgono le leggi più insignificanti, anche se quantitativamente non indifferenti, dei rapporti di forza e dei numeri. Allora perché ringraziare, controcorrente, gli “esagitati”, “stronzi”, “esasperati” scioperanti? Per avere scoperchiato il sarcofago Milano. Aver suscitato, almeno nei media, una indignazione “unanime”, ipocrita, plebiscitaria, riuscendo a mostrare, senza volerlo, forse, pensando probabilmente solo al proprio particolare, il volto marcio, cadaverico di una città in cui OGNUNO SI ACCORGE DI NON POTER ESSERE INDIFFERENTE ALLA CONDIZIONE ALTRUI SOLO QUANDO E’ TOCCATO NEL PROPRIO INTERESSE. A quanto pare, bisogna perdere (per colpa altrui) una giornata di lavoro, soldi, godutine o otto ore schiave ma retribuite per capire, guarda un po’, che NON C’E’ INDIVIDUO AL MONDO CON CUI NON ABBIAMO UNA RELAZIONE. Che una cultura dell’INDIFFERENZA BANCOMATIZZATA FATTA PASSARE PER GRANDEZZA è destinata prima o poi a pagare la sua tracotanza. Albertini, Lume dei Lumi, sfoderi pure i suoi Arsenali, invece di domandarsi qual è stata la sua parte in questo CIMITERO DI AGHI E FILI. Partiti e Sindacati sgridano, babbuini, i lavoratori “anarchici”, invocando regole che loro stessi non sono più capaci di riscrivere. E la gente… Seee, la gente… Ma quale gente, di quale “gens-gentis” (stirpe), di quale “popolo” o “nazione”, di che “genus” (genere), che “gignere” (generare) vogliamo ancora blaterare?

(Visited 4 times, 1 visits today)

14 Comments

  1. idea divertente, ma con un che di antisindacale che guasta …
    Diciamo così: io non ho il diritto di trovare la continuazione di un post A PRESCINDERE dalle condizioni di chi li scrive. E non ho il diritto al tram A PRESCINDERE dalle condizioni di chi li guida. Continuo a non capire perchè le imprese, che non sono astrazioni, ma ricchi/ricchissimi signori attentissimi al loro tornaconto, possano permettersi ogni nefandezza antisociale in nome di profitti che alimentano ipertrofiche richezze, e poi se uno sfigato da 1000 euro al mese o poco più si agita (a spese sue …), allora diventa un nemico della società.

  2. Mi chiedevo giusto se e quando sarebbe comparso un post come questo. La manifestazione di oggi era giusta, è stata condotta in maniera follemente sbagliata. Un suicidio masochistico che causerà un giro di vite col plauso di quella esasperata gente, che tanto schifi, che oggi arrancava inconsapevole ed incazzata sotto la pioggia. E la cosa che mi fa più incazzare è che Albertini ne uscirà rafforzato.

  3. Ok, non è il modo migliore di protestare, ma il fatto che dopo 7 scioperi dei trasporti nessuno avesse preso nemmeno in considerazione la possibilità di discutere di un aumento di stipendio con questi disperati da 860 euro al mese può suggerire che la controparte aziendal/comunale volesse arrivare indenne alla pausa natalizia o, peggio ancora, volesse causare “quell’esasperazione della gente”, in grado di favore “un giro di vite” e il “rafforzamento” dell’immagine di qualche sindaco.
    Ecco stamattina questo (legittimo) sospetto è venuto ai disperati di cui sopra…e si sono incazzati.

  4. Cubanite, Telelombardia non vale una cicca, io non mi preoccuperei. In fondo, sono stati dei coraggiosi. Sapevano di andare contro l’opinione pubblica e di fare incazzare migliaia di persone (il sottoscritto s’è beccato 2 ore in tange, vedi anche mio ultimo post). Oggi, a mente serena, posso dire di comprendere e approvare la loro decisione.

  5. com’e’ che gsp ora ci fa dono di interi post invece che di scriptici link? forse perche’ si e’ accorto che nessuno li seguiva?

  6. Nessuno li seguiva?! Esiste un dibattito, non appariscente, in quell’altrove che gps linka ogni tanto, su questo e altri argomenti. C’è non indifferenza.
    Ma prego, sputiamoci su…

  7. Lo dico anche qui, non avete capito nulla!
    quella di ieri è stata una genialata dei nostri servizi segreti per evitara attentati in metropolitana.
    hanno pensato, noi la chiudiamo, così di attentati non ce ne saranno.
    Sembra un’idea di bush, ma anche noi alle volte sappiamo essere molto stupidi.

Rispondi